Autore:
Giulio Scrinzi

DECISIONE PRESA Sabato scorso a Misano Lin Jarvis, managing director del team Yamaha Movistar, aveva affermato che c'erano quattro piloti che sarebbero stati pronti a sostituire Valentino Rossi nel prossimo appuntamento del MotorLand Aragon. L'incertezza, quindi, era ancora elevata nel reparto corse di Iwata, ma è durata solamente un weekend. Oggi, infatti, è arrivata la decisione della Casa dei Tre Diapason: delle alternative sul tavolo, alla fine è stato scelto Michael Van der Mark, pilota ufficiale del team PATA nel Mondiale Superbike.

CHE OPPORTUNITÀ! Per l'olandese questa sarà un'opportunità più unica che rara: passare dalla sua R1 in configurazione SBK alla M1 ufficiale del Dottore rappresenterà il banco di prova sul quale poter trarre, magari, qualche spunto in modo da migliorare le sue prestazioni nel Mondiale delle derivate dalla serie, come anche farsi un'idea di cosa voglia dire correre con i migliori piloti del Motomondiale. Per quanto riguarda Rossi, invece, tutto questo conferma le nostre ipotesi secondo cui il suo probabile ritorno avverrà in vista del round successivo di Motegi, per il quale avrà con tutta probabilità recuperato dall'infortunio rimediato alla gamba destra. Il suo decimo iride? Ne riparliamo l'anno prossimo...

UNA NUOVA ESPERIENZA Ma sentiamo le parole del diretto interessato, quel Michael Van der Mark che ad Aragon correrà con la M1 di Rossi: “Sono entusiasta di questa opportunità che mi è stata offerta da Yamaha: non ho mai guidato una MotoGP, quindi per me sarà un'esperienza completamente nuova. Sono consapevole che sarà difficile scendere in pista senza nemmeno aver fatto una sessione di prove, ma in ogni caso mi aspetto di imparare molto nel weekend di Aragon”.


TAGS: motogp valentino rossi Michael Van Der Mark motogp 2017 team yamaha movistar 2017