Primo contatto | Video

BMW CE 04: un po' scooter, un po' astronave. Le opinioni dopo la prova


Avatar di Danilo Chissalé , il 29/04/22

2 settimane fa - Innovativo nel design e piacevole alla guida, ecco come va BMW CE 04

In sella allo scooter elettrico BMW CE 04. Opinioni, pregi e difetti, prestazioni, autonomia e prezzo nella prova video

Ci sono scooter che puntano a farvi muovere agilmente nel traffico, spendendo poco all’acquisto ed essendo poco onerosi da mantenere, e ci sono azzardi come il BMW CE 04, erede del C-Evolution – primo scooter elettrico per la Casa di Monaco di Baviera – nonché visione di come potrebbe essere il futuro sia in quanto a stile, sia nel modo di muoversi. Se siete alla ricerca di un sostituto del vostro fido scudiero, che vi faccia spendere il meno possibile probabilmente il CE 04 non farà al caso vostro, ma un veicolo del genere non può non destare curiosità… Andiamo a scoprilo, dai che si va!

COM’È FATTO

BMW CE 04 2022 BMW CE 04 2022

Il gusto, si sa, è soggettivo ma di certo non si può dire che il CE 04 di BMW non sia un veicolo innovativo se si parla di look. I designer sono stati svincolati dai limiti che impone la meccanica tradizionale di uno scooter e hanno azzardato tanto, a tal punto da dividere l’opinione: c’è chi lo ama e chi lo odia ma di certo non passa inosservato anche per le vie del centro di una indaffaratissima Milano.  

BASSO E FILANTE Frontale discendente e sportivo, forse la parte più “tradizionale” se vogliamo, ma comunque ricco di carattere grazie ai fari full LED e a quel piccolo parabrezza squadrato che è più design che funzionalità, specialmente in tinta orange delle versioni più ricche. La rottura col passato è evidente dal retroscudo in poi, contrariamente a quanto siamo abituati a vedere lo sviluppo del corpo è molto orizzontale e filante, con la sella stretta e sospesa a mezz’aria e la ruota posteriore lasciata quasi “nuda” con il cerchio lenticolare, personalmente non mi fa impazzire ma dicevamo dei gusti? Questo sviluppo atipico non sarà schiavo della meccanica termica, ma è un ottimo modo per nascondere il difetto di quella elettrica, ovvero il peso delle batterie, che sul CE 04 è posizionata in basso e protetta da una “cover” in metallo. La tecnologia del pacco batterie è mutuata dal mondo delle quattro ruote dato che è un modulo di quelli che compongono la batteria del SUV iX.

PRESTAZIONI E AUTONOMIA Tra la batteria e la ruota posteriore trova posto il motore elettrico a magneti permanenti. È accreditato di una potenza massima di 42 CV ed è capace di sprintare al semaforo, da 0 a 50 km/h, in 2,6 secondi. La versione L3e-A1 – con potenza nominale a 15 CV e quindi guidabile con patente A1 – ha una potenza massima di 31 CV. La velocità massima di entrambe le versioni è di 120 km/h. Il motore è alimentato da una batteria da 8,9 kWh agli ioni di litio che fornisce un'autonomia di circa 130 chilometri per la versione standard e 100 per quella a potenza ridotta, può essere caricata con il dispositivo di ricarica integrato, sia attraverso le normali prese domestiche sia nelle wallbox o nelle stazioni di ricarica pubbliche. Per una ricarica completa il tempo necessario è di circa 4 ore e 20 minuti, con il caricatore rapido – disponibile come optional – con una potenza fino a 6,9 kW, in luogo dei 2,3 kW dello standard, il tempo di ricarica si riduce a solo 1 ora e 40 minuti, ma per portare la batteria dal 20 all'80 per cento bastano soli 45 minuti. Per la ricarica veloce alla wall-box di casa o in una stazione di ricarica pubblica è necessario un cavo di ricarica Mode 3. Come per le automobili BMW, anche per il BMW CE 04 sono disponibili le soluzioni BMW Charging, per garantire massima flessibilità basata su numerosi programmi personalizzati per la ricarica a casa, in viaggio e al lavoro.

