Pubblicato il 12/05/20

BOCCONE PRELIBATO Un quattro volte campione del mondo di F1 libero sul mercato piloti non può non fare gola a qualsiasi team. È questo il ragionamento fatto in casa Mercedes poche ore dopo la conferma della separazione tra Sebastian Vettel e la Ferrari al termine del 2020. Ciò non vuol dire che il team dominatore delle ultime stagioni stia già preparando un'offerta per il tedesco, ma questo scenario non è poi neppure così lontano dalla realtà.

UN VANTAGGIO PER QUALSIASI TEAM A spiegare la situazione è stato Toto Wolff, boss del team Mercedes, che in una dichiarazione diffusa dalla stessa scuderia anglo-tedesca ha commentato così la notizia del giorno: ''Sebastian è un grande pilota, una personalità di spicco e un vantaggio per qualsiasi squadra di F1. Quando guardiamo al futuro, la nostra prima lealtà spetta agli attuali piloti Mercedes, ma naturalmente dobbiamo prendere in considerazione questo sviluppo''.

F1, GP Australia 2020: Sebastian Vettel (Ferrari) e Lewis Hamilton (Mercedes) in conferenza stampa

PARTITA A POKER Attualmente, sia Lewis Hamilton sia Valtteri Bottas sono in scadenza di contratto con la Mercedes. Disegnando degli ipotetici scenari, le Frecce d'Argento potrebbero pensare a Vettel come sostituto sia del britannico, da cui erediterebbe i gradi di prima guida, sia del finlandese, andando così a formare un dream team con il rivale di tante battaglie. Il commento di Wolff, però, potrebbe anche far parte di una strategia da parte della Mercedes: utilizzare il fatto che ci sia Vettel disponibile del mercato come vantaggio in sede di negoziazione dei nuovi contratti con i suoi due attuali piloti.


TAGS: vettel f1 wolff