Autore:
Andrea Minerva

TERRA D’ARGENTINA Nel prossimo fine settimana, da giovedì 25 a domenica 28 aprile, si disputerà la quinta prova del Campionato Mondiale Wrc: il Rally d’Argentina. Dopo la parentesi “su asfalto” del “Tour de Corse”, la Serie rallystica iridata ritorna a frequentare il fondo sterrato con una delle prove più difficili ed entusiasmanti di sempre, non che dalla longeva tradizione, il Rally d’Argentina giunge infatti quest’anno alla 39esima edizioneLe prove speciali saranno in totale 18 e i km “cronometrati” saranno in totale poco più di 347, mentre complessivamente, quindi considerando anche i vari trasferimenti, gli equipaggi dovranno affrontare una distanza totale di 1.300km. Il centro nevralgico del Rally d’Argentina sarà ancora una volta Villa Carlos Paz che di conseguenza fungerà da base per le hospitality e meccanici del Parco Assistenza. La stessa Carlos Paz ospiterà  anche lo shakedown pregara di 4km e 250 metri che verrà poi successivamente ripetuto e che varrà come prima prova speciale. La prima giornata di gara, quella del venerdì (26 aprile), proporrà prove piuttosto veloci e connotate perlopiù da un fondo sabbioso; in questo caso le medie orarie potrebbero aggirarsi per le Wrc Plus attorno ai 115 km/h. Il sabato (27 aprile) la carovana Wrc si trasferirà nella zona della Punilla Valley con un menu di 7 prove speciali tra le quali spicca la “Nevada/Characato”, la più lunga con i suoi 33km e 650 metri anche se quest’anno è stata accorciata di circa 7km. La domenica (28 aprile) rappresenterà l’atto finale del Rally d’Argentina 2019 e lo spazio sarà dedicato a due prove che rappresentano la storia e in un certo senso la leggenda di questa gara: la “El Condor” e la “Giulio Cesare”In particolare la “El Condor”, di 16km e 430 metri, verrà ripetuta due volte e il secondo passaggio varrà come “Power Stage”. In quest’ultima giornata gli equipaggi affronteranno un percorso connotato da una altitudine al di sopra dei 2000 metri di quota.

I PROTAGONISTI Fino a questo punto, il Campionato Mondiale Wrc ha espresso tre diversi vincitori nelle prime quattro gare. Sébastien Ogier (Citroen C3 Wrc) ha vinto il “Montecarlo” e in Messico, Ott Tanak (Toyota Yaris Wrc) ha conquistato il Rally di Svezia mentre Thierry Neuville (Hyundai i20 Wrc) ha vinto in maniera rocambolesca il “Tour de Corse”. Questi tre piloti occupano anche i primi tre posti della classifica generale di campionato con Neuville leader con 82 punti, davanti a Ogier, 80 e Tanak 77. Inevitabile, e perfino troppo facile individuare in questi nomi i favoriti per il successo al Rally d’Argentina ma le condizioni particolari del percorso, le sollecitazioni meccaniche patite dalle auto e tutte le inevitabili incognite che gravitano attorno a questa gara rendono il pronostico più che arduo, possibile solo per i possessori autorizzati di una sfera di cristallo. Non va poi dimenticato che il regolamento impone l’ordine di partenza iniziale perfettamente corrispondente alla classifica di campionato, una situazione che nelle prime battute inevitabilmente sfavorirà Neuville, Ogier e Tanak.

LE CURIOSITA’ Lui stesso non tende troppo a sottolinearlo per evitare di citare una tradizione non proprio favorevole, ma il sei volte campione del mondo Sébastien Ogier, in dieci partecipazioni non ha mai vinto il Rally d’Argentina. Fino a questo momento il pilota di Citroen Racing ha ottenuto nella prova sudamericana tre volte il secondo posto, nel 2013, 2014 e 2016 e l’obiettivo pur se detto sottovoce non può che essere uno e uno solo. Sempre di numeri parlando, in occasione del Rally d’Argentina il pilota finlandese Jari-Matti Latvala, in forza a Toyota Gazoo racing, taglierà il traguardo delle 200 presenze nel Mondiale Wrc. La prima apparizione di questo pilota nella Serie iridata “del traverso” risale al 2002 quando appena 17enne partecipò al Rally della Gran Bretagna chiudendo la gara al decimo posto. La sua prima vittoria è arrivata in Svezia nel 2008, ed oltre a questo è stato vicecampione del mondo nel 2010, 2014 e 2015. In Argentina, non sarà della partita Sebastien Loeb, che questa prova l’ha vinta addirittura per otto volte consecutive, l’ultima nel 2013. Ma era già tutto previsto. La line up di Hyundai Motorsport per l’evento sudamericano sarà infatti composta da Neuville, Mikkelsen e Sordo.

Di seguito il programma della gara che seguiremo insieme a voi con aggiornamenti e risultati al termine di ogni tappa.

GIOVEDÌ 25 APRILE

10h00: Shakedown (4,25 km)

18h30: Partenza (Parco assistenza – Villa Carlos Paz)

19h08: PS 1 – Super Especial Villa Carlos Paz (1,90 km)

19h33: Parco chiuso

VENERDÌ 26 APRILE

06:25: Partenza e assistenza A (Villa Carlos Paz – 15')

08:08: PS 2 – Las Bajadas – Villa Del Dique 1 (16,65 km)

08:55: PS 3 – Amboy – Yacanto 1 (29,85 km)

10:08: PS 4 – Santa Rosa – San Agustin 1 (23,44 km)

12:03: PS 5 – Super Especial Fernet Branca 1 (6,04 km)

12:43: Assistenza B (Villa Carlos Paz – 40')

14:51: PS 6 – Las Bajadas – Villa Del Dique 2 (16,65 km)

15:38: PS 7 – Amboy – Yacanto 2 (29,85 km)

16:51: PS 8 – Santa Rosa – San Agustin 2 (23,44 km)

18:41: Flexy service C (Villa Carlos Paz – 45') 

SABATO 27 APRILE

06:57: Partenza e assistenza D (Villa Carlos Paz – 15')

07:47: PS 9 – Tanti – Mataderos 1 (13,92 km)

08:38: PS 10 – Mataderos – Cuchilla Nevada 1 (22,67 km)

09:25: PS 11 – Cuchilla Nevada – Characato 1 (33,65 km)

11:26: PS 12 – Super Especial Fernet Branca 2 (6,04 km)

12:02: Assistenza E (Villa Carlos Paz – 40')

13:17: PS 13 – Tanti – Mataderos 2 (13,92 km)

14:08: PS 14 – Mataderos – Cuchilla Nevada 2 (22,67 km)

14:55: PS 15 – Cuchilla Nevada – Characato 2 (33,65 km)

16:55: Flexy service F (Villa Carlos Paz – 45’) 

DOMENICA 28 APRILE

07:45: Assistenza G (Villa Carlos Paz – 15’)

09:08: PS 16 – Copina – El Condor (16,43 km)

10:31: PS 17 – Mina Clavero – Giulio Cesare (20,30 km)

12:18: PS 18 – Power Stage El Condor (16,43 km)

14:01: Assistenza H (Villa Carlos Paz – 10’)

14:31: Arrivo  


TAGS: Sebastien Ogier Thierry Neuville team Hyundai Motorsport Citroen racing ott tanak toyota gazoo racing citroen c3 wrc plus toyota yaris wrc plus hyundai i20 wrc plus esapekka lappi wrc 2019 wrc 2019 rally di argentina