Stop diesel e benzina nel 2035: l'opinione di Diess (Volkswagen)
Auto elettrica

Solo EV entro il 2035, ora è scettico pure il boss Volkswagen


Avatar di Lorenzo Centenari , il 20/01/22

3 mesi fa - Herbert Diess: in Ue impossibile conversione rapida al full electric

Herbert Diess: "Nel breve medio termine, transizione al full electric pressoché impossibile, ecco perché". I piani Ue traballano?

Solo elettriche, anzi no. Stop ai motori termici, sicuri che sì? Quando tra il dire e il fare c'è di mezzo un mare di questioni da risolvere, tessere da incastrare, investimenti e disinvestimenti da deliberare con lucidità. La via è quella dell'auto elettrica, ormai la comunità dei Costruttori esprime un voto unanime. Il problema è quanto questa via sia lunga, a quale velocità abbia senso percorrerla, infine quali deviazioni debbano eventualmente essere prese in considerazione. Si chiede tutto ciò anche Herbert Diess, numero uno del Gruppo Volkswagen. Cioè un Gruppo che non fa mistero di avere in testa l'obiettivo dello switch completo al full electric (quota del 70% entro il 2030, neutralità carbonica entro il 2050), anche in ragione dei target di recente imposti (o proposti?) dall'Unione europea, la quale chiede lo stop alla vendita di vetture diesel e benzina entro il 2035. Ok, ma a quali condizioni?

A CUORE APERTO Nel corso di una lunga intervista radiofonica al network The Verge, Diess dettaglia pressoché tutti gli aspetti in cui Volkswagen è impegnata ai fini della transizione green. Dalle economie di scala nella costruzione dei modelli all'accaparramento di materie prime per la produzione delle batterie. Dal differente approccio che ogni marchio adotterà in materia di auto elettrica, alle differenti circostanze tra un mercato e l'altro da considerare. Salvo poi, in chiusura, sottolineare come tutto ciò non sarà affatto semplice.

MISSION: IMPOSSIBLE ''Penso che la transizione verso i veicoli elettrici - sostiene Diess - abbia determinati vincoli. E che il nostro piano per arrivare al 50% di EV entro il 2030 sia estremamente ambizioso. Se possediamo, qui in Europa, una quota di mercato di circa il 20%, affinché quella quota mantenga il 50% di veicoli elettrici, abbiamo bisogno di sei gigafactory. Che per essere in grado di raggiungere i nostri target, dovrebbero essere operative entro il 2027-2028: è quasi impossibile. Devi acquistare tutte le macchine utensili, costruire le fabbriche, individuarne le location, addestrare il personale. Assicurarti che l'approvvigionamento delle materie prime sia salvaguardato ed etico. Tutto ciò è una sfida enorme. Non si tratta semplicemente di spegnere le auto con motore termico''.

VEDI ANCHE



VERDE MARCIO Le energie rinnovabili, altro grattacapo. ''L'energia è davvero energia verde - ammonisce il boss VW - se proviene dall'eolico, dal solare o dal nucleare. Finché abbiamo nazioni basate sulla produzione di energia elettrica dal carbone, non ha senso vendere loro veicoli elettrici. Sarebbe persino peggio che far funzionare auto a benzina.''

SCALA UNA MARCIA Nel 2021 abbiamo assistito alle manifestazioni di entusiasmo, da parte di numerosi marchi, nei confronti del passaggio il più possibile veloce dai motori classici ai motori elettrici. Salvo poi registrare, da più parti, un moto di raffreddamento. Una corrente che ora sembra influenzare anche Volkswagen, un Gruppo che dal dieselgate in avanti si è spontaneamente candidato come paladino di un nuovo concetto di mobilità affrancato, a poco a poco, dalle risorse fossili. Una corrente alla quale hanno poi aderito incondizionatamente anche attori come Ford, Mercedes, Volvo. Ma che ha generato anche non poco scetticismo: quello mostrato da Toyota, da BMW, dal Gruppo Stellantis stesso e di recente pure Hyundai. Oltre che dalle istituzioni di alcuni singoli Paesi (viene in mente il caso della Repubblica Ceca), poco propensi ad obbedire a logiche internazioni scollegate dal mondo reale. La via dell'elettrico è tracciata, ma il traguardo è forse più lontano del previsto. E alcuni dei viaggiatori sono forse stati vittima di un'illusione ottica.


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 20/01/2022
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox