Pubblicato il 25/03/21

Il Motomondiale è ormai alle porte (qui trovate gli orari TV) e, sulla pista di Losail, sono già stati infranti alcuni record: Johann Zarco (Ducati Pramac) ha superato i 356 km/h di Dovizioso. La Desmosedici GP si presenta alla grande, ma la moto da battere resta la Suzuki GSX-RR che ha vinto il Mondiale con Joan Mir. Il prototipo di Hamamatsu si è rivelata la moto più equilibrata durante l'arco di tutta la stagione, portandosi a casa il Titolo Iridato. Ma andiamo a scoprire più da vicino la moto Campione del Mondo. 

Joan Mir e Alex Rins (Suzuki)

QUASI 2 CV PER KG Il cuore della Suzuki GSX-RR è un motore a quattro cilindri in linea da 1.000 cc in grado di erogare una potenza (dichiarata) di oltre 240 CV. Di fatto, i prototipi della MotoGP sono ormai vicini ai 300 CV, con la ''Gixxer'' che non fa assolutamente eccezione. Resta comunque una potenza impressionante, considerando che il peso dichiarato è inferiore ai 157 kg. Non si esclude che la bilancia possa fermarsi anche prima grazie all'abbondante utilizzo di fibra di carbonio, titanio e alluminio. Il telaio è a doppia trave in alluminio, aggiornato per il 2021 per avere maggiori prestazioni in tutte le fasi di curva (inserimento, percorrenza e uscita). L'aerodinamica gioca ormai un ruolo fondamentale per raggiungere velocità superiori ai 340 km/h. A mantenere il contatto col terreno gli pneumatici Michelin da 17'', con sezione 120 davanti e 200 dietro. 

Team Suzuki Ecstar 2021

SUZUKI GSX-RR 2021: SCHEDA TECNICA

Lunghezza x Larghezza x Altezza

2.096mm x 720mm x 1.140mm

Interasse

1.457 mm

Peso

157 Kg (>)

Tipo Motore

Raffreddamento a liquido, 4 tempi, 4 cilindri in linea, DOHC, 4 valvole

Cilindrata

1.000 cm3

Potenza massima

> 176kW (240 CV)

Velocità massima

> 340km/h

Trasmissione

6 marce, presa diretta

Telaio

Doppia trave in alluminio

Pneumatici

17/17 pollici

Forcella anteriore

Steli rovesciati, Öhlins

Sospensione posteriore

Öhlins

Impianto frenante (ant/post)

Brembo dischi in carbonio, disco in acciaio


TAGS: suzuki suzuki gsx-rr alex rins joan mir MotoGP 2021