Autore:
Andrea Minerva

LE PAGELLE Il Rally Wrc Argentina è stato terra di conquista per il pilota di Hyundai Motorsport Thierry Neuville, alla sua seconda affermazione nella gara sudamericana. La divisione sportiva del marchio coreano ha di che festeggiare con la doppietta maturata grazie al secondo posto ottenuto da Andreas Mikkelsen, mentre Sebastién Ogier ha completato il podio con il terzo posto ottenuto alla guida della Citroen C3 Wrc Plus ufficiale. Tra i tanti colpi di scena, quello più clamoroso ha riguardato ancora una volta il pilota di Toyota Gazoo racing, Ott Tanak, fermato dall’ennesimo inconveniente tecnico patito dalla sua Toyota Yaris Wrc Plus. Ma ora, come sempre, le pagelle del dopo gara.

THIERRY NEUVILLE (HYUNDAI I20 WRC PLUS): Veloce, tremendamente veloce, consistente e senza una sbavatura. Così, in breve, la prestazione del pilota belga di Hyundai Motorsport. Il problema tecnico che ha fermato Ott Tanak lo ha certamente favorito, così come il terreno fangoso che ha annullato lo svantaggio di dover partire davanti a tutti in una gara su terra. Tutto vero, ma Neuville è apparso solido, in forma come non mai, supportato dalle prestazioni e cosa non da poco, dall’affidabilità della Hyundai i20 Wrc Plus. Se il successo al “Tour de Corse” era attivato in modo rocambolesco e abbastanza fortunoso, la vittoria in Argentina è stata invece limpida e cristallina. Il vantaggio di Neuville nella classifica piloti inizia a farsi interessante, “fusse che fusse la vorta bbona”, come diceva il grande Nino Manfredi. VOTO: 9

ANDREAS MIKKELSEN (HYUNDAI I20 WRC PLUS): La “panchina” in occasione del “Tour de Corse” pare aver fatto un gran bene al pilota norvegese di Hyundai Motorsport. Stare a guardare i compagni di team a bordo strada lo ha ricaricato a dovere e in Argentina il buon Andreas è tornato sui livelli più consoni al suo curriculum. La prestazione di Mikkelsen non è stata tutta “fuochi d’artificio”, è vero, con la seconda parte di gara sicuramente meglio della prima, ma nel conto vanno messe due prove speciali vinte, nessun errore grave e un secondo posto finale che ha portato punti “buoni buoni” alla causa Hyundai nella classifica riservata ai Costruttori. Ora, resta solo da capire se quella di Mikkelsen è stata solo una fiammata d’orgoglio oppure l’inizio di un periodo positivo fatto di risultati concreti e soprattutto costanti. Promosso con riserva. VOTO: 8

SEBASTIEN OGIER (CITROEN C3 WRC PLUS): Che fatica! Il talento e la tenacia del sei volte campione del mondo sono un punto di forza da “supereroe” e il terzo posto finale al Rally d’Argentina, guadagnato alla fine della Power Stage, vale oro! Ma è strano, molto, troppo, non vedere Ogier mai veramente in lizza per la vittoria. La rottura del servosterzo durante la seconda tappa è da annoverare tra gli inconvenienti che possono rovinare completamente una gara, ma l’impressione è che il feeling tra il “campionissimo” francese e la Citroen C3 Wrc Plus non sia del tutto sbocciato, non ancora. In ogni caso Ogier è sempre lì, attaccato agli avversari come un mastino, e alla fine di tutto strappargli la corona iridata, che detiene da sei stagioni consecutive, non sarà facile per nessuno; detto questo, anche Citroen Racing dovrà fare la sua parte. Affiatamento cercasi. VOTO: 7.5

OTT TANAK (TOYOTA YARIS WRC PLUS) La cosa importante, e oggi a dirla tutta fondamentale, è che il nome non si trasformi da Ott Tanak in “Out Tanak”. Eh sì, perché troppe volte le prestazioni superlative del pilota estone sono state mortificate dalla carente affidabilità della Yaris Wrc Plus. In Argentina è stata ancora una volta, la stessa storia. Uno stop dovuto ad un problema tecnico quando Tanak aveva già in mano il biglietto buono per la lotteria; e invece no, alla fine resta un pugno di mosche in mano e un distacco dal leader del campionato Neuville che inizia a farsi preoccupante. Il fatto assurdo è che la Yaris Wrc è certamente competitiva, spesso e volentieri la più competitiva nel lotto delle Wrc attuali, ma la fragilità da cristallo di Boemia non aiuta, anzi è un fardello decisamente troppo pesante. Il binomio Tanak/Toyota, almeno alla voce risultati, scricchiola alquanto, urge rimediare, e subito. VOTO: 5.5

KRIS MEEKE (TOYOTA YARIS WRC PLUS): Tutto e il contrario di tutto, al secolo: Kris Meeke. Il nordirlandese non è più stato protagonista di botti tremendi, risalenti ormai alla sua “epoca Citroen”, ma l’andamento scostante e altalenante rimane il piatto forte della casa,  o il tallone d’Achille a seconda di come si voglia leggere questa situazione. La velocità è indiscutibile e le prestazioni “monstre” della Yaris Wrc non fanno che esaltare questa caratteristica di Meeke, ma, e c’è davvero un grosso “ma”, ne capita sempre una. In Argentina, in particolare, la rottura di due ruote, problemi ai freni, una penalità di 10 secondi per non aver rispettato alla lettera il roadbook ufficiale della gara nella prova n.11 e dulcis in fundo una foratura nella Power stage finale, costata il terzo posto finale. Sfortuna, errori, imprevisti vari. Quando Kris Meeke verrà a capo di tutto ciò, una vittoria potrebbe anche arrivare. Talento imbizzarrito, come sempre. VOTO: 6.5

CLASSIFICA FINALE RALLY D’ARGENTINA

  1. NEUVILLE (HYUNDAI I20 WRC PLUS)
  2. MIKKELSEN (HYUNDAI I20 WRC PLUS) +48.4
  3. OGIER (CITROEN C3 WRC PLUS) +1.04.8
  4. MEEKE (TOYOTA YARIS WRC PLUS) +1.06.2
  5. LATVALA (TOYOTA YARIS WRC PLUS) +1.21.1
  6. SORDO (HYUNDAI I20 WRC PLUS) +1.26.7
  7. SUNINEN (FORD FIESTA WRC PLUS) +4.57.3
  8. TANAK (TOYOTA YARIS WRC PLUS) +14.24.8
  9. OSTBERG (CITROEN C3 R5 WRC2) +14.28.5

CLASSIFICA CAMPIONATO DEL MONDO WRC - PILOTI (dopo 5 prove)

  1. NEUVILLE  110
  2. OGIER        100
  3. TANAK         82
  4. MEEKE         54
  5. EVANS         43
  6. MIKKELSEN 30
  7. LATVALA     29
  8. LAPPI           26
  9. SORDO        26

CLASSIFICA CAMPIONATO DEL MONDO WRC – COSTRUTTORI

  1. HYUNDAI  157
  2. TOYOTA    120
  3. CITROEN   117
  4. M-SPORT  78     

TAGS: Sebastien Ogier andreas mikkelsen Thierry Neuville Citroen racing Kris Meeke ott tanak toyota gazoo racing Hyundai Motorsport citroen c3 wrc plus toyota yaris wrc plus hyundai i20 wrc plus wrc 2019 wrc 2019 rally di argentina