Prova video

BMW i4 M50 Sport: lei parla la lingua della Passione! Video


Avatar di Dario Paolo Botta , il 07/03/22

2 mesi fa - BMW i4 M50 Sport: la prova su strada della berlina elettrica di Monaco

La gemella elettrica di Serie 4 Gran Coupé cala l'asso con la versione M50 Sport. Un bolide a batterie da 544 CV: il video

Secondo voi tradizione e innovazione possono coesistere? Beh, secondo BMW la risposta è ''si'' e per dimostrarlo ha scelto di trasformare un’icona del piacere di guida come Serie 4 Gran Coupé nel nuovo paradigma della sua filosofia a zero emissioni. E come d’incanto eccovi servita nuova BMW i4 (qui il nostro approfondimento). La ricetta all’apparenza può sembrare semplice: prendete la piattaforma della Gran Coupé originale, fate sparire bielle e pistoni, aggiungeteci una batteria da 83,9 kWh e un motore elettrico e il gioco è fatto! Peccato che in Baviera c’è una certa reputazione da difendere e per farlo su i4 nulla è stato lasciato al caso. Curiosi anche voi di scoprire se divora davvero l’asfalto? Andiamo!

GEMELLE SIAMESI

Davvero difficile cogliere le differenze fra questa i4 M50 Sport e la sorella M440i benzina. Formula vincente non si cambia? Dipende, in un primo momento il doppio rene XXL mi era andato un po’ indigesto, ma guardandolo ora (dal vivo) con attenzione, grande e imponente su quel frontale che morde la strada, ammetto che fa molta scena. Lo stesso dicasi per gli interni, aggiornati con il nuovo BMW Curved Display che corre su tutta la plancia inglobando schermo principale e quadro strumenti. La qualità è sempre a livelli da boutique, con un abitacolo che sfoggia materiali pregiati in ogni dove, ma che resta comunque orfano dei tasti fisici essenziali per il clima.

BMW i4 M50 Sport: 3/4 anteriore BMW i4 M50 Sport: 3/4 anteriore

MISURE INVARIATE

Dimensioni, spazi e volumi sono praticamente identici a quelli di Serie 4 Gran Coupé, la lunghezza sfiora i 4 metri e ottanta, il passo è di 2,86 metri mentre il peso è sopra le due tonnellate: 2.215 kg. La rivale Tesla Model 3 Performance fa meglio, fermando la bilancia a 1.836 kg, ma paga sul fronte di coppia e potenza di picco con i4 M50 Sport che dichiara un output di 544 CV (170 in più della gemella termica) per 795 Nm di coppia. Le due unità elettriche sincrone a eccitazione permanante sui due assi catapultano la i4 a 100 orari in soli 3,9 secondi e le permettono di raggiungere una velocità massima limitata elettronicamente di 225 km/h. Molti di voi hanno spesso criticato la scelta di vincolare automaticamente la top speed di questi bolidi: e in effetti per chi ama divertirsi in pista questo blocco può far storcere il naso. Tuttavia, si tratta di una scelta che oltre ad avere una spiegazione logica in termini di sicurezza, non intacca minimamente il coinvolgimento che l’auto sa regale.

BMW i4 M50 Sport: interno BMW i4 M50 Sport: interno

IMPRESSIONI DI GUIDA

Il carattere di questa M50 lo si apprezza soprattutto nelle riprese e negli scatti veloci dove la coppia istantanea della modalità Sport Boost fa davvero invidia a certe supercar termiche. Sento fin da subito che sotto il piede destro c’è tanta potenza, che devo però saper dosare con attenzione se voglio tenere l’auto a bada. La spinta è sempre corposa e costante anche quando la velocità è a tripla cifra, con un’erogazione lineare che non tende ad appiattirsi quando ci si avvicina a questa soglia. Una tendenza comune su molte elettriche, che danno il massimo nei primi cento metri per poi afflosciarsi sulla distanza. Ad accompagnare il tutto c’è poi il sound artificiale e futuristico firmato dal compositore Hans Zimmer che rimpiazza il rombo del 6 cilindri in linea della M440i Gran Coupé.

