Autore:
Simone Valtieri

GLI ULTIMI SEDILI Tutte le caselle del mondiale di Formula 1 2019 si stanno velocemente riempiendo, l'ultima ufficialità è arrivata questa mattina dalla Williams che per la prossima stagione si avvarrà dei servigi di George Russell, talento britannico e leader del campionato FIA di Formula 2 a un passo dalla conquista del titolo (ha 37 punti di vantaggio sul thailandese Alexander Albon a una gara dal termine, la stagione si cchiuderà il 24 novembre ad Abu Dhabi).

CAMPIONE DI PRECOCITÀ George Russell, debuttante nella categoria di Formula 2 a inizzio stagione, si sta imponendo dopo aver conquistato nel 2017 il campionato GP3. Nella sua carriera vanta anche il titolo nella Formula 4 britannica nel 2014, è arrivato sesto in quella europea del 2015 e 3° nel 2016 prima di dominare con la ART Grand Prix le due serie propedeutiche alla Formula 1. Nato nel 1998 a King's Lynn, città portuale a nord-est di Londra, Russell si era fatto notare nei test di quest'estate in Ungheria, dove con la Mercedes - proprietaria del suo "cartellino" - aveva stabilito il miglior tempo di giornata fissando il nuovo record del circuito.

L'ANNUNCIO SU TWITTER "Sogno questo momento da sempre" - ha scritto un emozionato Russell su Twitter - "Ora posso finalmente dire che nel 2019 sarò ufficialmente un pilota di Formula 1 per la scuderia Williams. A tutti quelli che l'hanno reso possibile va il mio grazie, significa tutto per me. Non vedo l'ora di iniziare." Russell non sarà l'unico pilota di Formula 2 a debuttare nella massima serie il prossimo anno. In tuta McLaren ritroverà anche il connazionale Lando Norris, che quest'anno gli ha dato filo da torcere soprattutto nella parte iniziale del campionato ed è attualmente terzo in classifica. Il secondo, Alexander Albon, è invece in trattative con la Toro Rosso.

LE PAROLE DI GEORGE "È un grande onore per me correre per un team prestigioso come la Williams" - ha poi commentato Russell sul sito internet ufficiale della casa britannica - "Aspettavo questo momento da quando guardavo le gare in TV da bambino, mi sembra surreale che nel 2019 sarà in griglia accanto a piloti che ho ammirato per anni. Vorrei ringraziare Clarie Williams per credere in me, così come Toto Wolff e il team Mercedes per il grande supporto datomi in GP3 e Formula 2." - E proprio Claire, vice team principal della scuderia omonima, ha dichiarato: "Proviamo da sempre a spingere e far crescere giovani piloti britannici e George rientra perfettamente in questo profilo. Pensiamo che sarà un grande acquisto per il nostro team, il suo impegno e la sua passione sono esattamente quello che cerchiamo in un pilota."


TAGS: williams claire williams george russell Mercato Piloti 2018