Prova video

Ho guidato l'Alfa Romeo Tonale ibrida: le mie opinioni in video


Avatar di Emanuele Colombo , il 05/05/22

2 settimane fa - Al volante di Alfa Romeo Tonale: la prova del nuovo SUV

La prima prova dell'Alfa Romeo Tonale Hybrid 160 CV, con trazione anteriore e cambio automatico di serie. Le opinioni dopo il test

Il nuovo SUV Alfa Romeo Tonale è l’auto più attesa dell’anno. Da lei dipende il futuro del Marchio, ecco perché su di lei pesano grandi aspettative e qualche dubbio. Saprà conquistare un pubblico allargato senza scontentare gli alfisti di vecchia data? Dopo la prova sulle strade intorno al lago di Como vi posso dire che...

Alfa Romeo Tonale, il display da 12,3 pollici della strumentazione digitale Alfa Romeo Tonale, il display da 12,3 pollici della strumentazione digitale

AL VOLANTE

Pensando al pubblico più ampio, la Tonale parte col piede giusto, mettendo sul piatto ciò che le Giulia e le Stelvio della prima ora si erano fatte scappare: un infotainment e dotazioni elettroniche allo stato dell’arte. Ma su questo tornerò più avanti. La domanda è se il pianale derivato da quello della Jeep Compass possa essere stato sviluppato abbastanza da riuscire a dare alla guida le emozioni di una vera Alfa Romeo. Non vi lascio sulle spine e, insieme, mi tolgo un peso: al volante della Tonale – qui in versione Hybrid a benzina da 160 CV – è un gran bel guidare. Riconosco la prontezza e la progressività nell’affrontare le curve, e quel senso di sicurezza che anche su Giulia e Stelvio ti permette di affrontare con fiducia e scioltezza i percorsi tortuosi: anche quando il fondo è ondulato.

Alfa Romeo Tonale, prontezza di sterzo a confronto: siamo ai livelli della Stelvio Alfa Romeo Tonale, prontezza di sterzo a confronto: siamo ai livelli della Stelvio

CON LA COMPASS HA POCO A CHE SPARTIRE Passa tutto per un volante molto diretto, forse il più diretto della categoria (il rapporto di demoltiplica è 13,6:1), e per sospensioni che, pur nella semplicità dello schema MacPherson, sono state ottimizzate negli angoli e nella rigidezza laterale. Per supportarle al meglio, anche la scocca è stata abbondantemente rinforzata nei punti strategici: praticamente tutta la parte anteriore e il postriore, dagli attacchi delle sospensioni compresi in poi, sono stati rifatti. Pure l'impianto in cui viene realizzata è diverso da quello dove nasceva la base della Compass, per cui la parentela tra la nuova Alfa e la ben nota Jeep è davvero lontana: si limita giusto allo schema generale e alla parte del pianale compresa tra i due assali.

Alfa Romeo Tonale, le modifiche applicate alla piattaforma della Compass Alfa Romeo Tonale, le modifiche applicate alla piattaforma della Compass

SI GUIDA COME UN'ALFA Grazie a ciò, il ritardo che avverto tra l’azione sul volante e quando l’auto comincia effettivamente a svoltare è ridotto al minimo: una caratteristica che mi fa sentire più connesso con l’auto e che rende la guida più intuitiva, spontanea e appagante. Io penso una cosa e lei la fa. La magia Alfa Romeo sta principalmente in questo, nella sintonia che riesce a stabilire con chi la guida e nella precisione con cui esegue i comandi. A ciò contribuiscono i cerchi da 20 pollici dell'esemplare in prova e il differenziale anteriore autobloccante con torque vectoring, che insieme con l'impianto frenante regola le spinte in modo differenziato sulle ruote anteriori, per rendere l’auto più incisiva e precisa in ingresso come in uscita di curva, contrastando il sottosterzo.

Alfa Romeo Tonale, come lavora il torque vectoring Alfa Romeo Tonale, come lavora il torque vectoring

FRENA COME GIULIA Lato sospensioni, la Tonale in prova è equipaggiata con ammortizzatori a controllo elettronico Alfa Dual Stage Valve, che si regolano automaticamente tanto in compressione quanto in estensione, mentre per altri allestimenti sono previsti ammortizzatori FSD che reagiscono in modo differenziato in estensione, secondo il tipo di sollecitazione, per evitare l'effetto rimbalzo e migliorare il comfort. Molti e sofisticati gli aiuti alla guida, che vanno dalla guida assistita di livello 2 ai freni IBS, ossia brake by wire, come su Giulia e Stelvio, che qui si occupano anche di armonizzare al meglio la frenata rigenerativa con quella vera e propria: a cui provvedono pinze Brembo monoblocco opzionali.

