Autore:
Giulio Scrinzi

MONTECARLO Tutto è pronto per l'inizio del sesto round del Mondiale di F1 2018: si tratta del GP di Monaco, che prenderà il via questo giovedì sullo storico circuito di Montecarlo, situato tra le strade del Principato di Monaco e che fa entrare tutti i piloti che vi gareggiano in una mentalità d'altri tempi.

IL CIRCUITO Con piste molto più moderne e sicure in calendario, quella di Monte Carlo si tuffa nella nostalgia dei vecchi Gran Premi, dove le capacità, la tecnica di guida, la precisione, la velocità ed il rischio dei piloti erano le chiavi per poter arrivare al successo nella massima categoria automobilistica. Lungo 3,337 km con 19 curve in totale, questo tracciato è presente in calendario fin dal 1929 ed ha costretto la FIA ad adottare delle deroghe in suo favore per potervi far correre le monoposto attuali. Innanzitutto la distanza di gara è limitata a 260 km anziché i canonici 305 o poco più, inoltre l'intero weekend parte il giovedì anziché il venerdì.

LE MESCOLE DELLA PIRELLI In questo round la Pirelli farà esordire per la prima volta dall'inizio della stagione la P Zero Hypersoft colorata di rosa, che si è già dimostrata nei test un secondo più veloce rispetto alla Ultrasoft colorata di viola. Al loro fianco, inoltre, ci saranno anche le mescole più “dure” a disposizione di team e piloti, vale a dire le Supersoft a banda rossa. Queste tre mescole dovranno fare i conti con una delle piste più corte e lente di tutto il Mondiale: dal momento che è un circuito cittadino, Montecarlo presenterà una superficie molto scivolosa all'inizio del weekend, che si evolverà gradualmente fino alla gara di domenica.

PRONOSTICI DELLA REDAZIONE Con la doppietta centrata dalla Mercedes nello scorso appuntamento di Barcellona, ora la Casa della Stella a Tre Punte guida il Mondiale con un discreto vantaggio sulla Ferrari. Stessa cosa per il leader della Classifica Piloti, un Lewis Hamilton saldamente in testa con 95 punti e 17 lunghezze di vantaggio sul suo diretto inseguitore Sebastian Vettel. L'anno scorso, però, a Montecarlo i ferraristi avevano monopolizzato completamente il weekend, dalle qualifiche del sabato fino alla bandiera a scacchi: riusciranno Vettel e Raikkonen a ripetere la stessa magia anche in questa stagione?


TAGS: ferrari formula 1 f1 ferrari f1 scuderia ferrari f1 2018 formula 1 2018 f1 2018 gp monaco f1 2018 gp montecarlo