IBRIDA "2.0" Evoluzione, non rivoluzione. E ci mancherebbe altro, dal momento che Toyota C-HR vende bene così com'è (50.000 unità solo in Italia dal 2016). Il restyling 2020 si esaurisce perciò in piccoli interventi estetici (nuovo paraurti, fari full LED, indicatori di direzione dinamici), in un aggiornamento dei contenuti di infotainment (integrazione Apple CarPlay e Android Auto), soprattutto in una nuova motorizzazione, sempre rigorosamente hybrid, anzi full hybrid. Nel nostro video, proprio la prova di nuova C-HR 2.0 Hybrid, potenza di 184 cv e spinta elettrica che stampa un bel sorriso in volto.

ELETTRIZZANTE La gamma 2020 del popolare crossover-coupé giapponese conserva anche il propulsore 1.8 Hybrid da 122 cv, soluzione che peraltro resta la più parsimoniosa della coppia (4 l/100 km nel ciclo misto). C-HR 2.0 Hybrid si rivolge invece a un pubblico che chiede sì bassi consumi (poco più di 5 l/100 km), ma al tempo stesso anche una guida baldanzosa. Un valore come lo 0-100 km/h in 8,2 secondi la dice lunga sulle sue proprietà di centometrista provetta, peccato solo per l'e-CVT, il solito cambio a variazione continua: ottimo in città, ma una trasmissione sportiva è un'altra cosa. Di nuova C-HR (già in vendita a partire da 28.500 euro), gli interventi a sospensioni e stervosterzo elettrico accrescono infine anche il comfort di marcia. Guarda il test drive nel nostro video. Per la prova testuale, più approfondita, clicca qui.


TAGS: toyota prova su strada prova video toyota c-hr 2020 toyota c-hr 2.0 hybrid