Speciale

Lamborghini Gallardo: bandiera a scacchi


Avatar di Luca Cereda , il 26/11/13

8 anni fa - Esce dalla fabbrica l'ultima Gallardo. Tutta la storia in un mini-speciale

Aspettando la Cabrera, l'ultima Lamborghini Gallardo saluta la linea di produzione: sono 14.022 in 10 anni. Ripassa la storia della baby-Lambo con il nostro speciale

Benvenuto nello Speciale LAMBORGHINI GALLARDO: BANDIERA A SCACCHI, composto da 18 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario LAMBORGHINI GALLARDO: BANDIERA A SCACCHI qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

THE END Bye bye Lamborghini Gallardo, è stato bello. Dieci anni sulla breccia, due cicli di vita, oltre 14mila esemplari venduti e un’onorificenza sul petto: è la Lamborghini più venduta nella storia del Toro. Che però, volente o nolente, doveva voltare pagina e pensionare sua “piccola”. E così, quando l’esemplare numero 14.022, una Gallardo Spyder Performante color Rosso Mars, è sgattaiolata fuori dalla fabbrica di Sant’Agata, la bandiera a scacchi ha iniziato a sventolare.

FLASHBACK Il rimpiazzo della Gallardo è quasi pronto, potrebbe chiamarsi Cabrera: nel giro di mesi dovremmo vederla – almeno in veste di concept- a qualche Salone. Oggi però, giornata di addii, l’attesa lascia spazio alla retrospettiva. Anche noi di MotorBox proviamo a riavvolgere la pellicola con uno speciale dedicato, ripercorrendo la storia della Lamborghini Gallardo dagli albori fino all’uscita di scena. D’altronde MotorBox c’è sempre stato a raccontarla, sin dal debutto della Gallardo al Salone di Ginevra del 2003.

VEDI ANCHE


PRIMI PASSI Linee da baby Murciélago, telaio in alluminio, motore V10 aspirato da 500 cv, trazione integrale. Il mix è piuaciuto da subito, tant’è che nel giro di due anni è uscita la Gallardo Spyder, una Gallardo scoperchiata per far godere l’ebbrezza delle sue performance capelli-al-vento, anche grazie a 20 cv in più (520). Trascorsi altri due anni, qualcuno a Sant’Agata ha pensato di alzare ancora il tiro delle prestazioni. Ed ecco allora (2007) la Gallardo Superleggera: 100 chili in meno, un abbondante innesto di fibra di carbonio nella componentistica e altri 10 cavalli nel motore.  

ALTRO GIRO Di fatto, la Superleggera ha tirato la volata alla nuova serie. Anno 2008, nome in codice LP 560-4, è giunto il momento della seconda Gallardo. Con frontale e posteriore ridisegnati, gruppi ottici a LED, e in generale un aspetto ancor più aggressivo e muscoloso di prima. Il bello, però, era nascosto alla vista: la potenza del V10 aumentata a 560 cavalli. Diventati poi, di default, 570 per la nuova release della Superleggera, presentata nel 2010, e per la seguente Gallardo Spyder Performante.

AGLI ESTREMI Nel frattempo si era creata una piccola nicchia, nella famiglia Gallardo. Duecentocinquanta esemplari caratterizzati dalla sola trazione posteriore, dedicati, con un allestimento specifico, a Valentino Balboni, storico collaudatore della Toro. Gli ultimi anni hanno infine visto passare prima la Gallardo Super Trofeo Stradale, tra tutte le Gallardo la più stretta parente delle vetture da competizione impegnate nel campionato monomarca Lamborghini Blancpain Super Trofeo, e quindi la Gallardo Squadra Corse. Dal rapporto peso/potenza di 2,35 kg per cv, record per una Gallardo di serie, frutto di una dieta mirata


Pubblicato da Luca Cereda, 26/11/2013
Gallery
Lamborghini Gallardo: bandiera a scacchi
Logo MotorBox