Pubblicato il 10/07/20

NOVITÁ IN ARRIVO Così piccola, così influente. Fin dal debutto, avvenuto quasi quarant’anni fa, Fiat Panda si è rivelata un modello strategico per il Lingotto. Un legame, quello con il pubblico nostrano, davvero indissolubile, certificato da un successo senza tempo che ha permesso all’utilitaria torinese, nel 2020, di conquistare per l’ottavo anno consecutivo il titolo di auto più venduta d’Italia. Dopo l’aggiornamento che ha portato in gamma la motorizzazione mild-hybrid, Panda è ora pronta per un nuovo restyling. Le prime indiscrezioni suggeriscono che non si tratterà di una vera e propria rivoluzione estetica (attesa semmai per il 2022), quanto piuttosto di un facelift leggero che porterà in dote colori, cerchi inediti, il nuovissimo logo Fiat, più altre novità all'interno. Quali?

Fiat Panda, entro fine 2020 un rinnovamento in vista?

PIENO DI TECNOLOGIA L’unveiling ufficiale, se tutto venisse confermato, dovrebbe tenersi il prossimo settembre: occasione ideale per celebrare al meglio le 40 primavere dalla piccola torinese. Se l’estetica di Panda non verrà stravolta, gli interni potrebbero invece subire notevoli cambiamenti. Sul restyling potrebbe infatti comparire il nuovo sistema d’infotainment UConnect 5, basato presumibilmente su un display touch più ampio e simile a quello apparso su Nuova 500 elettrica. Non è nemmeno da escludere l’integrazione con AppleCar Play e Android Auto. Confermata invece la gamma motori, compreso ovviamente il 1.0 Hybrid 12V 70 CV lanciato proprio lo scorso gennaio. Altra novità interessante riguarderebbe infine il debutto in gamma dell'allestimento Sport. L’arrivo in concessionaria del restyling di Panda dovrebbe avvenire negli ultimi mesi del 2020, ma in questi casi il condizionale resta obbligatorio.


TAGS: fiat fiat panda Restyling Fiat Panda