BMW CE 04: il display TFT da oltre 10 pollici BMW CE 04: il display TFT da oltre 10 pollici

TECNOLOGICO E MODERNO Con una vocazione così moderna non poteva mancare la tecnologia, uno dei punti di forza del CE-04. Il nuovo BMW CE 04 è dotato di serie di uno schermo a colori TFT da 10,25 pollici con navigazione a mappe integrata e funzioni di connettività con lo smartphone. A tal proposito, dato che la connessione tra strumento e dispositivo è impegnativa per la batteria nel retroscudo BMW ha inserito un vano dotato di presa USB-C e ventola per tenere sotto controllo la temperatura.  Ma non è tutto, infatti sempre attraverso il display è possibile consultare e settare vari parametri, come gli aiuti alla guida (il controllo di stabilità è di serie come l’ABS, optional il controllo di trazione e il sistema anti bloccaggio con funzionalità cornering) o scegliere il riding mode più appropriato tra Eco, Rain e Road, la Dynamic invece è optional.

LA CICLISTICA Il telaio del CE 04 è costituito da una costruzione tubolare in acciaio. La ruota anteriore è controllata da una forcella telescopica con un diametro di 35 mm, mentre al posteriore troviamo un braccio oscillante su un solo lato, con le sospensioni e lo smorzamento eseguiti da un asse con struttura a molla a controllo diretto che è completamente coperto. Il nuovo BMW CE 04 è dotato di cerchi da 15'' con pneumatici di dimensioni 120/70 e 160/60, mentre l'impianto frenante si avvale di un doppio disco davanti e un disco dietro.

VEDI ANCHE



PRATICITÀ… O QUASI Quando si tratta di scooter, l’aspetto praticità è uno dei primi che viene analizzato e trovarlo solo a questo punto della recensione dovrebbe farvi trarre delle conclusioni… tutt’altro che affrettate. C’è poco da girarci attorno, il CE 04 non è il classico mulo da trasporto tutta praticità, infatti a dispetto delle dimensioni da maxi, nel vano sottosella ci sta solamente un casco integrale (e occhio alla taglia, i cavi di ricarica portano via dello spazio) mentre nel retroscudo il secondo vano è occupato dalla presa per ricaricare il pacco batterie. A catalogo ci sono borse e bauletti, ma la sensazione è che il concetto di forma/funzione questa volta non sia stato troppo preso in considerazione.

COME VA

Il CE 04, con i suoi 231 kg non è propriamente uno scooter leggerissimo, anche se rispetto al C-Evolution di kg ne sono stati tolti in abbondanza (275 kg il peso del predecessore), ma la sella bassa, così come il baricentro, aiuta a toccare facilmente il terreno e a non sentirsi in imbarazzo quando c’è da fare manovra. In tal caso torna utile la retromarcia, proprio come sulle touring di casa. L’aspetto negativo è che con la sella di serie il confort non è al livello di un prodotto “premium” come il CE 04, l’imbottitura è scarsa e manca anche il supporto lombare, utile a contenere il corpo nelle repentine accelerazioni tipiche dell’elettroscooter. L’acquisto di una tra le selle optional – con due posizionamenti diversi del supporto lombare e diverse imbottiture – è quasi una scelta obbligata. Detto ciò, il resto dell’ergonomia mi ha convinto, lo spazio a bordo non manca (anche per i più alti) e il manubrio vicino al busto e di buona dimensione è un buon “timone”.

