Test F1 2019, Pirelli porterà tutte e 5 le mescole a Barcellona
F1 2019

Test F1, Pirelli porterà tutte e 5 le mescole a Barcellona


Avatar di Simone Valtieri , il 05/02/19

2 anni fa - La Pirelli ha annunciato le mescole per i test Formula 1 di Barcellona

La Pirelli ha annunciato le mescole per i test Formula 1 2019 di Barcellona, dal 18 al 21 febbraio e dal 26 febbraio all'1 marzo

SI COMINCIA Tra meno di due settimane le monoposto di Formula 1 in versione 2019 saranno tutte in pista per la prima sessione di test invernali a Barcellona, sul Circuito della Catalunya. I team, che nei prossimi giorni si sveleranno al pubblico a partire dall'unveiling della Haas del 7 febbraio, avranno a disposizione tutte e cinque le mescole progettate dalla Pirelli per il Campionato del Mondo 2019. Le date delle due sessioni di test sono 18-21 febbraio e 26 febbraio-1 marzo.

RIVOLUZIONE PNEUMATICA Quest'anno i colori delle gomme saranno diversi (per capire come funzioneranno clicca qui) rispetto all'arcobaleno della passata stagione. A ogni GP i piloti avranno a disposizione una gomma Soft rossa, una Medium gialla e una Hard bianca, ognuna delle quali sarà di volta in volta più dura o più morbida a seconda del circuito da affrontare. Le mescole sono cinque: C1, C2, C3, C4 e C5, dalla più dura alla più morbida, e saranno tutte in pista a Barcellona, con un disegno d'eccezione sul bordo per distinguerle tutte e cinque assieme.

VEDI ANCHE



COME DISTINGUERLE? Le due gomme più dure riporteranno entrambe le scritte "Pirelli" e "P Zero" in bianco, ma mentre la C1 (la più dura in assoluto) non avrà bande colorate, la C2 le avrà, come nella foto. La C3 sarà in questa occasione colorata interamente di giallo, con tanto di bande, ragionamento speculare invece per la C4 e la C5, le due gomme più morbide. La C4 avrà le bande rosse, la C5 solo le scritte, dello stesso colore.

RICONOSCIBILITÀ Mario Isola, direttore del Motorsport Pirelli, ha spiegato meglio: "Nel 2019 vedremo solo tre colori in ogni weekend di gara, perciò abbiamo deciso di mantenere gli stessi colori anche per questi test (senza aggiungerli altri per le due mescole in eccesso rispetto ai weekend di gara). Vogliamo essere sicuri che chi segiurà le prove possa sapere con certezza le varie mescole utilizzate da ciascun pilota e cuascina vettura. Per questo abbiamo deciso che i compound più morbido (C5) e più duro (C1) non avranno le crassiche strisce sulla spalla."


Pubblicato da Simone Valtieri, 05/02/2019
Vedi anche
Logo MotorBox