Autore:
La redazione
Pubblicato il 02/11/2018 ore 09:10

DALLE FP1 Nella prima sessione di prove libere in Malesia, Andrea Dovizioso torna al box con il miglior crono di sessione. Nella mattinata di questo Venerdì a Sepang le condizioni meteo non sono state piovose come era stato previsto, con un sole timido e tante nuvole che hanno però lasciato spazio ad un tracciato principalmente asciutto. Buon inizio anche per Valentino Rossi e Maverick Vinales, rispettivamente secondo e terzo nelle FP1 con l’italiano separato di soli 70 millesimi dal best lap di sessione. Sempre nella prima sessione di prove libere, Jack Miller si è portato in quarta posizione, davanti al compagno di squadra in sella alla Ducati GP18 Danilo Petrucci quinto. In pista le FP1 sono state caratterizzate da un approccio molto morbido, in cui Marc Marquez si è concentrato sul passo gara lavorando solo con la mescola media e chiudendo decimo la prima sessione di prove libere di Sepang. In casa Suzuki bene Alex Rins, sesto, con Andrea Iannone più in ritardo e undicesimo. Jorge Lorenzo, tornato in sella per il GP malese, chiude in ultima posizione la classifica mattutina, alle prese con tanto dolore al polso, ma intenzionato a proseguire fino a Domenica.

PISTA PIU’ CALDA Con il tracciato in condizioni più calde rispetto alla prima sessione di libere del Venerdì, Alex Rins chiude le FP2 piazzandosi davanti a tutti nella classifica provvisoria di oggi. Lo spagnolo in sella alla Suzuki numero 42 riesce a fermare il cronometro sul tempo di 1.59.608, migliorando rispetto alle FP1 e staccando la diretta concorrenza di 89 millesimi, che in questo caso è rappresentata dalla Ducati di Andrea Dovizioso, autore del secondo miglior crono della classifica combinata di oggi, fatto registrare, però, nella mattinata. Meno bene, invece, per la Suzuki di Andrea Iannone, che chiude il Venerdì malese in nona posizione separato di 894 millesimi dal best lap del compagno di squadra.

TANTI RISCHI Prima fila provvisoria e terza posizione della combinata per Marc Marquez, che dopo il decimo tempo della mattina cambia registro e chiude il pomeriggio separato di soli quattro millesimi da Dovizioso e 89 dal best lap di giornata. Lo spagnolo in sella alla Honda numero 93 non è sembrato tra i più a posto in ottica gara, aspetto che lo ha visto protagonista di una guida al limite in cui si è dovuto prendere diversi rischi ed in cui ha dato spettacolo con più di uno dei suoi incredibili salvataggi.

WORK IN PROGRESS Dopo la seconda posizione della mattinata, Valentino Rossi non riesce a migliorare nelle FP2, piazzandosi quarto nella combinata grazie al giro chiuso nella prima sessione di libere. L’italiano ha comunque lavorato tanto sulle gomme, passando dalla coppia di medie alle soft nelle FP2, coperture con cui però è stato meno competitivo. Una posizione più indietro, poi, per Jack Miller che torna la box con il quinto piazzamento in classifica separato di soli quattro millesimi dal numero 46. Migliora anche Mavercik Vinales, che chiude la seconda fila provvisoria con 31 millesimi di ritardo dal Miller e 194 dal best lap di Alex Rins.

DUE DECIMI Settima posizione per Danilo Petrucci che qui in Malesia torna a dimostrarsi più in confidenza con la sua Ducati. Il pilota ternato ha chiuso la seconda sessione di libere migliorandosi rispetto alla mattina e separato di soli nove millesimi dalla posizione di Vinales. Guardando la classifica, quindi, i tempi parlando di sette piloti racchiusi in soli due decimi, aspetto che sottolinea come i valori in campo siano molto vicini tra loro. Oltre mezzo secondo di ritardo, invece, per Johann Zarcò, che piazza la sua Yamaha clienti in ottava posizione a 551 millesimi di ritardo dal best lap di oggi e davanti alla Suzuki di Andrea Iannone. Chiude la lista dei dieci più veloci della combinata del Venerdì l’Aprilia di Aleix Espargarò, decimo davanti a Dani Pedrosa, il primo dei virtualmente esclusi dall’accesso diretto alle Q2 di domani.

DECIDERA’ IN SERATA Jorge Lorenzo è sceso in pista anche nella seconda sessione di prove libere, senza però riuscire a migliorare il suo tempo e restando ultimo in classifica. Per il numero 99 resta la volontà di proseguire fino alla gara, ma il Team ancora non si è espresso sulla presenza in pista dello spagnolo anche domani, riservandosi a fine giornata di dare la comunicazione ufficiale della sua eventuale parteciapzione o sostituzione per le FP3.


TAGS: motogp 2018 motogp malesia 2018 motogp sepang 2018 prove libere malesia prove libere sepang prove libere malesia motogp 2018