Lexus UX 300e 2021: prova, prezzi, consumi, autonomia e opinioni
Test drive

Lexus UX 300e: 10 giorni al volante del luxury SUV elettrico


Avatar di Dario Paolo Botta , il 26/06/21

5 mesi fa - Nuova Lexus UX 300e 2021: crossover giapponese full-electric. La prova

Lexus UX 300e è la prima full-electric del premium brand Toyota. Ecco che effetto fa viverci assieme

La prima volta al volante di una Lexus mi regala una sensazione particolare: non si tratta solo dalla sofisticata eleganza che mi avvolge non appena mi siedo all’interno di questo SUV premium, ma è piuttosto la consapevolezza che sto guidando la prima full-electric del colosso giapponese. Ebbene sì, nonostante le invettive del “grande capo” Akio Toyoda contro le auto full-electric, il ramo luxury di Toyota abbraccia finalmente la propulsione a batterie. Una scelta non così scontata se si considerano i pesanti investimenti sull’ibrido, che di fatto hanno plasmato la fortuna del gruppo nipponico negli ultimi anni. Da questo presupposto parte la mia prova di nuova Lexus UX 300e, un crossover raffinato per palati esigenti, che si fa apprezzare per la minuziosa cura al dettaglio e per la capacità di viziare i suoi passeggeri con ogni sorta di ritrovato hi-tech. Soluzioni che non passano di certo inosservate e che trasformano il mio viaggio con UX 300e in un’esperienza di puro piacere.

POCHE, MA SOSTANZIALI DIFFERENZE

Dell’estetica di nuova UX 300e c’è poco da dire, sono passati i tempi in cui le auto elettriche per ravvivare l’interesse del pubblico dovevano distinguersi vistosamente dai modelli termici - adottando forme a dir poco fantasiose. Sulla nuova Lexus a batterie poco cambia rispetto alla versione benzina, a parte l’effigie electric sul bordo inferiore delle portiere posteriori e il doppio sportello di ricarica. UX 300e è quindi del tutto identica alla gemella full-hybrid. Ma c’è un dettaglio che più di ogni altro attira la mia attenzione, l’auto che mi è stata affidata è in colorazione Celestial Blue, una tinta brillante che si ravviva sotto i raggi del sole e mi colpisce per la sua brillantezza. Penso seriamente che questa tonalità dia davvero qualcosa in più all’auto, regalandole quell’allure che ben si addice a un marchio esclusivo come Lexus. Mi piace molto il profilo aguzzo del posteriore, la striscia LED che lambisce tutto il portellone ben si sposa con le forme scolpite dell’auto. Osservando i fanali posteriori noto poi il loro stile a dir poco originale: si allungano dai fianchi della carrozzeria e terminano in appendici acuminate. Mi ricordano le mitiche pinne delle auto americane degli anni 50.

Lexus UX 300e: 3/4 anteriore Lexus UX 300e: 3/4 anteriore

SALOTTO DI CLASSE

Ma è solo aprendo le portiere ed entrando in abitacolo che scopro tutto l’impegno e la dedizione profusa dagli artigiani Takumi in questa UX 300e. Gli interni, non a caso, vengono realizzati nell’impianto speciale di Miyata (nella regione del Kyūshū), dove ogni dettaglio viene curato con la massima attenzione. La plancia, ben proporzionata e dalle linee pulite, è interamente rivestita da materiali morbidi - le dita affondano piacevolmente non appena faccio pressione sul cruscotto. Lo stesso dicasi per i pannelli porta, laddove sulle concorrenti mi imbatto sempre più spesso in rivestimenti rigidi, sulla Lexus ritrovo invece un buon connubio fra plastiche di ottima qualità e pelle ricercata. Se devo proprio trovare una pecca, si tratta del volante multifunzione. Personalmente mi piacciono quelli piccoli e compatti, a mio parere quello di UX 300e è un tantino sovradimensionato e fin troppo soffice al tatto. A un primo sguardo mi sembra di avere tra le mani qualcosa di simile alle grandi corone che si vedevano sulle berline di lusso dei primi anni 2000. Detto ciò non posso che lodare il sistema di regolazione elettrico dello sterzo, si gestisce tutto da un piccolo pulsantino sul lato sinistro del piantone. Con dei tocchi leggeri il volante scivola in altezza e profondità, permettendomi di trovare subito il giusto feeling con l’auto.