SORPENDENTEMENTE AGILE La parola timone non è messa lì a caso perché guardandolo così basso e lungo – l’interasse è di 1.675 mm – si fa presto a definirlo un “transatlantico” ma in realtà la sua dinamica di guida è davvero sorprendente. Le quote ciclistiche fanno pensare che sia molto stabile ed effettivamente così è, ma a dispetto dei numeri il CE 04 mette in mostra un’agilità inaspettata. Nel traffico non sarà svelto come un 125, ma fatti i conti con le dimensioni il peso è facilmente gestibile così come la risposta dell’acceleratore alle basse velocità, e una volta fatta l’abitudine alla frenata rigenerativa ci si può anche (quasi) dimenticare dei freni. Anche le sospensioni si sono ben distinte nel comportamento, ancora una volta a discapito di quanto i numeri possano far pensare. L’escursione è di 110 mm davanti e solo 92 mm dietro, ciò nonostante però su buche e dossi di rallentamento il CE 04 non va in crisi e chi lo guida non può che ringraziare, specialmente se non ha voluto acquistare la sella confort. A essere pignoli il mono ammortizzatore potrebbe fare ancora qualcosina in più, ma tra i rivali termici sono in pochi a fare di meglio.

BMW CE 04: la prova dello scooter elettrico BMW CE 04: la prova dello scooter elettrico

CHE BELLO SPUNTO Elettrico fa rima con accelerazioni brucianti e il CE 04 per la prima mezz’ora in cui lo guiderete vi farà fare solo quello, è come le ciliegie, uno sprint tira l’altro. Al semaforo sono in pochi a riuscire a tenergli testa, anzi, qualche motociclista potrebbe presto perdere la pazienza nel vedervi sfuggire nel totale silenzio. I riding mode sono ben spaziati e cambiano sensibilmente il comportamento dello scooter. In Rain la risposta del gas… pardon dell’acceleratore è molto dolce così come la frenata rigenerativa, perfetto per le giornate in cui l’asfalto non è in condizioni ottimali, inoltre la potenza viene limitata. La Eco è quella da utilizzare quando si ha la batteria agli sgoccioli, un po’come il risparmio energetico dello smartphone. Anche in questo caso il motore viene addormentato nella risposta, in compenso c’è un bel freno motore che ricarica le batterie. La Road è quella più bilanciata, le performance non mancano e si riesce a mantenere anche una fluidità nella guida più tradizionale. In Dynamic è pura prestazione, in queste condizioni il CE 04 riesce a stampare sorrisi in faccia anche al più burbero del pianeta, il rovescio della medaglia è un marcato effetto on-off.

PREZZO

BMW CE 04 BMW CE 04

E per finire il prezzo. Il CE 04 è per prestazioni in concorrenza con gli scooter di media cilindrata ma quando si tratta di prezzo il paragone lo si fa – a mio modo di vedere erroneamente – con i maxi: 12.550 euro chiavi in mano con 4 anni di garanzia inclusa. Rimangono fuori da questo prezzo i proverbiali pacchetti BMW, oer il City – che comprende manopole riscaldabili, antifurto, cavalletto centrale e RDC – servono ulteriori 800 euro; con il pacchetto PRO da 1.150 si aggiungono i fari a LED Adattivi con DRL, ABS e TC più evoluti e il riding mode Dynimic. Per la sella confort vanno aggiunti 250 euro. Di serie il CE-04 è di colore bianco, ma se preferite con il pacchetto Avantgarde le plastiche si tingono di un bel grigio e il plexi in arancione, stiloso senza alcun dubbio.

SCHEDA TECNICA

SCHEDA TECNICA BMW CE 04
MOTORE Elettrico a magneti permanenti
POTENZA 42 CV, disponibile anche 15 CV
VELOCITÀ MASSIMA 120 km/h
AUTONOMIA 130 km, 100 km versione depotenziata
PESO 231 kg
PREZZO Da 12.550 euro

ABBIGLIAMENTO

Casco Scorpion Exo-Tech Carbon
Giacca Rev'It! Triomphe
Guanti Rev'It! Hydra
Jenas Rev'It! Brentwood
Scarpe TCX Ikasu WP


Pubblicato da Danilo Chissalè, 29/04/2022
Gallery
Listino BMW CE 04
Allestimento CV / Kw Prezzo
CE 04 42 / 31 12.790 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della BMW CE 04 visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni BMW CE 04
Vedi anche
Logo MotorBox