Autore:
Massimo Grassi

DALLA PISTA ALLA STRADA Il nome Cyan Racing vi dice qualcosa? Se la risposta è si, significa che siete veri e propri appassionati di motorsport. Per tutti gli altri, sappiate che si tratta di un team e cui cure permettono a Volvo di partecipare al WTCC (il Campionato Mondiale Turismo). Ora dalla pista la collaborazione si è spostata sulla strada con le nuove Volvo S60 e V60 Polestar, ovvero le versioni più sportive di berlina e station svedesi, prodotte in appena 1.500 unità.

CURA AL CARBONIO Le novità sono piccole ma funzionali, come ad esempio i nuovi inserti in fibra di carbonio che, oltre a rendere più cattive le Volvo S60 e V60, aumentano del 30% la downforce. Il tutto si traduce in un miglior agilità e tenuta di strada. Per testare al meglio la bontà delle modifiche la Casa svedese ha portato berlina e station in quel del Nurburgring ottenendo con la S60 il record di auto a 4 porte stradale più veloce sul tracciato tedesco. Il tempo però non è stato reso noto.

STESSA MECCANICA A livello meccanico nulla cambia: sotto il cofano si trova il 2.0 turbo benzina da 367 cv e 470 Nm di coppia che permette di raggiungere i 250 km/h e passare da 0 a 100 in 4,7”.  


TAGS: volvo s60 volvo volvo v60 polestar