INFOTAINMENT DIGITALE Dietro il volante spicca il quadro strumenti interamente digitale da 7 pollici. Al centro dello schermo sono riportati valori fondamentali per un’auto elettrica, come il grado di rigenerazione e l’autonomia residua. Il display è riconfigurabile solo parzialmente, scorrendo attraverso un mini-menù multifunzione che riporta - a seconda di ciò che si è selezionato - i principali dati di marcia, media consumi, funzionalità multimediali e controllo dei sistemi di assistenza alla guida. Ai lati del quadro - come sulle versioni termiche - si trovano due manopole rotanti: sulla destra il comando per la gestione delle driving mode (Eco, Normal, Sport), a sinistra il tasto per disattivare l’ESP. Devo ammettere che le avrei preferite sulla console centrale, infatti quanto voglio cambiare profilo di guida impiego alcuni secondi per trovarle: le mie mani istintivamente cercano altrove.

Lexus UX 300e: la plancia Lexus UX 300e: la plancia

VEDI ANCHE



OCCHIO AL TOUCHPAD! A centro plancia troneggia il Lexus Media Display con schermo da 10,3 pollici. Si tratta di un sistema multimediale che si comanda esclusivamente da un touchscreen posizionato sulla console centrale. Nonostante i menù siano chiari e intuitivi, navigare fra le diverse voci dell’infotainment, utilizzando il tappetino aptico a mo’ di cursore, non è semplicissimo e molto spesso commetto errori e mi distraggo: preferisco affidarmi all’aiuto dell’assistente vocale che risponde sempre con prontezza. Potente l’impianto audio Mark Levinson con 13 altoparlanti e tecnologia Green Edge: i bassi pompano che è una meraviglia! A lato dello schermo principale c’è poi un orologio analogico incastonato nel quadrante sinistro e dal look essenziale. La sua eleganza mi ricorda sempre che sono al volante di un’auto che va trattata coi guanti!

DIMENSIONI E ABITABILITÀ

Lunga 4,49 metri per 1,84 metri in larghezza e 154 centimetri in altezza - in fatto di abitabilità Lexus UX 300e non ha nulla da invidiare alle tante rivali con motore termico. Forse, vista l’assenza degli ingombri della trasmissione - sul retro - mi sarei aspettato un pavimento piatto, ma purtroppo scopro che lo scalino centrale non è scomparso: chi siede dietro se lo trova tra i piedi. Nel complesso di spazio a bordo ce n’è parecchio, sia per chi sta davanti sia per chi siede dietro. Durante la mia prova sono riuscito a scarrozzarmi in giro 3 vecchi amici d’infanzia decisamente ''voluminosi'', tutti con un’altezza intorno ai 190 cm. Di rientro dall’uscita in compagnia non si sono lamentati, il che mi porta a pensare che il viaggio sia stato di loro gradimento. Diciamo che UX 300e (qui la guida all'acquisto completa) è adatta per le famiglie non troppo numerose, quattro persone non avranno problemi, il quinto occupante sta comodo, ma se si tratta di un adulto sarà inevitabilmente costretto a qualche sacrificio. Il bagagliaio ha una soglia abbastanza alta da terra, il piano è regolare ma leggermente infossato e ha una capacità minima di 367 litri. Non una capienza record, ma utile comunque per sistemarci diverse valige. Considerate però che se avete in dotazione il cavo per la ricarica da casa e quello per le colonnine pubbliche un po’ di spazio va sacrificato - e in questo caso il doppio fondo non aiuta. Ottima invece l’idea di sostituire la cappelliera con una tendina deformabile, in questa maniera anche i carichi più ingombranti non rimarranno schiacciati e compressi.

