SUV, ANZI SPORTSUV L'erba del vicino è sempre un po' più verde, specie se il vicino pianta attorno a casa i semi di una specie floreale che in realtà ha le sue radici nel nostro giardino. Non è sterile autocelebrazione, quando ci coccoliamo un'auto straordinaria come Stelvio Quadrifoglio. Non la è, dal momento che anche i tedeschi riconoscono la sua superiorità. È proprio l'edizione più aggressiva di Alfa Stelvio, quella spinta dal 6 cilindri 2,9 litri biturbo da 510 cv (qui la nostra prova), ad aggiudicarsi il titolo di "Sportscar of the Year 2019", categoria "Suv d'importazione", messo in palio dalla rivista Auto Bild Sportscars. E quando il premio giunge dalla patria di Audi, BMW e Mercedes, il suo significato non è mai banale, né casuale. 

Stelvio Quadrifoglio, la Germania ti ama

ITALIANS DO IT BETTER Si faccia attenzione, il pubblico tedesco ha eletto Stelvio Quadrifoglio come il Suv sportivo più "hot" del 2019, ma escludendo dal concorso i prodotti dei marchi locali. La (legittima) alta considerazione che in Germania gli automobilisti nutrono nei confronti dei mostri sacri nazionali non è in discussione, tuttavia non passa inosservato come Alfa Romeo conservi il proprio fascino in un mercato ultramaturo, anche in tempi di successi commerciali non certo esaltanti. Automobilisti deutsche da sempre stregati dalle curve dei modelli del Biscione, dal suo emozionante alone di leggenda, nonché (vedi Giulia, oltre che Stelvio) da soluzioni tecniche talvolta giudicate pure più evolute. Tale è la stima, da non fare mistero (vedi Volkswagen qualche anno fa) di sognare un giorno di portare il brand a casa propria. L'immagine che Alfa Romeo ha nel mondo è un patrimonio da mettere a frutto, e dal quale partire per garantirle un futuro. E a quanto pare, è un'immagine squisitamente sportiva. Anche in chiave Suv.


TAGS: alfa romeo alfa romeo stelvio quadrifoglio auto bild suv sportivi