Pubblicato il 16/06/21

VIOLAZIONE DELLA PRIVACY La versione civile è già su strada dallo scorso inverno, Mercedes Classe S di nuova generazione ha tuttavia intenzione - come da copione - di declinarsi anche in edizione pseudo-racing, e di farlo - sorpresa - senza uscire dalla strada maestra dell'elettrificazione, il che non è necessariamente una brutta notizia. Dai nostri tiratori scelti al Nurburgring, ecco alcuni scatti di Mercedes-AMG S63, o meglio di un prototipo ancora in tuta mimetica mentre si esercita al riparo dai riflettori (o almeno, di questo è convinta).



PER CORRERE COMODI Vita niente affatto semplice, quella di una AMG S 63, auto chiamata oggigiorno a fare molte cose difficili da combinare in un'auto sola. Cioè risultare raffinata, lussuosa e confortevole (molto più dei modelli AMG minori), ma al tempo stesso accelerare più velocemente di una supercar di qualche anno fa. La femmina Alpha della Stella passa le giornate al 'Ring proprio per questo, e siamo certi che l'impresa riuscirà.

LA CARICA DEGLI 800 Gli ultimi report parlano di due distinte Classe S AMG: la ''base'' AMG S 63 e e la più estrema AMG S 73 e. Come si evince dalle rispettive sigle, ambedue disporranno di una qualche forma di elettrificazione (al 99% di stampo ibrido plug-in), e mentre S 63 e dovrebbe esprimere un 4 litri V8 all'anteriore e un motore elettrico al posteriore, per una potenza combinata di circa 700 cv, l'ancor più brutale S 73 e potrebbe spremere dal medesimo schema un output di 800 cv. Ancora ignota la data del reveal: il sospetto è in ogni caso che non sia imminente (autunno 2021?).


TAGS: mercedes classe s mercedes mercedes classe S AMG mercedes-amg S 63 e mercedes-amg S 73 e