Alfa Romeo Tonale, il cerchio con la pinza monoblocco Brembo rossa Alfa Romeo Tonale, il cerchio con la pinza monoblocco Brembo rossa

QUESTIONE DI TOCCO L'ottimo feeling di guida passa anche per il cambio, un automatico a doppia frizione e 7 rapporti con comandi al volante solidali al piantone: con due belle leve in alluminio come su Giulia e Stelvio. Credetemi, come sono fatte queste leve non è un dettaglio da poco quando si tratta di emozionare al volante. Si dice spesso che i puristi vogliono il cambio manuale perché genera maggiore interazione con l’auto e in linea generale è vero. Ma queste leve così grandi e meccaniche, nel loro azionamento, danno un senso di autenticità e interazione intenso quasi come un cambio manuale: non hanno nulla a che vedere con gli interruttori in plastica dietro alle razze del volante che troviamo sulle rivali.

Alfa Romeo Tonale, il volante con le palette del cambio in alluminio Alfa Romeo Tonale, il volante con le palette del cambio in alluminio

LE PRESTAZIONI L’altra metà del piacere di guida viene dal motore, che in questo caso è il quattro cilindri, millecinque, benzina ibrido da 160 CV, dotato di turbo a geometria variabile: una novità tra i motori a benzina del gruppo Stellantis. Spinge forte fin da subito, grazie alla coppia massima di 240 Nm espressa già a 1.500 giri. E allunga pure bene, senza mostrare il fiato corto quando si tirano le marce. Sente molto le regolazioni del famoso manettino DNA, quello per cambiare i driving mode, e per dirla tutta nella modalità più sportiva Dynamic mi sarei aspettato un crescendo più incisivo agli alti regimi, magari sottolineato da un sound più vigoroso (mentre rimane sempre controllato ed educato nei toni). D'altra parte i numeri testimoniano prestazioni da riferimento: al di là di sensazioni e preferenze personali, lo 0-100 km/h in 8,8'' e 210 km/h di velocità massima mettono a tacere qualunque perplessità (e per chi ha voglia di correre, in ogni caso, arriverà la plug-in da 275 CV).

VEDI ANCHE



Alfa Romeo Tonale, le curve di potenza e coppia Alfa Romeo Tonale, le curve di potenza e coppia

MILD-HYBRID RINFORZATO È una sorta di mild-hybrid doppio malto, quello adottato da Tonale, che senza arrivare ai livelli delle full hybrid ha comunque una batteria e un motore elettrico più potenti. Il risultato è che, a differenza dei soliti ibridi leggeri, la Tonale può muoversi a batterie: nelle manovre e in partenza, per esempio. Ci riesce grazie a un motore elettrico da ben 20 CV e 55 Nm installato nel cambio, a valle della frizione e quindi sempre collegato alle ruote: alimentato da una batteria da 0,77 kWh. In attesa di verificare i consumi nel nostro consueto giro MotorRing, nel corso della prova il computer di bordo ha registrato 9 l/100 km nel traffico (micidiale) del centro di Como, per poi scendere a 6,5 l/100 km nel misto: su e giù per le colline circostanti. Il dichiarato nel ciclo misto WLTP è di 6,3 l/100 km.

Due Alfa Romeo Tonale davanti al tempio-museo dedicato ad Alessandro Volta, Como Due Alfa Romeo Tonale davanti al tempio-museo dedicato ad Alessandro Volta, Como

LE ALTRE TONALE Altre motorizzazioni per il nuovo SUV Alfa Romeo sono una variante da 130 CV della Hybrid, che ha un turbo normale invece di quello a geometria variabile; un Diesel da 130 CV e 320 Nm di coppia e il plug-in hybrid della Tonale Q4 a trazione integrale elettrica, con 275 CV e 60 km di autonomia a emissioni zero nel ciclo misto, grazie alla batteria da 15,5 kWh che si ricarica in 2 ore e mezza da una colonnina a 7,4 kW.  Due caratteristiche su cui in Alfa stanno ancora facendo le ultime regolazioni sono la leggerezza del volante, per ora molto marcata alle basse velocità, e una lieve inerzia del motore quando, dopo un'accelerazione a tutto gas, si toglie bruscamente il piede dall'acceleratore. Quest'ultimo è un accorgimento che aiuta a migliorare la pulizia dei gas di scarico, ma che in modalità di guida Dynamic, quando è più importante la precisione di risposta del pedale, potrebbe venire modificato. Di livello la dotazione di aiuti elettronici, con la guida assistita di livello 2 e - finalmente - la possibilità di spegnere il controllo di stabilità e trazione anche sui modelli normali: non solo sul top di gamma come invece avviene su Giulia e Stelvio.

Alfa Romeo Tonale, il manettino DNA con controllo di stabilità disattivabile Alfa Romeo Tonale, il manettino DNA con controllo di stabilità disattivabile


INTERNI E DOTAZIONI

Altro aspetto su cui Tonale gioca la sua partita contro le immancabili tedesche è la qualità percepita. Su questo il capo di Alfa Romeo Jean-Philippe Imparato ha insistito molto, dicendo che il benchmark è Lexus - da anni al top nei report internazionali - e che non ammette alcuna deroga sulle auto che escono da Pomigliano. L'impressione generale conferma le sue parole. Ogni plastica su cui posso mettere mano ha un'aria molto solida e anche strattonando le maniglie delle portiere o il mobiletto centrale non sento movimenti né scricchiolii. L'abitacolo è particolarmente ovattato, nessuna traccia di rumorini strani: ''Ci aiuta la rigidezza della scocca, che elimina le vibrazioni'', dice Domenico Bagnasco, responsabile dei veicoli ad alte prestazioni in Alfa Romeo, ed è evidente che qui l'acustica è stata curata in modo particolare.

