MV Agusta: un ultimo 1000 cc poi elettrico. Le 800 tutte a 950 cc
Novità moto

MV Agusta: un ultimo 1000 cc poi sarà tempo di elettrico


Avatar di Danilo Chissalé , il 05/01/22

7 mesi fa - Sardarov, CEO di MV, ha tracciato la linea per il futuro del marchio

Sardarov, CEO di MV, ha tracciato la linea per il futuro del marchio. Motore termico agli sgoccioli, un ultimo 1000 cc poi EV

Il fulcro dell’attenzione è stato sicuramente il Lucky Explorer Project ma in casa MV Agusta pare che il futuro sarà ancora più ricco di novità. A confermarlo è stato lo stesso Timur Sardarov – CEO della Casa di Schiranna – in una recente intervista rilasciata ai colleghi di MCN. Gli spunti non mancano, dalla nuova piattaforma da 950 cc che spingerà non solo la Lucky Explorer 9.5 ma tutta la gamma 3 cilindri 800 cc, all’ultimo 4 cilindri ad alte prestazioni prima di passare all’elettrico.

NUOVA SPORTIVA IN ARRIVO? Attualmente la gamma delle sportive varesine vede come punto più alto la nuova F3 RR dato che la F4 è uscita di listino, ma in futuro le cose potrebbero andare diversamente. Sardarov ha infatti dichiarato che - al contrario di quanto sta avvenendo sulle automobili, dove alcuni hanno già interrotto lo sviluppo dei motori a combustione interna ad alte prestazioni - MV Agusta svilupperà un’ultima piattaforma ad alte prestazioni con cilindrata superiore ai 1.000 cc.  Questo lascia aperti più scenari. Il primo prevede il ritorno della F4 in gamma che, stando alle indiscrezioni di qualche tempo fa, dovrebbe portare la firma di Horacio Pagani per quanto riguarda il design. Il secondo è che sulla base di questo nuovo motore potranno essere sviluppate nuove Rush e Brutale 1000 (o poco più) ma anche, perché no, una crossover ad alte prestazioni per rivaleggiare con Ducati Multistrada V4, S 1000 XR o KTM 1290 Super Adventure S. Insomma, una specie di canto del cigno del motore a combustione interna prima di passare all’elettrico entro il 2027… anche se non si tratterà di moto ad alte prestazioni dato che la tecnologia attuale non favorisce le moto che vogliono inquinare poco ma essere al contempo divertenti da guidare. La gamma potrebbe essere pronta tra il 2024 e il 2025, nel frattempo MV ci mostrerà prototipi e nuovi progetti di anno in anno.

LE 950 NON SOSTITUIRANNO LE 800 Il presente si chiama Trepistoni da 798 cc, il tre cilindri montato su Brutale 800, Dragster 800, F3, Turismo Veloce e Superveloce 800. Il futuro a breve/medio termine vedrà la nuova piattaforma 950 affiancare (e non sostituire come si sarebbe potuto immaginare) l’800 cc, tutto ciò è possibile grazie alle stesse dimensioni generali dei due motori che permettono di utilizzare gli stessi punti d’ancoraggio a telaio e forcellone. Sardarov ha alzato l’asticella delle aspettative dichiarando che la nuova piattaforma scriverà un nuovo paradigma per le moto di media cilindrata. Come coesisteranno le due cilindrate? Le 800 potrebbero essere utilizzate come moto depotenziabili per la patente di guida A2 e la gamma entry level Rosso mentre le top di gamma potrebbero essere spinte dal nuovo 950 cc. Per ora si tratta di semplici ipotesi e speculazioni, per le conferme ci sarà ancora da attendere ma uno scenario di questo tipo non sarebbe affatto improbabile.

VEDI ANCHE



MV Agusta Turismo Veloce Lusso 2021 MV Agusta Turismo Veloce Lusso 2021

LA 9.5 NON PRIMA DEL 2023 Stessa base, diverse declinazioni, anche quella adventure della 9.5, con 123 CV a 10.000 giri/min e 102 Nm di coppia massima per 230 Km/h. Sardarov ha confermato che la nuova maxi enduro non arriverà nelle concessionarie prima di aprile 2023.

MV Agusta a EICMA 2021: la nuova 9.5, visuale di 3/4 anteriore MV Agusta a EICMA 2021: la nuova 9.5, visuale di 3/4 anteriore


Pubblicato da Danilo Chissalè, 05/01/2022
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox