Pubblicato il 30/11/20

HYBRID MANIA Un mantra ispira i Costruttori auto, è quello dell'elettrificazione a più non posso. A repertorio, Mazda ha già una full electric (MX-30) oltre a un tris di suoi prodotti equipaggiati di ibrido leggero: Mazda2, Mazda3, il SUV compatto CX-30, tutti con mild hybrid 24 Volt. Manca lo step intermedio, quello del full hybrid. Ma anziché sviluppare un progetto da zero, perché non chiedere assistenza al partner storico? Mazda2 di futura generazione mutuerà il sistema ibrido da Toyota Yaris. Per non dire che nuova Mazda2 sarà una Yaris in tutto e per tutto, solamente vestita di colori sociali differenti. Perché diciamo ciò?

RIVELAZIONI Mazda e Toyota sono legate da una collaborazione tecnica di lunga data, collaborazione che negli ultimi tempi si concentra soprattutto sullo sviluppo proprio di auto elettriche. In una presentazione di accompagnamento ai risultati finanziari trimestrali, Mazda ha delineato come intenda utilizzare le sue partnership con altri produttori per migliorare e ampliare la sua gamma. Ciò includerebbe anche un piano per realizzare ''un modello basato su Toyota Yaris Hybrid per l'Europa entro i prossimi due anni''. Verosimilmente, quindi, un modello che Toyota stessa assemblerebbe per conto di Mazda, dal 2022-2023, nella propria fabbrica nel nord della Francia, sulla stessa linea di montaggio della Yaris. Non si cita esplicitamente Mazda2, tuttavia la categoria di appartenenza è quella. 

Toyota Yaris Hybrid

WIN-WIN SITUATION Proporre in gamma una full hybrid citycar aiuterebbe Mazda a raggiungere gli obiettivi di emissioni di CO2 imposti dall'Unione Europea. In questo modo, Mazda farebbe un favore anche a Toyota, dal momento che i due marchi già formano un pool per condividere lo sforzo di rientrare nei parametri sulle emissioni. Passare alla piattaforma Yaris per guadagnare la tecnologia full hybrid significherebbe rinunciare all'adozione dei motori Skyactiv, in particolare l'innovativo Skyactiv-X benzina ad accensione spontanea: ora come ora, prioritario è non cadere in infrazione.

CONTAMINAZIONI Curioso come il pianale Mazda2 sia stato ultimamente utilizzato come base per la Yaris venduta negli Stati Uniti, fino a quando entrambi i modelli non sono stati interrotti in quel mercato l'anno scorso a causa del rallentamento delle vendite. Tempo, quindi, di ricambiare il favore. Da notare infine anche come l'accordo tra Mazda e Toyota seguirebbe in ordine cronologico la joint venture stipulata tra Toyota e Suzuki per realizzare versioni ''rebadged'' della station wagon ibrida Corolla e del SUV ibrido plug-in RAV4, denominate rispettivamente Swace e Across


TAGS: toyota yaris mazda2 utilitarie full hybrid