News

Michelin Power One


Avatar Redazionale , il 06/08/10

11 anni fa - Profili estremi e pochissimi intagli.

Profili estremi e pochissimi intagli.

Benvenuto nello Speciale UNA PER TUTTE: STAGE4 METZELER K-CUP, composto da 12 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario UNA PER TUTTE: STAGE4 METZELER K-CUP qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

RACING ESTREMI La Michelin Power Cup si corre con i Michelin Power One in mescola, pneumatici racing intagliati che la Casa del Bibendum ha lanciato sul mercato nel febbraio 2009. Caratteristica di questi pneumatici è il profilo estremamente appuntito per dare estrema velocità in inserimento in curva e grande superficie d'appoggio alla massima piega.

RIGIDA DIETRO Michelin ha estremizzato abbastanza questi prodotti che, infatti, per lavorare al meglio richiedono assetti particolari, piuttosto morbidi sia all'anteriore sia al posteriore. Il pneumatico posteriore, in particolare, utilizza carcasse estremamente rigide, che consentono di scendere moltissimo con la pressione. A caldo, dopo riscaldamento in termocoperta, si può arrivare anche a 1,4 bar.

VEDI ANCHE

MORBIDA DAVANTI Al contrario, l'anteriore utilizzato all'unanimità dai piloti del trofeo e il Power One V ha un profilo decisamente appuntito a cui associa una carcassa molto morbida, che quindi si "spalma" sull'asfalto alla ricerca della maggiore impronta a terra possibile. Per questa sua caratteristica particolare il Power One V non accetta pressioni molto basse. Michelin consiglia di non scendere sotto i 2.1 bar, ma noi ci siamo trovati bene con pressioni leggermente superiori, nell'ordine dei 2.3/2.4 bar. Pressioni che "sostengono" meglio la gomma e migliorano la scorrevolezza senza che si perda grip. L'altra mescola disponibile è la B (medio morbida). Il disegno è spiccatamente racing, il rapporto pieni/vuoti nell'ordine del 5% è spinto al limite e la spalla è praticamente del tutto priva di intagli. Le misure disponibili sono quelle canoniche ma dovrebbe essere in arrivo a breve il "gommone" posteriore da 200/50.


TUTTO SUL SITO Interessante il sito www.michelinpowerone.com che fornisce informazioni preziose per chi vuole utilizzare questi pneumatici per correre o anche solo per fare dei track days. Basta infatti inserire il modello di moto, il tipo di utilizzo, la temperatura e il tipo di circuito (molto semplicemente con menu predisposti) e il software sceglie per noi la mescola e la pressione da utilizzare. Un'iniziativa estremamente utile per gli appassionati, che altri costruttori di pneumatici dovrebbero seguire.

LA SCHEDA
Anteriore Michelin Power One V, pressione a caldo 2.4 bar
Posteriore Michelin Power One A pressione a caldo 1.4 bar


Pubblicato da , 06/08/2010
Gallery
Una per tutte: Stage4 Metzeler K-Cup
Logo MotorBox