Custom

Land Rover Defender Vineyard by Fuoriserie


Avatar di Luca Cereda , il 03/05/11

10 anni fa - Mimetizzato per... vendemmiare

Mentre a Solihull già preannunciano la sua fine per il 2013, il Defender resiste al passare del tempo proponendosi in allestimenti sempre più originali. L'ultimo in ordine di tempo è in versione mimetizzata per... vendemmiare, con una livrea di foglie di vite e pezzi di legno rubati alle botti.

PIGIA PIGIA Un Defender in tuta mimetica non è certo cosa nuova, ma così non si era davvero mai visto. E’ il Defender da vendemmia, altrimenti detto Land Rover Defender Vineyard. Arriva dalle Langhe e indossa una tuta mimetica fatta di foglie di vite. Niente macchie verdi e marroni da battaglia, sulla carrozzeria porta i colori delle colline piemontesi in autunno. La sua missione è di scarrozzare a destra e a manca bottiglie di Barolo e chi le produce. Tutt’altra vita, insomma, rispetto ai suoi omologhi “soldatini” sparsi in giro per il mondo.

AD PERSONAM Di Defender da vendemmia ne esiste uno solo, per ora. Potreste incontrarlo girando dalle parti di Alba o di Barolo, dove abita e lavora Sandra Vezza, di mestiere imprenditrice. Fino a qualche anno dirigeva un’azienda leader nella produzione di gelatine ad uso alimentare, ora è anche titolare di un’azienda vinicola. E per l’occasione ha voluto regalarsi questo Defender Vineyard, omaggio alle sue terre d’origine – le Langhe appunto – e alla sua nuova attività. Per realizzarlo si è affidata all’atelier Fuoriserie Torino, specializzato in personalizzazioni artigianali di interni ed esterni di auto di serie.

VEDI ANCHE



A STRATI La base su cui hanno lavorato i designer è un comune Land Rover Defender 90. Il resto è tutto da scoprire. Partendo dalla livrea, risultato di un’accurata scelta di grafiche, colori e materiali, ma soprattutto di diversi processi di lavorazione. Le sagome delle foglie prima sono state verniciate (più volte) di quattro differenti tinte autunnali, sapientemente equilibrate per creare l’effetto mimetico, poi rivestite di uno strato opacizzante, per ottimizzare la resa.

HIGH TEAK Un’altra caratteristica è l’ampio ricorso al legno, per adeguare internamente ed esternamente l’arredamento del Defender con un dovuto richiamo alle botti del vino.  Le pedane sovracofano, i listelli sottoporta e i copriruota di scorta sono tutti realizzati in teak, ciascuno passato – per la lavorazione e la curvatura – dalle mani sapienti di ebanisti professionisti. Quanto, infine, agli interni, Fuoriserie ha optato per “tappezzerie” in Alcantara per ricoprire le parti di carrozzeria a vista del fuoristrada Land Rover. Per renderlo perfetto mancherebbe solo una lista di optional… “à la carte”. Bottiglie comprese.


Pubblicato da Luca cereda, 03/05/2011
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox