Autore:
Marco Rocca

ORA E’ UNA WORLD CAR Lo so che qualcuno di voi avrà arricciato il naso ma i tempi, ahimè, cambiano e a ben guardare di 3 porte in giro se ne vedono sempre meno. Ecco perché i designer Ford hanno sacrificato parte dell’appeal della vecchia Ford Ka in funzione della massima praticità sul campo di battaglia, la città. Adesso la nuova Ford Ka+, in meno di 4 metri (siamo a 3.929 mm) ha 5 porte, 5 posti e un bagagliaio da 270 litri che all’occorrenza può raggiungere la soglia dei 849 litri. Vi pare poco?

VOGLIO DI PIU' Basterebbero questi numeri a decretare la nuova Ka+ una cittadina modello. Ma in Ford non si sono fermati. Anche su una piccola utilitaria, oggi bisogna ritrovare tutti i contenuti tecnici di un’auto grande. Io, che mi sono messo al volante della Ford Ka+ in allestimento Ultimate (il più ricco) ho a disposizione diverse chicche.

PIATTO RICO MI CI FICCO A cominciare dalla porta USB per ricaricare il cellulare, passando per l’ingresso AUX. Non manca il clima automatico, uno schermo da 5 pollici al centro della plancia (per radio e computer di bordo) e anche i comandi al volante del sistema Sync2. La furbata è che volendo si può ordinare la Ka+ con il My Ford Dock, una sorta di dockstation sulla quale poggiare (e ricaricare) lo smartphone per seguire le indicazioni del navigatore.

TUTTI GLI INGREDIENTI Cosa serve ancora per essere una cittadina modello? Tanti vani svuota tasche. Sulla Ka+ ce ne sono ben 21 sparsi qua e là in abitacolo. E alla voce qualità come siamo messi? Bella domanda questa. Vi dico subito che tutto l’abitacolo è in plastica rigida. Del resto, però, con un prezzo d’attacco di 9.750 Euro si può anche chiudere un occhio.

CROCCANTEZZA Ad ogni modo anche se croccante, l’abitacolo della Ka+ è ben assemblato e alla vista la sensazione è quella di trovarsi su un’auto di categoria superiore. Sulla Ultimate, poi, non mancano volante e cambio in pelle e sedili in tessuto bicolore. C’è anche l’ormai onnipresente rivestimento in piano black per la plancia. Insomma la Fiesta non è poi così lontana.

DAL POSTO GUIDA Vi state chiedendo come si guida la nuova Ka+? In città si fila via che è un piacere. La frizione burrosa aiuta a mandar giù anche le code più lunghe e il cambio morbidissimo permette di passare da una marcia all’altra con un dito. Lo sterzo, a dire il vero, me lo sarei aspettato un filo più morbido in manovra. Al resto pensa un assetto che giustamente privilegia in comfort e freni insospettabilmente potenti per una piccola cittadina.

QUI MOTORE Solo uno il propulsore a catalogo. Si tratta del 1.2 benzina Duratec declinato nella versione da 70 cv (per i neo-patentati) o da 85 cv, con sistema di doppia fasatura variabile dell’albero a camme per ottimizzare prestazioni, efficienza ed emissioni. Entrambe le versioni sono abbinate a un cambio manuale a 5 marce (un automatico avrebbe fatto piacere). I consumi? Davvero bassi, nel ciclo misto sono andato poco sopra i 5,0 litri/100 km, il che non fa sentire la mancanza della variante Diesel che per ora non è prevista.

QUI ALLESTIMENTI Facili facili anche gli allestimenti, solo due: Ka+ e Ka+ Ultimate. Di serie per tutte ci sono alzacristalli elettrici anteriori, specchietti retrovisori elettrici e chiusura centralizzata con telecomando. Completano il quadro il controllo della trazione con partenza assistita in salita (non fa indietreggiare l'auto), il limitatore di velocità, servosterzo elettrico e il bocchettone di rifornimento senza tappo (Ford Easy Fuel) che impedisce la scelta del carburante sbagliato, sai mai quando uno è sovrapensiero.

QUI PREZZI La nuova Ford Ka+ è già ordinabile al prezzo come detto di 9.750 euro. Sappiate, però che scende a 8.950 Euro con la permuta di un’auto più vecchia di anni (-400 euro) e con la scelta di un finanziamento (-400 euro). 


TAGS: ford citycar Ford Ka+ .prova su strada