Pubblicato il 16/02/21

TRI-MOTOR SUV COUPÈ Prendi Audi e-tron, passa il tettuccio sotto l'affettatrice e avrai Audi e-tron Sportback. Prendi e-tron Sportback, scambia di posizione i propulsori, infine aggiungine anche un terzo. E avrai Audi e-tron S Sportback, la prima auto di grande serie a portare in grembo non uno, non due, bensì tre motori elettrici. La potenza schizza sopra quota 500, la coppia si avvicina ai 1.000 Newtonmetro, la trazione quattro infine compie un salto quantico (vedi torque vectoring elettrico). Ma perché tre motori, quando gli assi di Audi e-tron restano sempre due? Sono partito apposta per Cortina per scoprirlo di persona. Tutta quella neve... Vuoi che si sciolga prima ancora che qualcuno lasci il proprio autografo? 



AUDI E-TRON S SPORTBACK: ESTERNI

FATE LARGO La letterina aggiunta ''a sandwich'' tra il nome modello e il nome della sua variante di carrozzeria, in realtà già spiega tutto. Audi e-tron S Sportback la versione racing di e-tron Sportback standard, la medesima parentela che esiste tra e-tron ed e-tron S. Ma siccome siamo in vena di sparare alto, ci concentreremo su e-tron S Sportback, SUV coupé che già in formato base, nei confronti dello Sport utility del quale è emanazione, esprime un senso di maggior esuberanza. Il suo caratterino si manifesta anche a motore spento. Il paraurti dal design specifico, l'inserto all'estrattore a tutta larghezza, soprattutto i passaruota che si gonfiano di ulteriori 23 mm, per effetto di una carreggiata superiore di 46 mm.

THE MATRIX Ti accorgi che hai di fronte una versione S anche dalle finiture in look alluminio di splitter anteriore, griglia single frame e inserti porte. Te ne accorgi anche se i cerchi misurano 22 pollici, cioè un optional esclusivo solo della belva. O se le pinze freno sono verniciate in arancione, cioè il colore dell'alto voltaggio... Vuoi il non plus ultra? Aggiungi all'equipaggiamento base i fari Digital Matrix LED e di notte stenderai di fronte a te un autentico tappeto luminoso. Ci sarebbe poi l'optional degli specchi retrovisori digitali, molto hi-tech da vedere oltre che molto comodi (una volta maturata l'abitudine a non cercare più l'immagine fuori dal finestrino, ma a guardare il display OLED alla base del montante) e utili anche in chiave aerodinamica: tranquilli, sono omologati anche in Italia. 

AUDI E-TRON S SPORTBACK: INTERNI

Accenti S anche in abitacolo. Di serie i sedili sportivi a regolazione elettrica, i rivestimenti in pelle e Alcantara, il logo S su volante, selettore della trasmissione (che chiamare ''cambio'' è improprio, visto che il rapporto è uno solo a variazione continua) e listelli sottoporta. In tutto il resto, arredamento identico ad e-tron Sportback, con tanto di quadro strumenti digitale, doppio display centrale per governare le funzioni del sistema di infotainmento MMI plus con MMI touch response, in generale un abbigliamento sofisticato ma che mette al primo posto funzionalità ed ergonomia, e che soprattutto veste largo anche per chi è di taglia forte. Anche se siede dietro, nonostante la parabola discendente che disegna il tettuccio in stile coupé.

AUDI E-TRON S SPORTBACK: MOTORI

Tre propulsori, quindi, e si può dire che è una novità per l'auto in generale, non solo per l'auto elettrica. In sostanza, e-tron S Sportback sposta all'anteriore l'unità asincrona che su e-tron Sportback alloggia invece al retrotreno, e al posteriore associa due unità gemelle (sempre di tipo asincrono), fondamentalmente una per ciacuna ruota, del motore che su e-tron Sportback sta all'avantreno. 503 cv di potenza di sistema, 973 Nm di coppia motrice: come primo risultato, accelerazione 0-100 km/h in 4,5 secondi, velocità massima di 210 km/h (autolimitata).