Lexus UX 300e: posto guida Lexus UX 300e: posto guida

SVOLTA ELETTRICA Nonostante la piattaforma GA-C che dà i natali alla UX 300e non sia nativa elettrica, gli ingegneri Lexus sono stati in grado di partorire un progetto tecnico davvero molto valido, che è riuscito ad adattarsi perfettamente alle caratteristiche di questa architettura modulare collaudata (utilizzata anche sulla versione ibrida). Lexus UX 300e può infatti contare su un pacco batterie agli ioni di litio da 54,3 kWh. Gli accumulatori, che in questo caso sono raffreddati ad aria, sono posti lungo il pavimento dell’auto (che a sua volta è rialzato di circa 50 millimetri). La presenza delle batterie ha determinato un aumento del peso che ora tocca i 2.245 kg, contro 2.110 della UX Hybrid. Questo sistema alimenta un motore sincrono a magneti permanenti posizionato sull’asse anteriore, in grado di sviluppare la bellezza di 204 CV e 300 Nm di coppia. In questa maniera Lexus UX 300e raggiunge i 100 orari in 7,5 secondi ed è in grado di toccare una velocità massima autolimitata di 160 km/h.

AL VOLANTE

Appena premo il tasto d’avviamento UX 300e prende vita emettendo un segnale acustico degno dell’Enterprise di Star-Trek. Si tratta dell’avviso sonoro per pedoni e ciclisti, che li avverte che l’auto da un momento all’altro potrebbe muoversi. Il segnalatore resta attivo fino ai 30 km/h, superata questa soglia ci pensano il rotolamento dei pneumatici e i fruscii aerodinamici a far percepire agli altri l'arrivo dell'auto. Appena posizionato il selettore in D, si attiva inoltre l’ASC (Active Sound Control) e l’abitacolo è avvolto da una colonna sonora artificiale che varia di frequenza in base alla velocità dell’auto. L’effetto è molto simile al rumore in crescendo tipico dei motori a scoppio, con l’unica differenza che qui la tonalità è più lieve e attutita. Appena partito posiziono il selettore in B (Brake) e scelgo il profilo di guida Eco - il più parsimonioso - che riduce il confort climatico e parzializza la risposta dell’acceleratore. Per rigenerare la batteria al massimo durante i rallentamenti, imposto la frenata rigenerativa dai paddle dietro al volante sul livello 4, il più intenso. Mi basta sollevare il piede destro e l’auto decelera dolcemente arrivando quasi all’arresto completo. Devo dire che la leva del cambio mi è ostica, è dura negli innesti e per posizionarla in B da D (Drive) devo smanettare un po’. In Normal l’auto si ravviva e risponde con più prontezza ai miei comandi, una sensazione che si fa decisamente più marcata quando scelgo la modalità di guida Sport, la più grintosa e adrenalinica. Senza ogni limitazione elettronica, Lexus UX 300e diventa davvero brillante, lo sprint è bruciante e non lascia scampo ai petrolhead dal piede pesante che affollano i semafori milanesi. Disattivando poi l’ESP - in condizioni di assoluta sicurezza dentro a un ampio parcheggio - non appena affondo sul pedale dell’acceleratore, la giapponese si catapulta in avanti lasciandosi alle spalle una grande nuvola di fumo che odora di gomma bruciata! Sebbene UX 300e si riveli una compagna dallo spirito grintoso, non posso negare che la sua vocazione sia più orientata al confort. Le sospensioni attutiscono soavemente le imperfezioni del manto, lo sterzo è leggero. Una volta disattivato l’ASC si procede nella quiete più assoluta. Notevole infatti il livello d’insonorizzazione dell’abitacolo, in autostrada a 130 orari sembra di viaggiare a una velocità nettamente inferiore, zero fruscii aerodinamici e rumore di rotolamento quasi impercettibile. Una finezza: gli alzacristalli sono talmente silenziosi che il rumore ovattato in discesa e risalita è una vera goduria!

