Pubblicato il 22/06/21

LUOGHI COMUNI La baby ammiraglia, la baby Classe S, la baby Benz, e via così con i vezzeggiativi. Baby sarai tu!, sembra ribattere lei, mentre ti guarda con quel sorriso tirato a lucido e quegli occhioni penetranti. Risponderebbe, se solo non fosse un'automobile ma un essere umano, se solo avesse il dono della parola. Giusto? Sbagliato. Nuova Mercedes Classe C - berlina e Station Wagon - le corde vocali le possiede eccome. E a sua discrezione, le fa vibrare anche per esprimersi a tono. Mentre siedo dietro il suo volante per la prima presa di contatto, parlerò perciò di lei assicurandomi di non...solleticare il suo caratterino. 


NUOVA MERCEDES CLASSE C: GLI INTERNI

SUPERDOTATA Elettrificazione dei motori - diesel e benzina -, digitalizzazione dei servizi di bordo, sapienti ritocchi al design esterno e interno. D'accordo. Ma l'aspetto che più mi colpisce di Mercedes Classe C 2021 (cioè Classe C di quinta generazione) sono i progressi compiuti in campo...cerebrale. Sto parlando ovviamente di MBUX (Mercedes-Benz User Experience), sistema la cui release 2.0, di nuova Classe C non solo rivoluziona l'intera interfaccia uomo-macchina, ma anche ne raddoppia il quoziente intellettivo stesso.

FORMA FUNZIONE Nuovo innanzitutto il display del quadro strumenti digitale da 12,3 pollici che sembra come delicatamente appoggiato sul cruscotto alle spalle del volante. Nuovo, soprattutto, il display centrale da 11,9 pollici del sistema di infotainment, di inclinazione verticale (Classe S insegna, anche se è Tesla Model S ad aver aperto la via) e impercettibilmente inclinato verso il guidatore. L'intero ecosistema informatico che si nasconde dietro ad entrambi i display sfrutta nuovi hardware e software con connessione a internet e gli ormai irrinunciabili aggiornamenti over-the-air. C'è il riconoscimento biometrico, che permette di impostare un determinato profilo utente, e precofingurare l'auto prima della partenza con le proprie preferenze di musica, luci ambiente e posizione dei sedili.

HEY, CLASSE C! C'è poi l'immancabile assistente virtuale, ora in grado di erogare una serie pressoché infinita di suggerimenti, per pianificare un viaggio, ricevere informazioni sui luoghi di destinazione, etc. L'espressione ''Hey Mercedes'' sempre la finestra di dialogo per l'interazione con l'intelligenza artificiale di nuova Classe C: con la differenza che, da oggi, domande e risposte si sussegguono in un linguaggio ancor più naturale, grazie a una capacità verbale ben più ampia rispetto a prima. Da enciclopedia Treccani, o quasi: che l'assistente non comprenda alcuni input, sporadicamente ancora capita.

REMOTE CONTROL Il web infine corre incontro anche nella gestione della propria abitazione. Pensate che, grazie alle proprietà domotiche del nuovo MBUX, è possibile ad esempio accendere le luci o il TV di casa direttamente dall'abitacolo di Classe C, anche a centinaia di chilometri di distanza.

LOVE AT FIRST SIGHT Avendo imparato a guidare ancora in epoca ''analogica'' confesso che, sulle prime, la filosofia dei comandi a sfioramento o ad attivazione vocale mi provocano un certo imbarazzo. Continuo a sentire l'esigenza di una bella manopolona sotto il palmo della mano destra. Tuttavia sono anche il primo a testimoniare che il feeling con l'MBUX di nuova Classe C matura in un batter d'occhio: pochi chilometri di convivenza, e siamo già amici per la pelle.

AERO-BENZ Navigazione con realtà aumentata in più, come su nuova Classe S (autentica madrina spirituale di nuova C-Klasse), è possibile arredare il parabrezza di un head-up display che ora occupa un campo visivo molto ampio, e che soprattutto proietta le informazioni sovrapponendole alla strada che si sta percorrendo. Per sbagliare percorso, ora davvero devi metterti d'impegno. E poi l'effetto è affascinante: non fossi a bordo di una coccolosa berlina lusso, mi sentirei ai comandi di un caccia Eurofighter.

NUOVA MERCEDES CLASSE C: GLI ESTERNI

STELLA CADENTE Notevoli i passi avanti anche sul fronte dello stile esterno. Si guardi come cambia il frontale, così fluido, con fari full LED affilati che sembrano come abbracciare la calandra. Sulla berlina, il posteriore ricalca poi le linee delle sorelle maggiori, replicando l'inedito design del gruppi ottici a LED che sconfinano dai parafanghi fino al cofano del bagagliaio. Maggiore è anche la lunghezza complessiva, che ora raggiunge i 4 metri e 75. Nuova Mercedes Classe C è inoltre la prima Classe C in assoluto a rinunciare definitivamente alla classica Stella in rilievo sul cofano motore: al suo posto, indipendentemente dalla versione, sempre e comunque la Stellona incastonata nella griglia. Che la ringiovanisce.

STRETCHING Rispetto alla generazione precedente il passo cresce di 2,5 cm, arrivando a quota 2 metri e 87, ed è una crescita dalla quale traggono beneficio sia i passeggeri anteriori, sia - avevate dubbi? - quelli posteriori.

