Autore:
Luca Cereda
Pubblicato il 27/12/2016 ore 11:00

ASPETTANDO GINEVRA E' vero, il volante è spostato a destra, quindi questa non è esattamente la Swift che tra qualche mese arriverà nelle nostre concessionarie. Ma basta e avanza per farci un'idea di cosa ci attende dalla nuova Suzuki Swift 2017, che nelle specifiche europee verrà presentata solo a marzo, in occasione del Salone di Ginevra.

RIVISITATA In Giappone, invece, tutto è pronto per il debutto – di qui a giorni – al Tokyo Auto Salon. Per quanto riguarda il design, la nuova Suzuki Swift 2017 appare sostanzialmente un'evoluzione della serie uscente: un po' più bombata e caratterizzata da un frontale più importante.

NUOVA BASE Ciò nonostante, Suzuki l'ha costruita su una piattaforma nuova, che ha permesso di contenere parecchio i pesi, fino a un minimo di 850 chili. E di arredare gli interni in modo da offrire tanto spazio a fronte di ingombri esterni esigui, una pratica di cui Suzuki può ben dirsi maestra. Gli interni della nuova Swift 2017 sembrano anche più pratici e high-tech, grazie a un nuovo quadro strumenti e all'infotainment montato al centro della plancia.

ANCHE IBRIDA E RS Ci sarà una Suzuki Swift più sportiva – in Giappone marchiata RS -, una Swift integrale oltre a quella a trazione anteriore e non mancherà la versione mild hybrid, spinta da un 1.2 Dualjet aiutato dall'ISG del sistema SHVS. La Swift RS dovrebbe montare il tre cilindri 1.0 Boosterjet, mentre a una Swift base dovrebbe essere riservato il 1.2 aspirato. Come la Baleno e la Ignis, anche la compattina avrà tra gli optional alcuni gadget tecnologici come la frenata d'emergenza, l'avviso di superamento involontario della carreggiata e il cruise control adattativo.


TAGS: suzuki swift 2017 nuova suzuki swift swift rs