Autore:
Giulio Scrinzi

O TUTTI O NESSUNO Introdotto per la prima volta sui modelli 2017 della Superbike replica di Borgo Panigale, quella 1299 Panigale nelle varie versioni che vanno dalla base fino alle più esclusive Superleggera e R Final Edition, il Ducati Traction Control EVO rappresenta un grosso passo avanti per quanto riguarda la gestione elettronica del grip sullo pneumatico posteriore. Per non far sentire “diversi” i possessori dei vecchi modelli del modello di punta Made in Ducati, oggi l'azienda bolognese ha voluto rendere disponibile questo nuovo sistema di controllo della trazione anche alle vecchie versioni della 1299 Panigale. Tramite un upgrade del software, infatti, il Ducati Store più vicino renderà possibile l'aggiornamento dell'obsoleto DTC della gamma 2015 e 2016.

DIVERTIMENTO EVO Il nuovo DTC EVO rende gli interventi del traction control della Ducati 1299 Panigale molto più precisi e veloci: interfacciandosi con l'IMU (Intertial Measurement Unit) della Bosch tramite un ben definito algoritmo, è infatti in grado di calcolare l'esatto livello di intervento per garantire lo slittamento ideale della gomma posteriore in funzione dell'angolo di piega della moto. Ma non è tutto, perchè è in grado di regolare anche l'anticipo dell'accensione e dell'iniezione agendo sulle valvole a farfalla del bicilindrico, massimizzando l'accelerazione in uscita e la sicurezza in ogni momento. Una delle chicce del nuovo aggiornamento, infine, è l'inedita funzionalità “Spin On Demand”, selezionabile solo sui livelli di intervento 1 e 2: questa permette uno scivolamento maggiore rispetto a quello consentito dal sistema, al fine di poter chiudere la traiettoria facendo perno sulla ruota anteriore. Solo per i veri “esperti” della guida in pista insomma...


TAGS: ducati ducati 1299 panigale s ducati 2017 Ducati 1299 Panigale R Final Edition ducati 1299 panigale ducati 1299 panigale superleggera ducati traction control ducati dtc evo