Pubblicato il 22/04/20

PROLUNGAMENTO Dopo Yamaha, BMW, Kawasaki e altre case, anche Suzuki ha pensato a un programma che aiuti i clienti di superare il lockdown senza disagi o svantaggi. La Casa di Hamamatsu ha deciso di posticipare le scadenze di garanzie, tagliandi, richiami e aggiornamenti. In questo modo i clienti Suzuki - due e quattro ruote - potranno affrontare la situazione in corso con maggiore serenità, senza la preoccupazione che l’impossibilità di rispettare con puntualità certe scadenze possa causargli problemi.

SUZUKI IN TRE MOSSE Per quanto riguarda le garanzie ufficiali, Suzuki ha riconosciuto un ulteriore periodo di validità per quelle coperture scadute durante il periodo di lockdown. Inoltre, per chi avesse riscontrato dei problemi sul proprio scooter o sulla propria moto – e la cui garanzia è scaduta – la rete di officine Suzuki potrà risolvere tale inconveniente senza oneri a carico del cliente. Se invece la manutenzione programmata ha subito dei ritardi a causa del blocco del traffico, sarà sufficiente effettuarli nel mese successivo alla ripresa della normale attività. Infine, se avete ricevuto un avviso di richiamo o aggiornamento, può piuttosto contattare il concessionario di riferimento e fissare l’appuntamento per l’intervento, che sarà comunque effettuato solo una volta terminata l’emergenza.


TAGS: moto suzuki richiami garanzia tagliando