RACING SUVCOUPÈ Cosa manca a C-HR per passare da crossover di successo ad auto da leggenda? Forse, solo una versione sport. Nel leggere di GR Yaris e di GR Corolla (l'una già realtà, l'altra a calendario per il prossimo triennio), a chi non è balzata in mente quell'idea, cioè sistemare il 1.6 turbo benzina che Toyota celebra come il più performante al mondo tra i motori a 3 cilindri, anche sotto il cofano del Suv coupé che così tanto piace a donne e uomini. Ebbene, niente di più facile che entro il 2022 C-HR mostri il proprio lato oscuro e spari fuori 250 cv (almeno).

GR YARIS DOCET A differenza di GR Corolla, il render di Toyota GR C-HR che Avarvarii ha relizzato per Auto Express non sconvolge stile e aerodinamica della vettura standard: d'altra parte, come immagine, C-HR è già piazzato bene anche nell'indice della sportività. Una ipotetica (e realistica) C-HR vitaminizzata dalla divisione Gazoo Racing adotterebbe giusto un paraurti più squadrato, presa d'aria di maggiore superficie, cerchi di maggior diametro, al massimo bordi inferiori laterali e passaruota in tinta con le porte invece che a contrasto.

C-HR METAMORFOSI La piattaforma TNGA si armerà di trazione integrale, il cambio CVT verrà sostituito da un più virile manuale a 6 rapporti. Ma il succo è il propulsore, un tre cilindri millesei capace di 260 cv e di una coppia di 360 Nm, valori che proietterebbero Toyota C-HR nel pianeta dei crossover high-performance di segmento B, pianeta popolato da Volkswagen T-Roc R e presto anche da Ford Puma ST e Hyundai Kona N. Da ibrido a ''carnivoro'': vi aggiorneremo perdiodicamente sulla metamorfosi della coupé sui trampoli made in Japan.

Via: Auto Express


TAGS: toyota toyota c-hr rendering suv coupé toyota gr c-hr