MotoGP Austria 2021, Binder osa con la pioggia e vince, Bagnaia secondo!
MotoGP 2021

GP Austria 2021, gara pazza! Binder osa con la pioggia e vince, Bagnaia 2°!


Avatar di Simone Valtieri , il 15/08/21

1 mese fa - Vince Binder restando in pista con le slick. Bagnaia e Martin sul podio

In una gara condizionata dalla pioggia nel finale vince Binder restando in pista con le slick. Bagnaia e Martin sul podio, 5° Marini, 7° quartararo, cade Marquez

GARA PAZZA! Il Gran Premio d'Austria 2021 è una gara entusiasmante, ricca di lotte e con l'epilogo a sorpresa quando la pioggia ha costretto i primi a rientrare per montare le gomme rain, tutti tranne Brad Binder, che a sorpresa guidando con le slick sul bagnato riporta a casa la sua seconda vittoria in carriera in MotoGP, sulla pista di casa della KTM. Sul podio salgono anche Pecco Bagnaia - per lunghissimi tratti in testa alla gara - e Jorge Martin, sempre nel gruppo di testa. Rammarico per Marc Marquez, che si sdraia all'ultimissimo giro quando era davanti a Bagnaia e anch'esso in rimonta con le gomme rain appena montate. Fabio Quartararo termina in settima posizione, e perde qualche punticino su Bagnaia e Mir (quarto), ma conserva comuque un margine ampio di 47 punti di vantaggio in classifica su entrambi. Ottima anche la gara di Luca Marini, che con la Ducati fa quinto, restando anch'esso in pista con le slick sul bagnato. A fine gara Binder viene penalizzato per essere passato più volte oltre i track limits, ma i tre secondi ricevuti non inficiano il (meritato) risultato finale.

PRONTI, VIA! Allo spegnimento dei semafori scatta bene dalla prima posizione Jorge Martin mentre Pecco Bagnaia, dopo un sussulto al via, recupera bene all'interno della prima curva e si mette in seconda posizione. L'italiano prende subito al testa e prova ad andarsene approfittando anche di un contatto tra Martin e Quartararo. Al termine di un primo giro rocambolesco tre sono le Ducati in testa con Bagnaia, Martin e Zarco, poi Marquez, Quartararo, Miller e Mir, mentre la pioggia minaccia il regolare svolgimento della gara con qualche goccia che inizia a cadere sull'asfalto del Red Bull Ring. 

BAGARRE! Ai piloti viene subito consentito di cambiare moto sin dal primo giro, ma la pioggia evapora in fretta nei primi giri, grazie al calore dell'ambiente. Marc Marquez riesce a superare presto le due Ducati del team Pramac mettendosi in seconda posizione, primo inseguitore di Pecco Bagnaia, mentre il leader del mondiale Quartararo non si stacca dal poker di testa, prendendo un minimo margine su Miller e sugli altri inseguitori. La battaglia tutta francese tra Quartararo e Zarco, però, penalizza entrambi che perdono un minimo contatto da Bagnaia, Martin e Marquez. Ma ogni distacco lascia il tempo che trova, visto che con le scie la situazione si rimescola a ogni giro e i primi cinque,  animano la bagarre nella prima fase di gara, senza riuscire a fare a fare il gap.

FUGA A TRE A 21 giri dal termine è Fabio Quartararo a rompere gli indugi e passare Bagnaia, mentre la pioggia si fa un po' meno timida, ma ancora non sufficiente a far optare per il cambio moto nessuno dei piloti. Alla staccata di curva 1 però, il francese va largo e cede nuovamente la testa all'iatliano, con i primi cinque sempre ravvicinati e la coppia Miller-Mir non troppo lontano. Con il susseguirsi dei passaggi, Bagnaia riesce a mantenere la prima posizione con Quartararo e Marquez che restano gli unici a seguire il suo ritmo da vicino, mentre i due ragazzi del team Pramac, Martin e Zarco, si staccano leggermente, incassando un secondo circa dal podio virtuale.

BAGNAIA COMANDA! A una dozzina di giri dalla fine cominciano le difficoltà per Jack Miller che viene staccato da Mir e passato da Binder, mentre davanti Bagnaia riesce a rintuzzare bene gli assalti di Quartararo e Marquez, che si avvicinano nella zona mista e si stacca nuovamente nei primi due settori. A 10 giri dal termine saluta tutti Johann Zarco, che cade in curva 9 e finisce nella via di fuga, secondo ritirato della gara oltre a Enea Bastianini, che nei primi giri aveva perso la carena. Davanti, intanto, si muove qualcosa, con Quartararo che forza troppo la staccata in curva 3 e viene passato da Marquez. Al giro successivo il campionissimo spagnolo rompe gli indugi e attacca il leader della gara, che resiste.

MARQUEZ ROMPE GLI INDUGI Inizia l'ultimo terzo di gara con Bagnaia, Marquez e Quartararo in lotta per la vittoria, e Jorge Martin - vincitore della scorsa settimana - non troppo distante. Quinto è Joan Mir, che precede Binder, Aleix Espargarò, Miller, Oliveira e Rins (autore di un errore in partenza che gli ha pregiudicato la gara). La battaglia comincia a 7 giri dal termine con Marquez che passa Pecco in curva tre, subendo la risposta dell'italiano alla staccata successiva, mentre la pioggia si fa sempre più incombente. Cade intanto Miguel Oliveira in curva 1, e davanti Marquez non molla il codone della Ducati GP21 di Bagnaia, con Quartararo terzo e sornione, pronto a sfruttare qualunque errore.

ECCO LA PIOGGIA Si intensifica la pioggia e i primi a rientrare sono Miller e Rins, mentre restano dentro gli altri piloti a 5 giri dal termine, con i primi che si ricompattano. Marquez passa Bagnaia che perde la posizione anche su Quartararo e Martin. Davanti restano in sei con anche Binder come outsider. A quattro giri dal termine tutti ai box tranne Binder che passa in testa! I leader della gara escono dalla top ten e hanno solo 3 giri per recuperare sui primi. Davanti sul podio virtuale salgono Aleix Espargarò e Valentino Rossi, che restano in pista con la gomma slick, braccato dalla KTM di Iker Lecuona. 

EPILOGO INCREDIBILE! Negli ultimissimi giri: il delirio! Marquez cade, Bagnaia e Martin vanno lunghi, Rossi perde la posizione su Lecuona e Marini. Davanti c'è Binder che può contare su un bel gruzzoletto di secondi, ma Pecco Bagnaia con le gomme rain recupera fino alla seconda piazza! Sul podio sale anche Jorge Martin con Joan Mir che transita in quarta posizione. Nella top ten Luca Marini (per mezza curva persino terzo), quinto, poi Lecuona, largo all'ultimo giro, Quartararo, Rossi, Alex Marquez e Aleix Espargarò. In zona punti chiudono anche 

Clicca qui per tutti i risultati del weekend del Gran Premio d'Austria


Pubblicato da Simone Valtieri, 15/08/2021

Tags
Vedi anche
Logo MotorBox