Autore:
Lorenzo Centenari

ADAS BONUS Guidi Polo o Seat Arona? Per te, sconto del 15% sulla polizza. Stelvio o Volkswagen T-Roc? Sforbiciata del 20%. Possiedi infine una DS7 Crossback, oppure una Volvo V90? Meriti una riduzione del premio del 25%. Dell'assenza di ADAS a bordo, ne ha già fatte le spese la Fiat Punto, bocciata senza appello dai moderni crash-test EuroNCAP. Ora, a rimpiangere di non aver preferito un'auto equipaggiata di avanzati sistemi di sicurezza potrebbero essere anche gli automobilisti stessi. Non solo le autorità di omologazione: pure le compagnie assicurative iniziano ad attribuire agli ADAS un maggior peso specifico. Tra le più veloci ad adeguarsi è Itas Assicurazioni: la società trentina ha studiato un prodotto il cui premio annuale è calcolato in base alla presenza o meno di aiuti elettronici alla guida. La nuova polizza RC Auto si chiama ITASafery Car, e ai proprietari dei modelli più virtuosi riconosce uno sconto fino al 25%.

WIN-WIN SITUATION L'algoritmo alla radice dell'importo di una rata della polizza RC Auto tiene conto di svariati parametri, tra i quali età del conducente, sesso, area di residenza e comportamento pregresso del guidatore stesso. Entrano ora a far parte del paniere anche gli ADAS (Advanced Driver Assistance Systems), ovvero l'insieme di tecnologie di sicurezza attiva e passiva, ma anche di comfort di marcia, che in qualche modo anticipano la guida autonoma vera e propria. Entro il 2020, la progressiva diffusione degli ADAS dalle vetture di fascia alta ai modelli più popolari sfocerà, secondo le previsioni, in un monte incidenti inferiore a quello attuale del 50%. Benefici, ovviamente, per gli utenti del traffico, ma anche per le stesse compagnie assicurative: meno incidenti, meno spese, maggiori profitti.

WHITE LIST Itas premia perciò i clienti che scelgono di investire in sicurezza applicando sensibili sconti a seconda della qualità e la quantità degli ADAS che equipaggiano la vettura da assicurare. Un primo elenco di modelli coinvolti nella promozione è già stato stilato, sulla base della più recente tornata di test di omologazione EuroNCAP. Ma la lista verrà aggiornata con frequenza trimestrale. Per il momento, meritevoli di uno sconto del 15% sono BMW Serie 5, Mazda CX-5, Seat Arona, Volvo XC60 e Volkswagen Polo. Un vantaggio superiore (sconto del 20%) è invece riservato ad Alfa Romeo Stelvio, Land Rover Discovery e Range Rover Velar, Opel Insignia, Subaru Impreza e XV, Volkswagen T-Roc. Ma a godere della promozione massima (sconto del 25%) sono le ipertecnologiche DS7 Crossback, Mercedes Classe X, Volvo S90 e V90, infine Volkswagen Arteon.

UN FRENO AL CARO RC AUTO Quattro sono i parametri che maggiormente incidono sul calcolo della polizza RC Auto ITASafety Car. I sistemi AEB (Autonomous Emergency Braking), innanzitutto, ovvero di tecnologia anticollisione. Più in dettaglio, sono ritenuti particolarmente virtuosi sia il sistema AEB pedone, quello che recepisce il pericolo improvviso dato dall’attraversamento di un adulto o un bambino, sia il sistema AEB urbano (frenata a bassa velocità per evitare tamponamenti), sia infine il sistema AEB extraurbano, che supporta una frenata adeguata o l’arresto in caso di velocità moderata o alta. Tra i principali criteri figurano poi il cofano attivo, ovvero un cofano che in caso di scontro si deforma e fa fuoriuscire un cuscino gonfiabile che riduce le conseguenze del pedone investito, inoltre le famiglie dei cosiddetti Lane support system (riportano in traiettoria il veicolo in caso di deviazione dalla carreggiata) e dei sistemi SBR (sicurezza delle cinture e spie di mancato allacciamento). Se la vostra auto è ben fornita, il vantaggio sarà duplice: maggior sicurezza, e con Itas anche maggior risparmio.


TAGS: Itas Assicurazioni Itas ITASafety Car Itas sconti ADAS Itas sconti RC Auto 25% Itas RC Auto Itas dispositivi sicurezza Itas sconti polizza DS Itas sconti polizza Volkswagen Itas sconti polizza Alfa Romeo Itas sconti polizza Volvo Itas sconti RC Auto frenata automatica Itas sconti RC Auto mantenimento di corsia