Pubblicato il 08/02/21

NASCITA DI UN MITO Come noto, il celebre motore rotativo Wankel di Mazda rivivrà sotto forma di range extender a bordo del crossover full-electric MX-30 (qui la prova su strada). Una consolazione per i tanti appassionati di questo propulsore sui generis, montato per la prima volta a bordo della Mazda Cosmo Sport del 1967. La due posti che vedete qui sotto, datata 1970, appartiene alla Serie II (1968-72). E proprio questo esemplare della storica coupé sportiva giapponese andrà all'asta il prossimo mese negli USA da Mecum Actions. Affare fatto?

Mazda Cosmo Sport: frontale

COME NUOVA La carrozzeria sembra davvero in ottimo stato, senza alcuna traccia di ruggine o ammaccatura. Tuttavia la tinta che riveste le forme filanti della GT non è quella originale del '70, in quanto l’auto è stata riverniciata circa una ventina di anni fa. Gli interni vintage di questa Mazda Cosmo Sport, le sue sedute in pelle nera con inserti pied de poule, gli indicatori analogici e il volante in legno pregiato sono un vero tuffo nel passato (qui lo speciale sui 100 anni di Mazda). Il sedile del guidatore è un tantino logoro, ma in generale rivestimenti e finiture hanno resistito bene all’usura del tempo. Vale la pena ricordare che l’auto in questione è equipaggiata con impianto stereo Hitachi a 8 altoparlanti Clarion e dispone pure del sistema di climatizzazione originale del 1970. Una caratteristica estremamente rara per un’auto con più di cinquanta primavere alle spalle.

Mazda Cosmo Sport: interni

PEZZO UNICO Senza ombra di dubbio, il pezzo forte della Cosmo Sport si nasconde proprio sotto il cofano, ed è il motore Wankel 0813 a doppio rotore. Sulla Serie II, la cilindrata del propulsore venne portata a 982 cc per una potenza massima di 128 CV e 140 Nm di coppia. Il tutto abbinato a un cambio manuale a cinque velocità e alla trazione posteriore. Con un peso di 940 kg circa, appena uscita di fabbrica, Mazda Cosmo Sport era in grado di raggiungere una velocità di punta compresa fra i 185 e i 200 km/h. Al momento non è dato sapere la base d’asta dell’auto, ma Mecum Acutions sottolinea che fra il 1968 e il 1972 vennero costruite solo 833 Cosmo Sport Serie II. Quella che avete sotto gli occhi è dunque un gioiello raro, per il quale forse vale la pena fare pazzie.


TAGS: mazda mazda wankel aste auto Mazda Cosmo Sport