MASCHIO ALPHA Quella dell'off-road è disciplina ad ampio spettro. Di modelli in grado di disimpegnarsi tra sterrati e ripide discese, il mercato è ricco di proposte. Di fuoristrada vecchia maniera, quelli nati e cresciuti in mezzo alla natura, e che certe manovre meglio lasciarle fare a loro, se ne contano invece solo una manciata. Tra di essi, Jeep Wrangler è probabilmente il "fuoristrada Alpha". In commercio dal 2018, la quarta generazione ha 30 anni di esperienza maturati tra paludi, foreste ed aridi deserti. È alla conquista di un territorio a lui sconosciuto, la città. Wrangler si imborghesisce, strizza l'occhio ai metrosexual, ma conserva qualità in off-road da far rabbrividire un mezzo anfibio. Attratti dalla "bestia"? Vi accompagniamo in una semplice guida all'acquisto.

VERSIONI Prima distinzione in chiave di carrozzeria, di dimensioni e di abitabilità interna. Come la precedente, anche l'odierna edizione di Jeep Wrangler si declina nelle versioni standard a due porte (433 cm di lunghezza, 4 posti e bagagliaio da 142 litri) ed Unlimited a quattro porte (488 cm, 5 posti a sedere e capacità di carico di 533 litri). Masse e ingombri differenti, quindi anche uno stile di guida radicalmente diverso. Più off-road la due porte, più stradale la Unlimited. Questione di gusti personali, e di esigenze di impiego.

MOTORI Identica per ambedue le taglie di carrozzeria è invece la gamma propulsori, che nel listino per l'Italia è semplice semplice. A benzina, ecco il 4 cilindri 2.0 Turbo da 272 cv. Sponda diesel, stesso frazionamento e cilindrata leggermente superiore: il 2.2 Multijet II di origine Alfa Romeo sprigiona 200 cv tondi tondi. Vogliamo più coppia ai bassi regimi, oppure un motore che sale di giri progressivo? Anche in questo caso, fate voi.

TRASMISSIONE Qualunque esemplare di Jeep Wrangler nuova maniera adotta di base la trazione posteriore, con la possibilità di trazione integrale inseribile Command Trac e marce ridotte (ecco perché è un raro esempio di fuoristrada vecchio stile). Di serie è il cambio automatico a 8 rapporti + 8 rapporti ridotti. 

ALLESTIMENTI La personalizzazione è da sempre uno degli aspetti più divertenti, e anche Jeep Wrangler e Wrangler Unlimited 2019 possono essere allestiti secondo configurazioni piuttosto lontane tra di loro. Sport l'allestimento di partenza: cerchi in lega da 17 pollici, fendinebbia, clima bizona, cruise contro, presa Usb, telecamera posteriore. Il livello si alza con la versione Sahara: cerchi da 18 pollici, quadro strumenti da 7 pollici e display touch da 8,2 pollici per la navigazione, fari full LED, sensori di parcheggio anteriori, pedane laterali antiscivolo e hard-top tripartito anziché tettuccio in tela amovibile. Top di gamma è Wrangler Rubicon: è l'unica che adotti di serie il bloccaggio dei differenziali anteriore e posteriore, quindi off-road a tutta birra. 

PREZZI Per Wrangler a 2 porte, il listino spazia dai 48.500 euro di 2.0 Turbo e 2.2 Multijet in allestimento Sport, ai 55.500 euro delle versioni Sahara e Rubicon. Proprio così, diesel e benzina hanno prezzi identici. Wrangler Ulimited? 52.000 euro la Sport, 59.000 euro Rubicon/Sahara. Con la formula Noleggio Chiaro, rate a partire da 399 euro al mese. Vogliamo il nonplusultra? Pacchetto Overland (2.600 euro, solo per allestimento Sahara) con sedili in pelle McKinley, subwoofer a 9 canali, griglia frontale e cerchi in lega specifici. Digerisci anche le pietre aguzze, e in centro città fai la tua porca figura.


TAGS: jeep wrangler jeep jeep wrangler unlimited guida all'acquisto