Lexus UX 300e: la prova della BEV giapponese Lexus UX 300e: la prova della BEV giapponese

COS'E' LA CHADEMO? La batteria da 54,3 kWh è capiente e con il 100% di carica percorro - nella vita reale - fino a 285 km. Un dato che non si discosta poi così tanto dai 305 km omologati dalla Casa nel ciclo WLTP, a cui però vanno aggiunte le variabili dello stile di guida e delle condizioni climatiche esterne. Con una batteria residua del 20% e ancora una cinquantina di chilometri disponibili, mi fermo alla colonnina rapida Enel X di Lacchiarella. Il bocchettone per il rifornimento rapido in corrente continua (DC) è sul lato guida e utilizza lo standard giapponese CHAdeMO. Diciamo che si tratta di un tipo di presa meno diffuso rispetto alla CCS Combo 2 made in Europe. La mia Lexus supporta comunque potenze fino a un massimo di 50 kW in DC. Così facendo mi bastano 45 minuti per ripristinare l’80% della batteria. Alle colonnine pubbliche in corrente alternata (AC) la potenza massima sfruttabile è di 7,4 kW, in questa maniera il “pieno” d’elettroni richiede circa otto ore. Ricordate però che il rabbocco d’energia elettrica in AC si esegue tramite una seconda presa di corrente sul lato destro dell’auto.

PARCA NEI CONSUMI Quanto a consumi, nella mia prova di circa dieci giorni sono riuscito a percorrere quasi 250 km - è vero non è certo una distanza record - ma è stata comunque più che sufficiente per rilevare un consumo medio, registrato in diverse condizioni di guida che spaziano dall’autostrada, all’extraurbano alla città, di 17,3 kWh/100 km. Un valore quest’ultimo decisamente vicino ai 17,1 kWh/100 km verificati da Lexus nel combinato WLTP.

Lexus UX 300e: il motore elettrico Lexus UX 300e: il motore elettrico

ADAS COMPLETI Completa la suite di sistemi di assistenza Lexus Safety System+, che comprende: frenata automatica con riconoscimento ciclisti e pedoni, avviso mantenimento di corsia e centro carreggiata, fari abbaglianti automatici, riconoscimento segnali stradali, monitoraggio angolo cieco e sensori anteriori e posteriori di parcheggio con relative telecamere. Quest’ultime si rivelano davvero utilissime nelle manovre più complicate, mettendo al sicuro i paraurti da colpi inattesi.

VERSIONI E PREZZI

Nuova Lexus UX 300e è disponibile in due allestimenti: Premium e Luxury. Il primo attacca a 57.000 euro, mentre la top di gamma Luxury vale invece 61.000 (incentivi esclusi). La UX 300e della prova è in allestimento Luxury e può contare su una dotazione di serie di prim’ordine che comprende fra l’altro: portellone posteriore con apertura elettrica a pedale, luci anteriori Tri-LED adattivi e impianto audio esclusivo Mark Levinson.

SCHEDA TECNICA LEXUS UX 300e

Motore Anteriore elettrico sincrono a magneti permanenti
Potenza 204  CV
Coppia massima 300 Nm
Prestazioni Vel. max. 160 km/h | da 0 a 100 km/h in 7,5 secondi
Trazione Anteriore
Dimensioni 4,49  x 1,84 x 1,54 m
Passo 2,64 m
Posti 5
Massa complessiva 2.245 kg
Bagagliaio Da 367 litri
Batteria  Ioni di litio da 54,3 kWh 
Autonomia  305 km (misto WLTP)
Potenza max. ricarica 50 kW in DC
Consumo 17,1 kWh/100 km
Prezzo   Da 57.000 euro (incentivi esclusi)

Pubblicato da Dario Paolo Botta, 26/06/2021
Gallery
Listino Lexus UX
Allestimento CV / Kw Prezzo
UX Hybrid Executive 146 / 107 38.000 €
UX Hybrid Midnight 146 / 107 42.000 €
UX Hybrid Midnight 4WD 146 / 107 44.000 €
UX Hybrid F Sport 146 / 107 48.000 €
UX Hybrid F Sport 4WD 146 / 107 50.000 €
UX Hybrid 4WD Luxury 4WD 146 / 107 52.000 €
UX Full Electric Premium - / - 57.000 €
UX Full Electric Luxury - / - 61.000 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Lexus UX visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Lexus UX
Vedi anche
Logo MotorBox