Autore:
Luca Cereda

CI RISIAMO L’anno nuovo si avvicina e, puntuale come il panettone a Natale, arriva il rapporto Tüv 2014, il documento che ogni anno l’ente di certificazione tedesco stila sulle difettosità delle auto usate, basandosi su un campione di milioni di interventi. Come tutte le classifiche di affidabilità, il Tüv 2014 ha i sui criteri di valutazione (qui si individuano difetti “gravi” o “piccoli”, per stabilire l’indice di difettosità delle auto, divise in categorie per età) e perciò non detta una legge assoluta. Ma rimane per molti, a livello europeo, una bussola all’acquisto dell’auto usata, soprattutto ora che i soldi per comprarsi un’auto nuova scarseggiano.

LUNGA VITA E stando al rapporto Tüv 2014 un messaggio su tutti arriva chiaro e forte: chi compra Toyota, campa cent’anni. Ok, forse cento no ma un po’ di anni sì, visto che la stella delle Tre Ellissi brilla per affidabilità in tutte le fasce di età. Troviamo infatti due Toyota nella categoria 2-3 anni (iQ terza e Avensis nona), altrettante nella categoria 4-5 anni (Prius prima e Auris ottava), ben quattro nella categoria 6-7 anni (Prius, ancora prima, Corolla Verso sesta, Rav4 settima e Yaris nona), altre quattro nella categoria 8-9 anni (Corolla Verso seconda, Rav4 terza, Avensis quinta, Corolla ottava) e tre nella categoria 10-11 anni (Rav4 seconda, Corolla terza, Yaris quarta). Una folta oltre che variegata rappresentanza, insomma.

GERMANIA-GIAPPONE Che le giapponesi, e le Toyota nella fattispecie, si difendano bene in questo genere di hit parade non è certo una novità. E come al solito, è sfida aperta con le solite tedesche. In testa al gruppo delle auto dai 2 ai 3 anni d’età c’è la Opel Meriva (4,2 di indice di difettosità), davanti a Mazda2, Toyota iQ e Porsche 911; nella graduatoria 4-5 anni spiccano Prius e Kuga, ma dal terzo al decimo posto il rapporto Tüv 2014 parla tedesco o giapponese: Cayenne, Golf Plus, Passat CC, Audi A4, Tiguan, Auris, Porsche 911 e Mazda2; stessa musica, con rare eccezioni, nelle top-ten delle categorie 6-7 anni (Prius, Porsche 911 e Mazda2 il podio nell’ordine), 8-9 anni (capeggiata dalla Porsche 911) e 10-11 anni (sempre ad appannaggio della 911 davanti a Rav4 e Corolla).

ITALIA GIU’ Purtroppo certe costanti non cambiano nemmeno in negativo. Ne sa qualcosa la Dacia Logan, bandiera del low-cost, che anche quest’anno finisce con l’indossare più di una maglia nera, classificandosi ultima per le fasce d’età 2-3 anni, 4-5 anni. A salire con gli anni di servizio il primato negativo passa invece alla Chrysler PT Cruiser (ultima tra le revisionate di 6-7 anni e 8-9 anni) e alla Mercedes Classe M (nella categoria 9-10 anni). Per la serie “anche i ricchi piangono”. Ma è lo stazionare delle italiane nei piani bassi quello che ci preoccupa di più. La Panda, ad esempio, è penultima nel raggruppamento 2-3 anni, superata di poco da diverse colleghe tra le quali la MiTo e la 500. E con l’aumentare delle primavere vediamo stagnare nelle retrovie anche Doblò, Stilo e Punto.


TAGS: rapporto tüv 2014 tüv report 2014 classifiche di affidabilità

Allegato Dimensione
Tutte le classifiche del Rapporto Tuv 2014.pdf 234 Kb