Autore:
Simone Dellisanti

MOTO GP NEW GEN Ritorna, come ogni anno, il videogioco ufficiale della serie MotoGP. MotoGP 2018 non si limita, però, a fare capolino sugli scaffali dei negozi con solo qualche miglioria estetica ma, quest'anno, presenta ai fan della serie un gioco rinnovato sotto più aspetti grazie alla presenza del nuovo Unreal Engine 4.

REBOOT CON L'UNREAL Ma come cos'è questo sconosciuto? L'Unreal Engine è un motore grafico e fisico di ultima generazione utilizzato nei videogiochi odierni. Il nuovo motore in MotoGP 2018 ha modificato radicalmente il controllo della moto che ora risulta più sensibile ai cordoli, risultando più nervosa e difficile da governare nel caso di una guida più sporca ma anche più reale nel suo comportamento. Insomma, siamo di fronte a un vero e proprio cambiamento fisiologico. Per esempio, se ritarderemo troppo la frenata prima di entrare in un tornante, la nostra moto scoderà scorbutica o, in uscita di curva, dovremo necessariamente dosare l'accelerazione pena una visita troppo intima con la ghiaia che limita il circuito di gara.

MAIN MODE La formula di gioco messa in pista da MotoGP 2018 è di ottima qualità. C’è tutto il mondiale MotoGP (con la Rookies Cup e le altre competizioni di Moto2, Moto3 e MotoGP) con tutti i marchi, i piloti ufficiali e i circuiti del Mondiale che hanno ricevuto un completo restyling grazie all’impiego del Drone Scanning, per una ricostruzione delle curve fedele alla realtà.

COME TI GUIDO LA MOTO Una volta saliti in sella alla nostra moto potremo personalizzare molti parametri inerenti alla guida tra cui la difficoltà della fisica, gli aiuti alla guida, la partenza al semaforo manuale o automatica e quanto può durare la gara, le sessioni di prove libere e le qualifiche. Volete rilassarvi e fare una gara tranquilla con una guida più arcade? Preferite distruggervi i polpastrelli in staccate all'ultimo fiato con il Marquez di turno impegnandovi in una guida più simulativa? Basta personalizzare la vostra esperienza giocando con tutte queste opzioni e il gioco è fatto. 

MODELLI POLIGONALI Il comparto tecnico non delude. Grazie all'Unreal Engine 4 la modellazione delle moto è di buona fattura ma c'è qualche pecca nella grafica di contorno, infatti, il pubblico risulta un po' troppo basico e poco caloroso. La fluidità, almeno su PC (la piattaforma su cui abbiamo testato MotoGP 2018) non è ottima, con il frame rate che diventa ballerino soprattutto nei momenti più concitati.

IL MIO VERDETTO MotoGP 2018 è uno dei migliori capitoli della saga per quanto riguarda il modello di guida, scalabile e personalizzabile sotto ogni dettaglio, peccato però per la mancanza di contenuti di gioco al netto della prova, solo sufficiente. Oltre alla modalità Carriera ci si può divertire un po' con la modalità Prova a Tempo e singolo Gran Prix, mentre sono sparite dalla circolazione la Modalità Gestionale (con cui si poteva gestire un proprio team, dagli albori alla serie regina) e la possibilità di guidare delle moto storiche.

GIA' DISPONIBILE MotoGP 2018 è disponibile per PC, Playstation 4 Normal/Pro e Xbox One ed, in questo momento, è il prodotto migliore per unire insieme la passione dei videogiochi e la passione per la MotoGP. Il voto? Si merita un bel 7,5 in pagella.


TAGS: playstation xbox pc steam milestone racing game moto gp 2018