Pubblicato il 24/11/20

COMPATTA DA RECORD Chiudere un crono sotto gli otto minuti in un giro al Nürburgring non è cosa di tutti i giorni. Se, poi, a farlo è una citycar giapponese, allora il risultato sembra ancora più eclatante. Però, la piccoletta che si è ritagliata gli onori della cronaca è un po’ speciale, anzi, decisamente fuori dal comune. Perché si tratta della nuova GR Yaris, la compatta di Toyota con i muscoli tirati a lucido dal reparto sportivo Gazoo Racing. In effetti, anche a noi è sembrata la perfetta auto da batticuore quando l’abbiamo provata qualche settimana fa. Piccola, leggera, agile come un gatto e potente come un toro con i suoi 261 CV e 360 Nm spremuti da un 3 cilindri turbo di 1,6 litri. Telaio, sospensioni, cambio manuale a 6 marce e trazione integrale sono perfettamente accordati all’esuberanza del motore, per questo gioiellino capace di stampare un sorriso a 32 denti di qualunque appassionato.

Toyota GR Yaris: in pista ti fa divertire

IL CRONOMETRO NON MENTE, MA… Il tempone, a onore della cronaca, è stato chiuso durante un test non ufficiale e percorrendo un tratto più corto del ‘Ring. Per essere chiari, si tratta della sezione Bridge-to-Gantry del circuito tedesco e non l'intero percorso. Durante la circolazione turistica si è tenuti a iniziare e finire il giro in un tratto del rettilineo finale, che chiude a circa 1,8 km dalla porzione in cui molte auto raggiungono la velocità massima. Quindi non c'è modo di confrontare il tempo con un giro intero, ma completarne uno aggiungerebbe circa 20-30 secondi e qualsiasi crono al di sotto degli 8 minuti è considerato un risultato importante. Tuttavia, anche le condizioni meteorologiche non erano ideali, poiché secondo il video di YouTube che potete vedere, la temperatura esterna era di 6° C e la pista era umida e con un po’ di traffico quindi, ad avvalorare l'ottima performance, va considerato che il pilota ha perso secondi preziosi durante il test. La corsa del Bridge-to-Gantry si è svolta il 22 novembre, alle 3 del pomeriggio, e il tempo esatto è stato di 7 minuti e 56 secondi. Un risultato che permette alla piccola peste giapponese di lasciarsi dietro sportive del calibro di BMW M135i (8’05”) e Audi RS3 Sportback (8’20”) e di potersi confrontare con Porsche 996 Turbo e Corvette C5 Z06, sportive con qualche anno sulle spalle, ma tuttora dalle grandi prestazioni.

MODELLO DI SERIE La GR Yaris della prova cronometrata monta pneumatici Michelin Pilot Sport 4S, che fanno parte del Circuit Pack, di serie per il mercato italiano, che include anche le ruote forgiate da 18 pollici e le sospensioni ottimizzate per le prestazioni. Il motore è il tre cilindri più potente attualmente in produzione e consente all'auto di raggiungere 100 km/h in 5,5 secondi e una velocità massima limitata di 230 km/h. Tutta originale, la piccola di casa Toyota si è tolta lo sfizio di mettersi dietro anche due Nissan GT-R modificate, chissà di cosa sarebbe capace con una leggera preparazione a motore e assetto. Aspettiamo repliche dai tuner di tutto il mondo…


TAGS: toyota gazoo racing toyota gr yaris toyota gr yaris nurburgring toyota gr yaris record nurburgring toyota gr yaris video