Pubblicato il 09/03/21

MIGLIORAMENTO CONTINUO Kaizen è un termine giapponese che nasce dall’unione delle parole Kai (cambiamento) e Zen (migliore) e che in italiano può essere reso in: cambiare in meglio. Un concetto filosofico radicato nella cultura nipponica, che ben si sposa con le aspirazioni di Mazda CX-5 model year 2021 (qui il listino prezzi Mazda). A nove anni dal debutto sul mercato e con 3.120.00 unità immatricolate, il SUV di Hiroshima è ancora oggi il modello più venduto della Casa - e per rafforzare questo primato si presenta ora con una serie di aggiornamenti che ne riaffermano la vocazione premium. Una gamma motori efficiente, l’evoluta interfaccia Human Machine Interface e i più recenti servizi di connessione saranno all’altezza di un mercato sempre più votato alla digitalizzazione? Scopriamolo!

Mazda CX-5 2021: frontale

COME CAMBIA Su Mazda CX-5 2021 le novità stanno quasi tutte sotto pelle, confermato dunque lo stile armonioso del Kodo Design, che sull’auto in prova è messo ancor più in risalto dalla tinta luminosa Soul Red Crystal. Vere new entry della gamma 2021 sono però le special edition Homura con finiture dedicate, retrovisori esterni e cerchi in lega da 19” Nero lucido e la 100th Anniversary in colorazione Snowflake White Pearlescent con sedili in Nappa Burgundy Red con logo goffrato.

ABITACOLO Gli interni mi trasmettono una sensazione di cura meticolosa ai dettagli, con rivestimenti in pelle pregiata su tutto il cruscotto, sui pannelli porta e sul tunnel centrale. Le sedute infine si regolano elettricamente e sono pure climatizzate. Al centro della plancia troneggia il nuovo display a sbalzo da 10,25” in formato 8:3, che manda in pensione il vecchio schermo da 8”. Una soluzione azzeccata che appaga la vista e semplifica la navigazione fra i menù che a sua volta si comanda sempre dal pomello sulla console centrale. Per restare al passo coi tempi, l’infotainment fa un salto di qualità grazie a Apple CarPlay e Android Auto wireless e alla radio DAB+. In aggiunta c’è pure l’app MyMazda con servizi connessi e funzionalità avanzate come il Vehicle Finder, per ritrovare l’auto nei parcheggi e l’apertura delle portiere da remoto. (qui l'appofondimento sul nuovo infotainment di CX-5 2021) Dimensioni, volumi e geometrie interne restano invariate e per un approfondimento su capacità di carico e abitabilità vi rimando dunque alla nostra prova di lunga durata (qui il nostro Day by Day di Mazda CX-5).

Mazda CX-5 2021: la plancia

MOTORE POSSENTE A cambiare sono invece le motorizzazioni, ottimizzate per centrare i sempre più stringenti limiti sulle emissioni inquinanti della normativa Euro 6D. CX-5 2021 è spinta da propulsori Skyactiv benzina e Diesel, con cambio manuale sei marce o con l’automatico 6 rapporti, e può essere equipaggiata anche con la trazione integrale Mazda intelligent i-Activ AWD. Il modello in prova monta un 2,5 litri benzina Skyactiv-G quattro cilindri aspirato da 194 CV di potenza e 258 Nm di coppia, abbinato a una trasmissione automatica 6 rapporti e al 4x4 on-demand.

ALLA GUIDA Nonostante i suoi 1.584 kg a vuoto, l’auto scatta da 0 a 100 in 9,2 secondi e raggiunge una velocità massima di 195 km/h. A livello meccanico gli interventi su sospensioni, servosterzo elettrico e sistema G-Vectoring Control Plus si traducono in un comportamento dinamico molto equilibrato, una percezione amplificata dall’ottima risposta del pedale dell’acceleratore e da una discreta insonorizzazione dell’abitacolo. Insomma, un SUV con l’animo da brillante maratoneta che non disdegna però scampagnate fuori porta. Non c’è dubbio, i 194 CV si fanno proprio notare, regalando un’erogazione corposa e robusta tanto ai bassi quanto agli alti, con la coppia massima che arriva quando l’ago del contagiri tocca quota 4.000 giri/minuto. A risentirne sono però i consumi, che se paragonati a quelli dell’unità benzina da 165 CV sono decisamente più alti, con un valore nel misto di 8,3 l/100 km contro i 7,7 del 2 litri Skyactiv-G automatico. In aiuto arriva però il sistema che disattiva una coppia di cilindri per ottimizzare l’efficienza, rendendo così il 2,5 litri un po’ più parco.

Mazda CX-5 2021: lo Skyactiv-G da 2,5 litri

VERSIONI E PREZZI Mazda CX-5 2021 attacca il listino a 33.150 euro per l’allestimento entry-level Business, con motore benzina 2 litri Skyactiv-G 165 CV manuale 2 ruote motrici e tocca i 45.550 della top di gamma Signature Diesel Skyactiv-D da 184 CV automatica 4x4. A ciò si aggiunge l’allestimento intermedio Exclusive che parte da 37.950 euro e le due special edition Homura e 100th Anniversary - quest’ultime con prezzi che vanno rispettivamente da 36.800 a 46.050 euro per l’edizione del centenario (qui lo speciale sui 100 anni di Mazda). Di serie sulla Signature della prova, e su tutte le altre versioni, l’Advanced Smart City Brake Support, il mantenimento corsia, il monitoraggio angolo cieco, l’avviso di avvicinamento veicolo in retromarcia e il cruise control adattivo.


TAGS: video mazda Mazda CX-5 2021 Mazda CX-5 Model Year 2021