DEBUTTO A SORPRESA Solo ieri a Balocco si erano riuniti per la prima volta Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi per un evento promozionale dell'Alfa Romeo. Oggi, il neonato team di Formula 1, ha fatto esordire la monoposto 2019 per il consueto shakedown di 100km che i team hanno il permesso di compiere per controllare che tutto funzioni sulla vettura, prima di farla scendere in pista ufficialmente nel corso dei test. Ed è proprio a Barcellona, dove dal 18 al 21 febbraio si svolgerà la prima sessione di test di F1 2019, che è prevista la presentazione ufficiale del team, alle 8 del mattino di lunedì prossimo.

FUTURO CON MOTORE ALFA? Tornando allo shakedown, si è svolto stamattina a Fiorano, nella pista di proprietà Ferrari, e con una livrea camouflage, costellata di quadrifogli, realizzata per l'occasione. Questa sinergia tra team del Biscione e la scuderia del Cavallino appare naturale in questo periodo storico, visto che entrambi sono marchi FCA, ma non ha nulla a che fare con le sfide di inizio anni '50, quando i due team erano entrambi costruttori e concorrenti. Alcuni rumors, riportati da clubalfa.it, parlano di un futuro prossimo (il 2021, con il nuovo cambio di regolamenti) in cui l'Alfa Romeo potrebbe tornare a essere un team autonomo con un proprio motore, come nelle intenzioni originali di Sergio Marchionne.

SCATTI RUBATI Intanto sono stati pubblicati i primi scatti della nuova auto, con la livrea camouflage, una soluzione molto particolare all'ala anteriore. Nel video amatoriale qui sopra, pescato da Twitter potete anche sentire il sound del motore Ferrari V6 sulla nuova Monoposto del biscione, che ha preso il posto del Sauber F1 Team mantenendo le strutture operative nella fabbrica svizzera di Hinwil.


TAGS: formula 1 kimi raikkonen f1 2019 Alfa Romeo Racing Alfa Romeo Racing 2019 Shakedown Alfa Romeo Alfa Romeo Fiorano