GRAN PREMIO DI GERMANIA

18-20 agosto 2017

EUROSPEEDWAY LAUSITZRING, GERMANIA

RECORD: 1'37''883 (Chaz Davies, Aruba.it – Ducati, 2016)

 

Dopo la trasferta estiva in terra americana, il Mondiale Superbike 2017 ritorna per la seconda volta in Europa in occasione del nono round, per la precisione sul circuito tedesco del Lausitzring che è tornato ad ospitare a partire dall'anno scorso il GP di Germania. Si tratta di una pista automobilistica dove solitamente corrono le Gran Turismo del DTM o simili e presenta al suo interno più varianti dello stesso tracciato con lunghezze differenti, assieme addirittura ad un anello da Superspeedway come quelli USA. Il layout destinato alla SBK è quello di 3,478 km con 14 curve, delle quali sei a destra ed otto a sinistra, mentre la casella della pole position è posizionata sulla destra dello schieramento.

Agli albori della categoria, il circuito tedesco che ha ospitato per primo le derivate dalla serie è stato il famoso “tempio della velocità” di Hockenheim (1988-1997), seguito dal suo gemello Nurburgring nel biennio 1998-1999. Il primo, poi, si è accavallato al secondo nella stagione 1999, per essere successivamente affiancato da quello di Oschersleben a partire dal 2000. Il Lausitzring, invece, è entrato a far parte del calendario della Superbike solamente in tre precise ere: quella del biennio 2001-2002, quella successiva corrispondente agli anni 2005-2007 ed infine quella attuale, incominciata giusto l'anno scorso. Nella prima epoca le vittorie se le sono contese esclusivamente Colin Edwards e Troy Bayliss, mentre nella seconda i trionfatori sull'Eurospeedway sono stati ben sei: nell'ordine Chris Vermeulen, Lorenzo Lanzi, Yukio Kagayama, James Toseland, Noriyuki Haga e nuovamente Bayliss. L'anno scorso, invece, sono stati i britannici a dominare la scena, rispettivamente Chaz Davies in Gara 1 e Jonathan Rea in Gara 2.


TAGS: superbike 2017 sbk 2017 superbike germania 2017 sbk germania 2017 sbk lausitzring 2017