Autore:
Giulio Scrinzi

RICCIARDO PRINCIPE DI MONACO Tutto è iniziato nelle prove libere del giovedì, quando a Montecarlo, sede del GP di Monaco sesto appuntamento del Mondiale di F1 2018, Daniel Ricciardo ha saputo trovare il setup ottimale della sua Red Bull RB14. Grazie al suo talento cristallino l'australiano ha arpionato la prima posizione non solo nelle sessioni di libere, ma anche in qualifica, dove è riuscito a centrare la pole position davanti alla Ferrari di Vettel. Poi, in gara, è scattato benissimo, ha saputo rintuzzare l'attacco del rivale tenendolo poi a bada per tutto il resto della corsa. Solamente il calo di potenza alla power unit Renault della sua monoposto gli ha provocato uno spavento durante la corsa, che ha saputo gestire magistralmente fino alla bandiera a scacchi. Con questa vittoria, la seconda stagionale e la settima in carriera, ora Ricciardo è terzo in classifica piloti con 38 punti da recuperare sul leader Lewis Hamilton.

VETTEL SECONDO DAVANTI A HAMILTON Dietro di lui Sebastian Vettel non ha saputo sfruttare l'unica occasione, per l'appunto allo spegnimento dei semafori rossi, che aveva per sopravanzare il rivale australiano: la sua Ferrari, oggi a Montecarlo, non era all'altezza della vettura progettata da Adrian Newey, anche se in alcuni punti della corsa sembrava proprio che potesse insidiare Ricciardo e arpionare il primo posto del podio. Alla fine, però, Seb non ce l'ha fatta e ha preferito accontentarsi della medaglia d'argento, giusto davanti al rivale Lewis Hamilton, terzo al traguardo ma comunque in testa alla classifica piloti con 14 punti di vantaggio sul Ferrarista.

RAIKKONEN TIENE A BADA BOTTAS Quarto posto per Kimi Raikkonen, mai veramente capace di insidiare Lewis Hamilton per il gradino più basso del podio ma che, al contrario, ha dovuto difendersi con le unghie e con i denti dagli attacchi di Bottas. Iceman, però, alla fine è riuscito a difendere l'onore della Ferrari, tenendo a bada il connazionale che, invece, si è dovuto accontentare del quinto posto al traguardo.

COSì AL TRAGUARDO Questo l'ordine di arrivo del GP di Monaco.

PILOTA TEAM GAP
1. Daniel Ricciardo Red Bull  
2. Sebastian Vettel Ferrari +7.336
3. Lewis Hamilton Mercedes +17.013
4. Kimi Raikkonen Ferrari +18.127
5. Valtteri Bottas Mercedes +18.822
6. Esteban Ocon Force India +23.667
7. Pierre Gasly Toro Rosso +24.331
8. Nico Hulkenberg Renault +24.839
9. Max Verstappen Red Bull +25.317
10. Carlos Sainz Jr Renault +69.013

CLASSIFICA PILOTI Questa la classifica piloti aggiornata al GP di Monaco.

PILOTA TEAM PUNTI
1. Lewis Hamilton Mercedes 110
2. Sebastian Vettel Ferrari 96
3. Daniel Ricciardo Red Bull 72
4. Valtteri Bottas Mercedes 68
5. Kimi Raikkonen Ferrari 60
6. Max Verstappen Red Bull 35
7. Fernando Alonso McLaren 32
8. Nico Hulkenberg Renault 26
9. Carlos Sainz Jr Renault 20
10. Kevin Magnussen Haas 19

CLASSIFICA COSTRUTTORI Questa la classifica costruttori aggiornata al GP di Monaco.

TEAM PUNTI
1. Mercedes 178
2. Ferrari 156
3. Red Bull 107
4. Renault 46
5. McLaren 40
6. Force India 26
7. Toro Rosso 19
8. Haas 19
9. Sauber 11
10. Williams 4

TAGS: formula 1 sebastian vettel kimi raikkonen valtteri bottas red bull racing lewis hamilton f1 max verstappen daniel ricciardo scuderia ferrari mercedes amg petronas f1 2018 formula 1 2018 f1 2018 gp monaco f1 monaco 2018 f1 2018 gp montecarlo f1 2018 monaco