Autore:
Marco Rocca

DON’T SAY GOODBYE Vorremmo tutti che non fosse così, io per primo, ma quel “Final Edition” dopo il nome proprio non lascia dubbi. A fine carriera, la mitica Mitsubishi Lancer EVO X abbandona i suoi aficionados con un’edizione speciale, la Mitsubishi Lancer Evo X Final Edition, che sarà presentata al Tokyo Auto Salon ancora come "concept" ma pronta a chiudere un capitolo di storia in attesa di un modello totalmente rinnovato. Fin qui nulla di apparentemente strano se non fosse che la prossima Lancer EVO XI (sempre che conservi la numerazione crescente) per il momento non è prevista. A dirlo è stato lo stesso vice presidente esecutivo di Mitsubishi Motors Nord America, Don Swearingen, che ha palesemente confessato che il progetto Evo XI non è considerato una priorità per la Casa giapponese. Ecco che allora la Final Edition assume tutta un’altra connotazione.

DA COLLEZIONE Proprio per il fatto che pare essere un arrivederci a data ancora da definirsi, la Lancer Evo X Final Edition rappresenta un pezzo importante per le collezioni degli appassionati delle sportive "jap". Nata sulla base della GSR,  ha ricevuto dai tecnici tanti piccoli accorgimenti che ne hanno migliorato le prestazioni. Il 4 cilindri da 2 litri, per esempio, ora monta una turbina firmata HKS più performante, nuovi sistemi di aspirazione e raffreddamento e un impianto di scarico, per così dire, più libero. Non solo, grazie anche alle modifiche fatte alle centralina, il 2.0 tocca ora quota 480 cavalli, vale a dire 185 cavalli più della versione standard. Modifiche anche all’assetto con sospensioni regolabili, cerchi in lega da 19 pollici forgiati e pneumatici Yokohama Advan Neovas. Quanto all'estetica, la Mitsubishi Lancer Evo X Final Edition sfoggia una vernice nera opaca, che contrasta con alcuni elementi lucidi, come il tetto, lo spoiler e la griglia anteriore. Al momento, però, non sappiamo ancora se la Lancer Evo X Final Edition sbarcherà nel Vecchio Continente, né tantomeno in quanti esemplari.