Autore:
Marco Congiu

POCHE A CHI? Sembra ieri qundo, a day one, orde inferocite di fan erano pronti a scagliarsi contro Poliphony, rea di aver sviluppato poche automobili da inserire all'interno di Gran Turismo Sport. La software house, tuttavia, era certa della propria strategia fatta di release sul medio-lungo periodo e adesso, gli appassionati di una delle esclusive principali del mondo Play Station, si stanno lentamente saziando. Con un update a cadenza mensile, ormai il parco auto del titolo è quasi raddoppiato rispetto l'ottobre 2017. E, con questo DLC in particolare, molti palati raffinato sono stati soddisfatti.

FASCINO VINTAGE Lo dico subito: non abbiamo, nella release di gennaio 2019 per Gran Turismo Sport, le vetture più veloci del videogame. Abbiamo, comunque, alcune tra le auto più iconiche dell'industria mondiale delle quattro ruote. A cominciare da lei: la Ferrari Dino 246 GT, tra le auto più eleganti mai partorite dal Cavallino Rampante. Il DLC però offre ben otto nuove automobili: dalla Porsche 356A 1500 GS GT Carrera Speedster, passando per la Ford Mustang Shelby GT350 del 1965, la BMW Z8, l'Aston Martin DB3S, l'Honda Integra Type R del 1998, la TVR Tuscan Speed 6 del 200 e la Nissan 350Z. Insomma, guai a lamentarsi, stavolta.


TAGS: gran turismo gran turismo sport play station 4