VEDI ANCHE



BMW i4 M50 Sport: la prova su strada BMW i4 M50 Sport: la prova su strada

UN NUOVO MONDO Viste tutte queste premesse non aspettatevi dunque di essere coccolati come in prima classe. Intendiamoci - su i4 M50 Sport il focus è sulle performance - e in effetti non poteva essere diversamente. In modalità Comfort la spinta è meno brutale e violenta, ma nel complesso riesco comunque a percepire quel sano grado di rigidezza che contraddistingue sempre una vera sportiva. Personalmente mi è quasi impossibile fare un paragone diretto con le M tradizionali. Sono due modi diversi e alternativi per intendere la performance. Qui il trasporto è stimolato da una spinta esagerata, da una risposta fulminea e perché no, anche da una calma apparente in l’abitacolo. Certo difficile dimenticarsi la melodia del 6 in linea…ma i fondamentali ci sono tutti! Non a caso le sospensioni adattive sono sviluppate dal reparto Motorsport e si accompagnano a elementi strutturali di rinforzo per il telaio. Interventi che hanno aumentato la rigidità complessiva, affinando così le doti dinamiche dell’auto. Fra le curve la i4 M50 risponde bene, è abbastanza composta, lo sterzo è all’altezza del nome ma i chili di troppo non la rendono un funambolo, anche se il baricentro è stato ribassato di 37 mm.

IL PESO DELL'AUTONOMIA

83,9 kWh di batteria da scarrozzare sono tanti, ma secondo BMW consentono comunque di percorre da 416 fino a un massimo di 521 km nel ciclo WLTP. Appena salito in macchina con l'85 % di carica il computer di bordo mi indicava un’autonomia residua di 325 km. A fine prova invece i consumi si sono attestati a 18,5 kWh/100 km un valore in linea con i dati dichiarati da Monaco a cui contribuisce anche l’ottimo Cx di 0,24. Per quanto riguarda invece il sistema di ricarica, dalle colonnine ultrafast in corrente continua l’auto accetta una potenza massima di 205 kW. Così facendo con una sosta di circa 10 minuti si riescono a ripristinare fino 140 km su questa M50 Sport. Il caricatore interno è invece da 11 kW, questo significa che da una colonnina pubblica in corrente alternata da 22 kW per un pieno sono necessarie 7 ore e 50 minuti.

BMW i4 M50 Sport: frontale BMW i4 M50 Sport: frontale

ADAS, VERSIONI E PREZZI

Sul fronte degli ADAS, BMW i4 può contare su qualcosa come 40 diverse funzioni di assistenza che possono garantire la guida assistita di livello 2. Due versioni a disposizione: la entry level da 340 CV i4 eDrive 40 negli allestimenti Sport e M Sport rispettivamente da 60.900 e 66.200 euro. La top di gamma i4 M50 Sport che sto guidando vale invece 73.000 euro.

BMW i4 M50 Sport in carica BMW i4 M50 Sport in carica

SCHEDA TECNICA BMW i4 M50 SPORT

Powertrain 2 motori elettrici sincroni a eccitazione permanente (uno per asse) 
Potenza di picco 544 CV
Coppia massima 795 Nm
Prestazioni Vel. max. 225 km/h | da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi
Trazione Integrale
Dimensioni 4,78  x 1,85 x 1,45 m
Passo 2,86 m
Posti 5
Peso a vuoto 2.215 kg
Bagagliaio Da 470 a 1.290 litri
Batteria Ioni di litio da 83,9 kWh
Autonomia (misto WLTP)  416 - 521 km
Potenza max. ricarica 205 kW in DC (20-80% in circa 40 minuti)
Prezzo A partire da 73.000 euro

Pubblicato da Dario Paolo Botta, 07/03/2022
Tags
Gallery
Listino BMW i4
Allestimento CV / Kw Prezzo
i4 eDrive 40 340 CV Sport - / - 60.900 €
i4 eDrive 40 340 CV M Sport - / - 66.200 €
i4 M50 544 CV Sport - / - 73.000 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della BMW i4 visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni BMW i4
Vedi anche
Logo MotorBox