Autore:
Andrea Rapelli

BOCCA DELLA VERITA' Il Rapporto TÜV 2015, come negli anni passati, si conferma una vera e propria Bibbia sull'affidabilità delle auto più diffuse: un'indagine piuttosto accurata, svolta su 8.5 milioni di esemplari circolanti e 226 modelli differenti, che individua due tipi di difetti (lievi e gravi) ed è considerata, da molti, il manuale da consultare prima dell'acquisto di un'auto usata.

DEUTSCHLAND UBER ALLES La prima fascia del Rapporto TÜV 2015, quella che comprende auto dai due ai tre anni di vita, vede un trionfo dell'industria automobilistica tedesca: in testa c'è la Mercedes SLK, seguita a ruota da Audi A6, Mercedes GLK, Porsche 911 e BMW Z4. Purtroppo, a chiudere la lista, con indici di difettosità sensibilmente più elevati, ci sono anche le italiane: due Fiat (Punto e Panda, la 500 è a metà classifica) e la Alfa Romeo Mito.

CERTEZZE JAP Chi dice Giappone dice affidabilità nel tempo, secondo il Rapporto TÜV 2015, perché la Casa che ha piazzato più auto nelle prime 10 posizioni in quattro categorie è stata Toyota. Nella categoria “4-5 anni d'età”, capitanata da Mazda 3 e Porsche 911, Toyota iQ e Avensis occupano, rispettivamente, il terzo e il quarto posto. Fra le auto con 6-7 anni di anzianità Toyota Auris occupa il quarto posto, Corolla Verso il quinto e Yaris l'ottavo. Quasi en plein nella classifica fra gli 8 e i 9 anni, nella quale la Casa delle Tre Ellissi piazza Corolla Verso in seconda posizione, RAV4 in terza, Corolla in sesta e Avensis in ottava.

CASI DI STUDIO Se, da una parte, la Porsche 911 rimane una tra le auto più affidabili e longeve secondo il Rapporto TÜV 2015, in testa alle classifiche dai 6 agli 11 anni d'età, non manca qualche sorpresa poco gradevole: stupisce un po' vedere la Mercedes Classe M ultima nella graduatoria fra gli 8 e gli 11 anni, così come dispiace notare che i Marchi italiani presi in considerazione (sostanzialmente Alfa Romeo e Fiat) veleggino sistematicamente nelle parti basse delle classifiche, soprattutto quando l'età dei mezzi si alza. Presenza fissa, infine, in fondo a quasi tutte le graduatorie per la Dacia Logan, che si conferma una delle auto meno affidabili sulla piazza. Almeno secondo il TÜV.


TAGS: rapporto tüv 2015 affidabilità

Allegato Dimensione
TUV_Report_2015.pdf 366 Kb