Alfa Romeo Tonale, l'interno Alfa Romeo Tonale, l'interno

INFOTAINMENT D'AUTORE Il colpo d’occhio regala emozioni famigliari, per il design della plancia ispirato a quello di Giulia e Stelvio: per come la parte superiore abbraccia le bocchette di ventilazione rotonde e per il quadro strumenti incorniciato dal classico Cannocchiale Alfa Romeo. Qui però è tutto digitale, con un display da 12,3 pollici davanti al guidatore e uno da 10,25 pollici per l’infotainment a centro plancia: bello reattivo, anche se tende a scaldarsi un po' durante la guida. Infotainment che grazie alla piattaforma Android e all’assistente vocale Alexa di Amazon è al top della facilità d’uso e della connettività, con Apple Carplay e Android Auto - entrambi in versione wireless - e la possibilità di collegare l'auto anche agli assistenti virtuali di casa Google Home e, appunto, Alexa di Amazon. Il navigatore è TomTom e a richiesta l’impianto audio può essere un Harman Kardon con 14 altoparlanti: la già citata acustica dell'abitacolo fa apparire questa opzione come una scelta particolarmente allettante.

Alfa Romeo Tonale, l'altoparlante Harman Kardon nel pannello porta Alfa Romeo Tonale, l'altoparlante Harman Kardon nel pannello porta

DESIGN E ABITABILITÀ

Lunga 4,53 metri, la Tonale ha un design slanciato ed elegante. E quello scudo là davanti che da solo crea un family feeling difficilissimo da imitare. Della linea che disegna la fiancata, ispirata all’Alfetta GT degli anni 60 e 70 si è già detto tutto, ma pochi hanno notato lo slancio di muso e coda che, per effetto di estremità molto arrotondate se viste dall'alto, fanno percepire la lunghezza in modo diverso secondo il punto di osservazione: ti metti di fianco, all’altezza della ruota anteriore, e il posteriore sembra corto, con un frontale affusolato e slanciato; ti metti all’altezza della ruota posteriore ed è la coda ad apparire più lunga, come quella di un aereo di linea. A bordo l'abitacolo è perfetto per ospitare quattro persone; discreto se si viaggia in cinque; il bagagliaio è generoso, ai vertici della categoria: va da 500 a 1.550 litri e non viene penalizzato dalla batteria del sistema ibrido (che è posizionata altrove, nel tunnel centrale).

Alfa Romeo Tonale, vista lato destro Alfa Romeo Tonale, vista lato destro

ALLESTIMENTI, PREZZI, ARRIVO NELLE CONCESSIONARIE

Le prenotazioni sono aperte, si parte con i propulsori ibridi a benzina. Per Alfa Romeo Tonale Hybrid 130, listino prezzi a partire dai 35.500 euro dell'allestimento Super, da 38.000 euro in versione Sprint e da 39.000 euro in Edizione Speciale, versione della quale gli ordini erano già aperti, e il cui arrivo in concessionaria è previsto per giugno. Per Alfa Romeo Tonale Hybrid 160, prezzi invece di 42.300 euro (Ti), di 44.800 euro (Veloce) e 41.000 euro (Edizione Speciale). Cambio automatico di serie per tutte le motorizzazioni: a doppia frizione con 7 rapporti per le Hybrid, a 6 rapporti sulla Diesel e sulla Q4 plug-in, motorizzazioni che debutteranno sul mercato successivamente. Di Tonale Q4 plug-in, l'unica della gamma dotata di trazione integrale elettrica, si che gli ordini apriranno a ottobre 2022 e che le consegne scatteranno a inizio 2023. 

LA SCHEDA TECNICA DI ALFA ROMEO TONALE HYBRID 160

Motore 1.469 cc, 4 cilindri turbo, ibrido a benzina
Potenza massima di sistema 160 CV a 5.750 giri
Coppia massima 240 Nm a 1.500 giri
Velocità 210 km/h
0-100 km/h 8,8 secondi
Cambio Automatico a doppia frizione, 7 rapporti
Trazione Anteriore
Dimensioni 4,53 x 1,84 x 1,60 m
Bagagliaio Da 500 a 1.550 litri
Peso 1.525 kg con pilota a bordo
Prezzo n.d.

Pubblicato da Emanuele Colombo, 05/05/2022
Tags
Gallery
Listino Alfa Romeo Tonale
Allestimento CV / Kw Prezzo
Tonale 1.5 130 CV DDCT7 Hybrid Speciale 130 / 96 39.000 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Alfa Romeo Tonale visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Alfa Romeo Tonale
Vedi anche
Logo MotorBox