Pubblicato il 25/01/21

ULTIME SETTIMANE DI LETARGO Solitamente, il mese di gennaio per i team di F1 è dedicato agli ultimi ritocchi sulle nuove monoposto e al lavoro al simulatore con i piloti. Soprattutto in un inverno come questo, con le vetture che possono subire modifiche limitate rispetto a quelle viste in azione nel 2020, il primo mese dell'anno è ancora un periodo di relativa calma, prima dell'inizio di un campionato dal calendario sempre più fitto di gare. Questa era anche la speranza di Toto Wolff, ma in realtà il boss della Mercedes sta vivendo un periodo con qualche grattacapo in più del desiderato.

LA TELENOVELA HAMILTON Il primo riguarda ovviamente il rinnovo contrattuale di Lewis Hamilton. Il campione del mondo in carica non ha ancora firmato il nuovo accordo e, stando ai suoi social, sembra essere più impegnato a tenersi in forma praticando gli sport invernali, come ben testimonia il suo profilo Instagram (video sotto). La vicenda è sempre più simile a una telenovela e si trascina ormai da svariati mesi. Entrambe le parti continuano a professarsi tranquille e fiduciose. Ospite del programma Sport am Sonntag sull'emittente austriaca ORF, Wolff a riguardo ha dichiarato: ''Gli avvocati sono al lavoro. Dobbiamo firmare qualcosa a un certo punto, al più tardi prima del Bahrain''. Nella piccola nazione del Medio Oriente è in programma il primo GP dell'anno, dopo lo spostamento in autunno dell'appuntamento di Melbourne. Questa frase di Wolff rappresenta una novità rispetto al passato: in precedenza, infatti, il manager austriaco aveva indicato nei test invernali - in programma a Barcellona a inizio marzo - il termine ultimo per il raggiungimento dell'accordo. Certo, sarebbe sorprendente che la Mercedes si presentasse al primo assaggio di stagione 2021 senza il suo pilota di punta, anche se le particolari condizioni regolamentari di quest'anno e il margine sulla concorrenza permetterebbero persino di sopportare questa eccezione.

IL CONTRATTEMPO COVID-19 Per Wolff nelle ultime settimane si è aggiunto un altro contrattempo: proprio come Hamilton nello scorso novembre, e come Charles Leclerc e Lando Norris nelle scorse settimane, anche il boss della Mercedes ha contratto il coronavirus. Lo ha raccontato lui stesso sempre nel corso dell'intervista televisiva: ''Avevamo programmato di trascorrere qualche giorno a Kitzbuhel, ma di punto in bianco sono risultato positivo al coronavirus. Abbiamo trascorso dieci giorni in isolamento, ma fortunatamente non abbiamo avuto alcun sintomo. Adesso siamo fuori dall'isolamento e possiamo concentrarci di nuovo sulla F1''. Insomma, neppure le vacanze invernali sono andate come avrebbe desiderato Wolff che, così come ha superato senza problemi l'infezione da Covid-19, si augura ora di mettersi rapidamente alle spalle anche l'altro grattacapo del suo inverno...


TAGS: f1 Hamilton wolff CoViD-19