AUDI E-TRON S SPORTBACK: BATTERIE

Sempre invece da 95 kWh di energia (86 kWh la portata netta) il pacco batterie agli ioni di litio sistemata sotto al pavimento: 369 km di autonomia dichiarata nel ciclo combinato (un valore che nella realtà è tuttavia inferiore), tempi di ricarica che oscillano da poco più di mezzora in corrente continua da colonnina da 150 kW a circa 8 ore con cavo a corrente alternata da 11 kW. Nel corso del 2021 entrerà a far parte dell'equipaggiamento anche il cavo da 22 kW, per tempi di attesa di circa 8 ore.

AUDI E-TRON S SPORTBACK: PROVA SU STRADA

TRE PER QUATTRO Ho l'opportunità di testare e-tron S Sportback su strada, lungo lo scenografico toboga che da Cortina conduce al lago di Misurina, ma anche in fuoristrada, su fondo innevato. Lo scopo di Audi è chiaro: dimostrarmi come la trazione quattro elettrica non solo non faccia rimpiangere uno schema quattro di tipo meccanico, ma anzi ne elevi al quadrato le storiche proprietà. Sia su asfalto, sia in offroad. Come funziona, dunque, la trazione integrale Audi declinata in chiave elettrica? Funziona che in misura prevalente, quando non esclusiva, e-tron S Sportback si fa spingere dai due motori posteriori. Il propulsore anteriore si attiva sia qualora io richieda un surplus di potenza, sia - in maniera proattiva - non appena (anzi, appena prima) la motricità si indebolisca a causa del fondo sdrucciolevole, o in caso di percorrenze di curva particolarmente aggressive. Il raddoppio della motricità è fulmineo, pressoché impossibile accorgersene.

FLASH TORQUE Ma alla trazione integrale quattro elettrica si accompagna l'ingrediente per palati fini: è il torque vectoring elettrico, cioè il sistema che ripartisce la coppia tra ciascuna delle ruote posteriori in modo totalmente elettronico, quindi facendo a meno del classico differenziale. Per farla breve: ognuno dei due motori al retrotreno trasmette la spinta alla ruota più vicina mediante un sistema d’ingranaggi. Accelerando con decisione in uscita di curva, vengono trasmessi alla ruota esterna sino a 220 Nm di coppia in più rispetto a quanto indirizzato alla ruota interna. Un’operazione che avviene con tempi quattro volte più rapidi rispetto a un sistema tradizionale.

ULTRAGRIP Non saprei calcolare se davvero la reazione è quattro volte inferiore: non è facile spaccare un millesecondo in quattro, posso però confermare come il comportamento, per essere e-tron S Sportback un supermassimo da oltre 2 tonnellate e mezza, sia incredibilmente regolare. Mentre mi destreggio tra le dune del proving ground di Flames, l'ex eliporto di Cortina, e cerco in tutti i modi di mettere in crisi l'elettronica, il torque vectoring mi tiene sempre in traiettoria anche se sotto le ruote il manto di neve è ultracompatto. Disegno curve perfette, ma lo ammetto, non è merito mio: anche quando premi l'acceleratore a caso, il retrotreno non perde mai di tono. E l'unico sistema per far derapare il SUV coupé robot è quello di impostare la modalità Dynamic dal pulsante Audi drive select sulla console centrale, e alleggerire l'intervento dell'ESC: ma anche il quel caso, il derapage sarà parziale. Salvo approcciare le curve col classico ''pendolo'', e sfruttare l'inerzia del gigante a proprio favore.

AUDI E-TRON S SPORTBACK: PREZZI

Se insomma e-tron ed e-tron Sportback restano SUV prevalentemente orientati al comfort, con e-tron S ed e-tron S Sportback si svolta e si ritrova il tipico feeling di guida Audi. Manca il piacere del sound di un V6 o un V8, manca il gusto di scalare le marce in modo sequenziale. Ma quanto a performance, in gamma le due elettro-stat tedesche non hanno rivali. Per ora... Vero e-tron GT? Due allestimenti (base e Sport Attitude). prezzi da 98.300 euro per e-tron S e da 100.600 euro per e-tron S Sportback.

AUDI E-TRON S SPORTBACK: PROVA VIDEO

Puoi scoprire le caratteristiche estetiche, ma soprattutto quelle dinamiche, di Audi e-tron S Sportback anche in video. Come funziona il torque vectoring elettrico, come si comporta l'auto sulla neve e tante altre informazioni ancora. Enjoy.


TAGS: audi prova su strada suv elettrico suv coupé audi e-tron S sportback