NUOVA MERCEDES CLASSE C: GAMMA MOTORI

SOTTO FALSA IDENTITÀ Accennavo all'elettrificazione totale della gamma motori. Se dovessi giudicare l'esemplare in prova dal suo grado di silenziosità, quasi mi scapperebbe da dire che è una full electric. Se lo dovessi giudicare dalla rotondità di erogazione, scommetterei che davanti a me pompa un motore a benzina. L'esemplare in prova non è né l'uno, né l'altro: sotto il cofano un caro, vecchio (si fa per dire) motore diesel. Con l'aiutino...

FULL ELECTRIFICATION Al lancio, solo motorizzazioni diesel e benzina a 4 cilindri, sovralimentate ed elettrificate in modo ''soft'', essendo tutte quante equipaggiate di tecnologia mild hybrid 48 Volt. Il motore a benzina di Mercedes C 200 è un 1,5 litri turbo capace di 204 + 20 cv (l'addizione tra i valori del motore termico e il boost dell'alternatore starter del sistema mini-ibrido). Per il 2 litri diesel di C 220 d (quella della prova), potenza di 200 cv (+20 cv), mentre il pari cilindrata di C 300 d si spinge addirittura a quota 263 cv. Più i soliti 20 cv ibridi, of course. Da settembre 2021, anche Classe C plug-in hybrid a benzina, con la bellezza di 100 km di autonomia in modalità 100% elettrica. Successivamente, anche il plug-in hybrid a gasolio.

NUOVA MERCEDES CLASSE C: FEELING DI GUIDA

COMFORT ZONE Anche alla guida della variante diesel meno performante, non mi sentirei di recriminare né per la penuria di cavalleria, né soprattutto di coppia motrice: il silenziosissimo 2 litri a gasolio spara fuori 440 Nm già a 1.800 giri/min. Specie spostando il selettore di guida (virtuale) in modalità Sport, guida brillante dunque sempre a disposizione. E sempre accompagnata - da buona Mercedes che si rispetti - da un equivalente grado di comfort acustico e tattile. Solo calzando cerchi AMG da 19 pollici, buche e dossi fanno sentire la loro presenza. Ma senza mai pungere.

STERZO AL QUADRATO Nuova Mercedes Classe C gioca a fare Classe S su tutta la linea. Naturale perciò che mutui dalla femmina Alpha di famiglia una tecnologia all'avanguardia come le quattro ruote sterzanti, una prima assoluta per l'ex baby Benz. Alle alte velocità, l'asse posteriore si orienta nella stessa direzione di marcia, rafforzando la stabilità, mentre alle basse andature il retrotreno ruota in controfase, agevolando l'inserimento nelle curve strette e le manovre di parcheggio: il diametro di volta si riduce di ben 40 cm, scendendo sotto gli 11 metri.

IL VERDETTO Mercedes Classe C si libera definitivamente dei panni di mini-ammiraglia, per recitare la parte di berlina premium matura, completa, fatta e finita. Senza alcun complesso di inferiorità né nei confronti delle colleghe di marca (se non per una questione di statura fisica), né delle storiche avversarie di segmento (vedi BMW Serie 3, vedi Audi A4, vedi - perché no - Alfa Romeo Giulia). Perché il diesel? Vi do giusto due spunti: consumi inferiori ai 6 l/100 km, autonomia superiore ai 1.000 km.

NUOVA MERCEDES CLASSE C: GLI ADAS

La nuova berlina di Stoccarda rispecchia gli standard di guida autonoma Livello 2, col Livello 3 nel mirino. Non manca niente, dal cruise control adattivo con funzione Stop & Go al riconoscimento della segnaletica stradale, passando per Blind Spot Assist, frenata automatica di emergenza. Perfezionato, infine, il mantenimento di corsia (Lane Keeping Assist), sulla passata edizione giudicato troppo invadente.

NUOVA MERCEDES CLASSE C: PREZZI E ALLESTIMENTI

Due carrozzerie, sei allestimenti: Business, Sport, Premium, Sport Plus, Premium Plus, Premium Pro. Ordini già aperti, consegne da giugno-luglio 2021, listino prezzi a partire dai 59.990 euro di Mercedes C 200 berlina. 1500 euro il sovrapprezzo per la Station Wagon.

NUOVA MERCEDES C 220 d: SCHEDA TECNICA

Lunghezza 4.751 mm
Larghezza 1.820 mm
Altezza 1.437 mm
Passo 2.865 mm
Bagagliaio 490/1.510 litri
Motore 1.992 cc 4. cil. in linea Diesel Mild Hybrid 48V  
Potenza 200 CV a 4.200 giri/min.
Coppia 440 Nm a 1.800-2.800 giri/min.
Velocità max. 245 km/h
Consumi 5,9-4.9 l/100 km
Emissioni CO2 148-130 g/km
Prezzo da 51.200 euro

NUOVA MERCEDES CLASSE C: LA PROVA IN VIDEO

Il modo più veloce e più coinvolgente per conoscere tutte le caratteristiche di nuova Mercedes Classe C 2021 è quello di gustarsi il nostro video test drive. Clicca Play qui sotto e scopri come cambia la berlina della Stella. Fuori, dentro, sotto il cofano e nel suo cervello. Buona visione.


TAGS: mercedes prova video diesel mild-hybrid Mercedes Classe C 2021 mercedes c 220 d