Autore:
Massimo Grassi

L’ATTESA STA PER FINIRE Chiudete gli occhi e con la mente andate indietro di 15 anni. Fatto? Ok, ora che siamo nel 2002 guardiamo un listino auto e andiamo alla lettera T. Fatto? Bene: continuate a scorrere i nomi delle auto e fermatevi alla Toyota Supra. Ora riaprite gli occhi, tornate sul listino delle 3 ellissi e scorrete tutti i modelli. Già: la sportività della Casa giapponese è rappresentata unicamente dalla GT86. Poi stop. Aspettate però a fare le facce tristi: la storia potrebbe cambiare tra poco.

CREATURE FANTASTICHE Sappiamo che BMW e Toyota stanno collaborando da anni e dalla loro liaison nasceranno le nuove Z5 (erede della pensionata Z4) e Supra. Entrambe monteranno motori turbo 4 e 6 cilindri firmati dalla Casa di Monaco e avranno la trazione posteriore. Vi dò un attimo per scoppiare i mortaretti e smaltire l’euforia: in un mondo dominato da SUV e crossover c’è ancora spazio per auto sportive.

E L’IBRIDO? I motori BMW della futura Toyota Supra potrebbero non essere da soli: la coupé sportiva giapponese infatti potrebbe adottare (in un secondo momento) anche uno schema ibrido, nel rispetto della tradizione. Un ibrido che però non avrà (unicamente) lo scopo di far consumare meno alla nuova Supra: la presenza di un motore elettrico infatti servirà per dare maggiore spinta alla coupé giapponese.

FACCIA CONOSCIUTA Secondo i ben informati la nuova Toyota Supra riprenderà alcuni tratti stilistici della FT-1, concept presentata nel 2014, aggiornati all’anno 2017. Tanta cattiveria quindi, sia nelle forme sia nelle prestazioni.

MAI SAZI Non vi basta? Davvero la notizia del ritorno della Toyota Supra per voi non è abbastanza? Ok, allora sappiate che non sarà la sola novità sportiva delle 3 Ellissi. La nuova Supra infatti sarà la punta di diamante della nuova offensiva sportiva Toyota: a lei infatti seguiranno le nuove MR2 e GT86, con nuove piattaforme e nuovi motori. 


TAGS: toyota coupe Toyota Supra