Autore:
Lorenzo Centenari

DESERT STORM Gli appassionati se la aspettavano da un momento all'altro, perché Moab è un brand nel brand che con Jeep Wrangler ha condiviso tante avventure. A qualche settimana di distanza dal debutto, ecco uscire allo scoperto nuova Wrangler Moab Edition, serie limitata espressamente sbilanciata lato off-road. Base di partenza è l'allestimento Sahara: le differenze non consistono in ogni caso solo in una manciata di adesivi.

 A PROVA DI RAID Progettata per fare del fuoristrada il suo pane quotidiano, Jeep Wrangler Moab si imbullona cerchi da 17 pollici in alluminio nero opaco che a loro volta calzano ruote "mud-terrain" da 32 pollici, così da uscire indenni anche dalle sabbie mobili. Specifici anche il paraurti anteriore e i parafanghi in tinta con appendici estraibili. Altro dettaglio estetico sono inoltre i fari a Led anteriori e posteriori.

DURA MA MORBIDA Al proprio interno, Wrangler Moab si riconosce invece per sedili e cruscotto rivestiti n cuoio con cuciture a contrasto, nonché per un set di sistemi di assistenza alla guida di serie come monitoraggio angolo cieco (Blind-spot Monitoring), rilevamento traffico trasversale in retromarcia (Rear Cross Path detection), assistenza alle manovre di parcheggio (ParkSense).

ALLA CASSA La lista degli accessori è in ogni caso lunga: dal bloccaggio elettronico del differenziale Trac-Lok al sistema di navigazione UConnect con display touch da 8,4 pollici, dall'impianto audio Alpine a nove altoparlanti ai tappetini "all-weather". Prezzi non ancora comunicati, anche se dovrebbero in ogni caso oltrepassare quelli di Wrangler Sahara di circa 9.000 euro. 


TAGS: jeep wrangler jeep off road jeep wrangler 2018 jeep wrangler 2018 moab edition