Pubblicato il 22/05/20

INCONFONDIBILMENTE PANDA Quando venne svelato a Ginevra 2019, non tutti erano così certi che il concept Fiat Centoventi sarebbe stato il punto di partenza di nuova Fiat Panda. Un anno più tardi, quelle che erano semplici indiscrezioni sono ormai quasi certezze. La nuova generazione, che andrà ad affiancarsi a Fiat 500 elettrica e che punterà tutto sul contenimento dei costi, riaffermando così quella filosofia parsimoniosa che è alla base del suo successo sin dagli anni ‘80, prenderà le mosse proprio dalla Centoventi. Il magazine britannico AutoExpress ha di recente proposto alcune immagini che anticipano le forme della piccola torinese che, con ogni probabilità, vedremo solo nel 2022. I render in questione sono realizzati dal graphic designer Avarvarii. Che ve ne pare? 

Nuova Fiat Panda: il 3/4 posteriore

LA PANDA CHE VERRÁ Intervistato da AutoExpress, il responsabile del brand Fiat Olivier François avrebbe dichiarato di desiderarlo fortemente, un futuro per Panda. ''Penso che sia ciò che rende Fiat davvero unica. Non può esistere Fiat senza Panda e 500”. In questa maniera il manager francese ha ribadito lo stretto legame che unirà i due modelli. Fra le diverse ipotesi vi è infatti anche quella che Panda erediti il pianale proprio di nuova 500 elettrica, ma questa soluzione avrebbe qualche limite. Uno su tutti, l'esclusione di motori termici. Non è perciò da escludere che Panda 2022 sia la prima auto del Lingotto a utilizzare componentistica made in PSA. La piattaforma modulare CMA del Gruppo francese potrebbe infatti assicurare quella flessibilità di cui la nuova l’utilitaria avrebbe tanto bisogno, garantendo un’offerta ampia in termini di motorizzazioni - spaziando così dal benzina, al mild-hybrid fino eventualmente al full-electric. Scarsissime (ma è naturale) le possibilità invece di una versione a gasolio.

PROGETTO AMBIZIOSO “L'idea è di avere un veicolo completamente elettrico al prezzo di un'auto con motore a combustione: questa - afferma Francois - è la missione di nuova Panda. Se non ci riuscissimo, probabilmente avremo bisogno di un motore termico, forse un ibrido leggero, da affiancare a una versione completamente elettrica. Ci stiamo lavorando, ma non è - conclude il manager - per nulla facile''. Panda attualmente viene prodotta nello stabilimento campano di Pomigliano d’Arco. La fusione con PSA richiederà un adeguamento dell’impianto che consenta di utilizzare la piattaforma CMA. Come anticipato, quest’ultima è l’indiziata numero uno per nuova Panda e forse non soltanto lei.


TAGS: fiat nuova fiat panda Fiat Panda 2022