Mitsubishi e Suzuki, dal 2019 stop a vendite auto diesel in Europa
Strategie

Forfait Suzuki e Mitsubishi, dal 2019 stop al diesel in Europa


Avatar di Lorenzo Centenari , il 16/10/18

3 anni fa - Domanda troppo scarsa, dal prossimo anno niente più versioni a gasolio

Domanda troppo scarsa, altri due marchi giapponesi bloccano produzione e vendita di modelli diesel. Resiste solo Mitsubishi L200

ESODO DI MASSA Più che una reazione a catena, un circolo vizioso. Politica e Giustizia incarcerano il diesel, i Costruttori interrompono lo sviluppo dei propulsori, l'offerta si contrae, gli automobilisti si orientano verso soluzioni alternative. La domanda cala, altre Case si uniscono al partito. E così via. Suzuki e Mitsubishi sono solo gli ultimi due marchi a sospendere la vendita di auto diesel in Europa: più la compagnia di brand rinunciatari raccoglie adesioni, più le probabilità che a stretto giro di posta altri "big" seguano l'esempio crescono in modo esponenziale. È una legge di mercato, è una forma di sopravvivenza.

INIZIO CONVERSIONE Da Suzuki, ecco dunque maturare la scelta di arrestare sia la produzione di auto diesel nel proprio stabilimento ungherese di Esztergom, sia la vendita nei singoli mercati nazionali del Vecchio Continente. Si comincia con Germania e Gran Bretagna, i Paesi sin qui più ostili alle vetture a gasolio, si prosegue con gli altri mercati, fra i quali ovviamente anche l'Italia. In altre parole, poiché Suzuki ha già escluso il diesel sulla quasi totalità dei propri modelli per l'Europa, la notizia è che né S-Cross, né nuovo Vitara (gli unici sin qui a prevedere il 1.6 DDiS a gasolio) avranno una motorizzazione alternativa alla benzina. Sarà l'ibrido, semmai, a completare in futuro l'offerta propulsori.

VEDI ANCHE



L200, L'ULTIMO SAMURAI Se Suzuki fa l'en plein, preparando il pubblico a una gamma 100% diesel free, leggermente più mitigata è la exit strategy in programma a casa Mitsubishi. Già i Tre Diamanti hanno evacuato le varianti dei Suv ASX e Outlander motorizzate a gasolio dal territorio tedesco, e progressivamente ripeteranno l'operazione anche su altri mercati. Il diesel non verrà invece tolto dal pick up L200, un genere di auto che anche in Europa ha la sua nicchia, e che al momento non può che vendersi se non alimentato a gasolio. Ma nuovo L200 sarà una mosca bianca, in uno sciame di membri "convertiti" alla benzina e all'ibrido plug-in.

EURO-SMANTELLAMENTO Si diceva del collasso delle vendite del diesel, fenomeno che conosciamo bene anche dalle nostre parti (si vadano a riprendere i dati di mercato di settembre), ma che altrove si esprime ancor più dirompente. Nel Regno Unito la domanda è crollata in un anno del 30%, in Germania (nazione che ha dato i natali al famigerato dieselgate) persino del 31%, contro una media europea del -16%. Come diretta conseguenza, cala la produzione globale di gasolio per autotrazione (115.000 barili in meno al giorno da luglio ad agosto 2018) e i prezzi alla pompa lievitano. Il diesel smantella, e siamo tutti un po' più poveri.


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 16/10/2018
Vedi anche
Logo MotorBox